Google+

«Vietato morire»: l’ordinanza del sindaco di Falciano del Massico

marzo 12, 2012 Redazione

A Falciano del Massico non c’è un cimitero e i loculi a dispozione in quello del Comune limitrofo Carinola sono esauriti. Il sindaco Giulio Cesare Fava ha quindi deciso di costruirsene uno e nel frattempo ha imposto a tutti «di non oltrepassare il confine della vita terrena per andare nell’aldilà». Ma i concittadini hanno disobbedito.

«È fatto divieto ai cittadini residenti, o comunque di passaggio, di oltrepassare il confine della vita terrena per andare nell’aldilà». Dal 5 marzo scorso a Falciano del Massico è vietato morire. Nel paesino in provincia di Caserta, secondo l’ordinanza del sindaco Giulio Cesare Fava, nessuna della sue quattromila anime dovrà più salire al cielo. Almeno fino a che non verrà costruito un cimitero.

Perché il problema è tutto qui: quando Falciano nel 1964 è diventato un Comune autonomo, chi ha tracciato i limiti del suo territorio si è dimenticato di includere una parte del camposanto. Così, da allora chi muore è costretto a cercare un posto nei cimiteri vicini. Per porre fine a questa situazione nel 1993 è stato costituito un consorzio per allargare il camposanto di Carinola, Comune limitrofo. Ma da allora non se ne è fatto nulla e visto che i loculi a dispozione di Falciano sono finiti, il sindaco ha deciso di costruire un cimitero in paese, senza aspettare che Carinola lo allarghi. E mentre viene cercato il sito adatto e i soldi per la costruzione, sarebbe meglio non morire. «La mia è una provocazione – dice il sindaco -. Però la situazione ormai è al collasso».

L’ordinanza comunale però non è bastata: dal 5 marzo sono morte due persone. Il Comune non ha rilasciato dichiarazioni ma sembra che non perseguirà i disobbedienti.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. I just want to say I am newbie to blogging and site-building and certainly liked this web site. Likely I’m going to bookmark your blog . You absolutely have amazing posts. Cheers for sharing with us your blog site.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.

Al debutto l'EAT6 con il BlueHDi da 120 cv, già in regola con la normativa Euro 6.2.

L'articolo Citroën C3 Aircross, il cambio automatico arriva anche sulla Diesel proviene da RED Live.

L’originale tre ruote Piaggio compie 70 anni e li festeggia con un grande raduno a Salsomaggiore Terme. Le iscrizioni sono aperte

L'articolo Euro Ape 2018, dal 21 al 23 settembre 2018. Info e iscrizioni proviene da RED Live.