Benedetto XVI nomina 22 nuovi cardinali, sette italiani – RS/2

La proclamazione avverrà durante il concistoro del 18 e 19 febbraio prossimi. Sette sono italiani, tra loro anche il vescovo di Firenze, Giuseppe Betori. Diciotto su 22 sono elettori, cioè hanno meno di 80 anni: cambia volto il conclave

Benedetto XVI ha annunciato i nomi dei nuovi cardinali che verranno creati in occasione del Concistoro che si terrà in Vaticano il 18 e il 19 febbraio prossimi. Si tratta in totale di 22 nuovi porporati, di cui 18 elettori, cioè con meno di 80 anni. Dieci di loro sono membri della Curia Romana: monsignor Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, monsignor Joao Braz de Aviz, Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita Consacrata e le Società di Vita Apostolica, monsignor Manuel Monteiro de Castro, Penitenziere Maggiore della Penitenzieria Apostolica, monsignor Giuseppe Bertello, Presidente del Governatorato del Vaticano, monsignor Domenico Calcagno, Presidente dell’Amministrazione del Patrimonio della Sede Apostolica, monsignor Giuseppe Versaldi, Presidente della Prefettura degli Affari Economici della Santa Sede, monsignor Santos Abril y Castello, Arciprete della Basilica Papale di Santa Maria Maggiore, monsignor Edwin Frederik O’Brien, Gran Maestro dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalernme, monsignor Antonio Maria Vegliò, Presidente del Pontificio Consiglio della Pastorale per i Migranti e gli Itineranti, monsignor Francesco Coccopalmerio, Presidente del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi (Avvenire).

Otto sono invece vescovi diocesani: monsignor Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, monsignor George Alencherry, arcivescovo Maggiore dei Siro Malabaresi, monsignor Thomas Christopher Collins, arcivescovo di Toronto, monsignor Willem Jocoby Eijk, arcivescovo di Utrecht, monsignor John Tong Hon, vescovo di Hong Kong, monsignor Rainer Maria Woelki, arcivescovo di Berlino, monsignor Timothy Michael Dolan, arcivescovo di New York, monsignor Dominik Duka, arcivescovo di Praga (Avvenire).

A questi si aggiungono quattro cardinali ultraottantenni: padre Prosper Grech, Consultore presso la Congregazione per la Dottrina della Fede, padre Karl Josef Becker, docente emerito della Pontificia Università Gregoriana, monsignor Lucian Muresan, arcivescovo maggiore della chiesa greco-cattolica rumena, e padre Julien Ries, professore emerito di storia delle religioni presso l’università Cattolica di Louvain(Avvenire).