Google+

Varate le misure economiche, Berlusconi: «Il Pil crescerà almeno dell’1,5%»

febbraio 9, 2011 Redazione

«Oggi abbiamo avviato un percorso che non sarà facile e neppure breve» ha sottolineato Silvio Berlusconi in una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera ai provvedimenti economici, illustrando la riforma degli articoli 41, 97 e 118 della Costituzione e il piano che riordina gli incentivi

«Oggi abbiamo avviato un percorso che non sarà facile e neppure breve» ha sottolineato Silvio Berlusconi in una conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri che ha dato il via libera ai provvedimenti economici, illustrando la riforma degli articoli 41, 97 e 118 della Costituzione e il piano che riordina gli incentivi.

«Ci saranno positivi sviluppi per la crescita dell’economia e del paese. La crescita del Pil l’abbiamo valutata intorno all’1,5%. Questi provvedimenti potevano essere fatti anche prima ma tutta la nostra attenzione è stata tesa ad evitare sprechi, abbiamo fatto un grande lavoro», ha spiegato.

Per quanto riguarda le modifiche alla Costituzione, l’articolo 41 spiegherà che «l’iniziativa economia è libera, ed è permesso tutto ciò che non è espressamente vietato dalla legge», anche se il testo deve ancora essere migliorato; l’articolo 97 che «le pubbliche funzioni sono al servizio del bene comune» e l’articolo 118 che gli enti locali «non devono solo favorire, ma anche garantire l’autonoma iniziativa».

«Abbiamo deciso di andare con grande immediatezza nella direzione dell’abrogazione di diverse leggi approvando vari testi unici», ha aggiunto Berlusconi. «Abbiamo l’ambizione di produrre un codice delle leggi fiscali».

Secondo Giulio Tremonti, ministro dell’Economia,
«Oggi è stato un buon Consiglio dei ministri con una discussione molto costruttiva da parte di tutti. Contiamo di poter continuare quel lavoro in modo informale e di arrivare all’appuntamento con l’Europa con le carte in regola».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dietro il recente aggiornamento del sistema multimediale Fiat/Chrysler vi sarebbe un atto di pirateria cybernetica a danno di Jeep Cherokee.

La coupé nipponica è un elettrocardiogramma mobile: s’illumina in base alla frequenza cardiaca del guidatore! Il V8 5.0 aspirato eroga 470 cv e 526 Nm.

Nascerà nel 2018 il primo pick-up premium. Potrebbe chiamarsi GLT e adottare un V6 3.0 td da 258 cv. La base telaistica deriva da Nissan Navara.

Bicilindrica, 1000 cc, 95 cv, cambio normale o DCT. E tanta voglia di avventura. Si chiama CRF1000L ma per tutti sarà solo e semplicemente Africa Twin. Sul mercato in tutta Europa a fine 2015, ha le credenziali giuste per raccogliere l’eredità, pesantissima, della progenitrice

La trail bike più rappresentativa di casa Trek cambia le scarpe e per il 2016 si presenta come la bici totale.

Speciale Nuovo San Gerardo