Il nuovo film di Robert Redford, che lo vede in versione “naufrago”

Il film si chiama All is lost e racconta la storia di un naufrago in mezzo all’oceano. Esce giovedì 6 febbraio

L’ultima fatica di Robert Redford si chiama All is lost (Tutto è perduto) ed è un thriller ambientato in mare aperto. Redford è l’unico protagonista “umano” del film, perché per il resto la scena è tutta dedicata al mare. La storia parla di un naufragio, di una barca che si perde in mezzo alla tempesta, e di un uomo che dovrà contare solo su se stesso per sopravvivere, in mezzo all’oceano Indiano.

UNICO ATTORE. Ci saranno solo le carte nautiche ad aiutarlo, il sole batterà a picco e intorno alla barca lo accerchieranno ovviamente un branco di squali. Insomma, non una situazione facile. Il film è diretto da J. C. Chandor, abituato ai thriller e ai film di grande impatto emotivo. I dialoghi sono praticamente assenti, allo spettatore non resta che affidarsi ai pensieri del protagonista, tra la paura di morire e la voglia di sopravvivere. Robert Redford è per questo film, uscito in America lo scorso ottobre, considerato il grande escluso degli Oscar, vista la difficoltà di recitare in un film da solo. Invece All is lost non ha ottenuto neanche una nomination, nonostante la critica l’abbia accolto bene, e abbia apprezzato lo sforzo di Redford. Che deluso da Hollywood ha promesso di farsi indietro anche sul fronte del Sundance Film Festival, che dall’anno prossimo potrebbe non più dirigere.