Google+

«Vietato morire»: l’ordinanza del sindaco di Falciano del Massico

marzo 12, 2012 Redazione

A Falciano del Massico non c’è un cimitero e i loculi a dispozione in quello del Comune limitrofo Carinola sono esauriti. Il sindaco Giulio Cesare Fava ha quindi deciso di costruirsene uno e nel frattempo ha imposto a tutti «di non oltrepassare il confine della vita terrena per andare nell’aldilà». Ma i concittadini hanno disobbedito.

«È fatto divieto ai cittadini residenti, o comunque di passaggio, di oltrepassare il confine della vita terrena per andare nell’aldilà». Dal 5 marzo scorso a Falciano del Massico è vietato morire. Nel paesino in provincia di Caserta, secondo l’ordinanza del sindaco Giulio Cesare Fava, nessuna della sue quattromila anime dovrà più salire al cielo. Almeno fino a che non verrà costruito un cimitero.

Perché il problema è tutto qui: quando Falciano nel 1964 è diventato un Comune autonomo, chi ha tracciato i limiti del suo territorio si è dimenticato di includere una parte del camposanto. Così, da allora chi muore è costretto a cercare un posto nei cimiteri vicini. Per porre fine a questa situazione nel 1993 è stato costituito un consorzio per allargare il camposanto di Carinola, Comune limitrofo. Ma da allora non se ne è fatto nulla e visto che i loculi a dispozione di Falciano sono finiti, il sindaco ha deciso di costruire un cimitero in paese, senza aspettare che Carinola lo allarghi. E mentre viene cercato il sito adatto e i soldi per la costruzione, sarebbe meglio non morire. «La mia è una provocazione – dice il sindaco -. Però la situazione ormai è al collasso».

L’ordinanza comunale però non è bastata: dal 5 marzo sono morte due persone. Il Comune non ha rilasciato dichiarazioni ma sembra che non perseguirà i disobbedienti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. I just want to say I am newbie to blogging and site-building and certainly liked this web site. Likely I’m going to bookmark your blog . You absolutely have amazing posts. Cheers for sharing with us your blog site.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Una Chevrolet così potente non la si era mai vista. Del resto, mai una Corvette di serie si era spinta tanto in là. La nuova ZR1 promette di scrivere un inedito capitolo della storia della Casa americana. Attesa sul mercato dalla primavera del 2018, la sportiva a stelle e strisce vede il V8 6.2 sovralimentato […]

L'articolo Chevrolet Corvette ZR1 2018: lo show dei record proviene da RED Live.

Il Ciclocross moderno ha poco a che vedere con ciò a cui eravamo abituati: percorsi più tecnici e veloci hanno portato a un cambiamento nelle attitudini dei biker, che devono essere assecondate da biciclette altrettanto evolute. Canyon ha progettato la nuova Inflite CF SLX con in mente proprio queste rinnovate esigenze e l’ha dotata di […]

L'articolo Canyon Inflite CF SLX proviene da RED Live.

Anche se ottima ventilazione, aerazione, visiera amovibile e comfort sono aspetti molto importanti in un casco da bici, la differenza reale la fa la capacità di proteggere… Bontrager ha scelto di affidare la nostra sicurezza alle mani, o meglio, alla tecnologia di MIPS, dotando il nuovo Quantum del MIPS Brain Protection System, che a oggi rappresenta […]

L'articolo Bontrager Quantum MIPS, nuova sicurezza proviene da RED Live.

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download