Google+

Uno di noi al traguardo. Raccolte oltre un milione e seicentomila adesioni. Un successo (soprattutto in Italia)

ottobre 31, 2013 Redazione

Una montagna di adesioni che dimostra come esista ancora una fetta di cittadini che non si arrende alle presunte “innovazioni bioetiche”. Un catechismo popolare e laico, alla faccia di chi dipinge i cattolici come beoti creduloni

Domani si chiude la campagna “Uno di noi” per chiedere all’Unione Europea il riconoscimento dell’embrione umano. La petizione popolare, che sarà presentata alle istituzioni per fermare la distruzione degli embrioni umani nei laboratori di ricerca, ha avuto un successo straordinario se si tiene conto che l’obiettivo era tagliare il traguardo del milione di firme.
È stato dunque raggiunta e superata di quasi due terzi la soglia minima. Bastavano sette Stati per rendere valida la richiesta e, invece, sono stati ben 19 quelli che hanno superato il minimo previsto dal regolamento comunitario (e potrebbero diventare 20 se l’Irlanda trovasse in queste ore le ultime 1700 firme che le farebbero superare la quota fissata).

ALTRO CHE “MEDIOEVO”. Anche il nostro paese ha fatto la sua parte. Sono ben 600 mila le firme raccolte nel nostro paese (il 37 per cento del totale). L’Italia ha raccolto il 1.047,59 per cento del proprio minimo nazionale fissato dall’Unione Europea (che era di 54.750 firme).
Un risultato da non sottovalutare soprattutto in tempi come i nostri dove la questione antropologica è data per scontata, se non osteggiata perché considerata “medioevale”. Quelle firme sono il segno che – forse silenziosamente – esiste una grande fetta dei cittadini europei, e non solo cattolici, che delle presunte innovazioni in campo bioetico non è poi così convinta. Ma quella montagna di adesioni è soprattutto la punta dell’iceberg di un altro movimento. Quello che, in questi mesi, con grande creatività, si è visto muoversi dentro e fuori le parrocchie, di chi ha saputo convogliare davanti a temi non secondari come la vita e la nascita, tante persone. Un vero catechismo laico e antropologico, alla faccia di chi ama dipingere i cattolici come dei beoti creduloni.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

3 Commenti

  1. Remo scrive:

    Condivido l’iniziativa “one of us” a favore della vita umana incipiente e approfitto per invitare a sostenere anche questa raccolta di firme:

    http://www.citizengo.org/it/443-ritiri-il-documento-standards-sexuality-education-europe?sid=MzE4MDcxNDc4NTg3MDMx

    che punta a contrastare le sconsiderate linee guida dell’Oms (politiche e non tecnico-scientifiche, linee guida che promuovono la promiscuità sessuale sin dall’infanzia, la nefasta ideologia del gender e varie altre perversioni, oltre a sottrarre ai genitori la responsabilità educativa sui figli.

  2. Bifocale scrive:

    Quoto Remo in toto.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se fosse una compagna di scuola, la Peugeot 308 sarebbe la classica ragazza seduta nei banchi della seconda fila; precisa, puntuale, concreta e in grado di ottenere ottimi risultati. Però poco appariscente. La tipica studentessa che pochi notano e che i professori danno per scontato sia in grado di ben figurare in ogni frangente. Ora, […]

L'articolo Prova nuova Peugeot 308 proviene da RED Live.

Il suo logo a forma di ruota spicca su caschi, capispalla, piumini, borsoni, zaini, bracciali in argento e foulard in seta, e non a caso. La collezione di abbigliamento e accessori uomo/donna Milano 1914 trae difatti la sua identità da EICMA, il Salone internazionale delle moto, la cui prima edizione è datata 1914, appunto. E […]

L'articolo Milano 1914, nuova collezione e corner al Boscolo proviene da RED Live.

La scelta di un’automobile è una decisione che dipende dall’utilizzo che se ne vuole fare. Chi ha bisogno di un mezzo da guidare esclusivamente in città, sarà orientato verso un’auto più compatta e maneggevole; se la vettura accompagnerà spesso la famiglia in gite fuori porta, ruote grandi e ammortizzatori rinforzati saranno determinanti; se il conducente […]

L'articolo Il cambio: tipologie e caratteristiche (automatico/semiautomatico/manuale) proviene da RED Live.

In sella a una delle moto più speciali mai prodotte da BMW. La HP4 Race porta all’estremo il concetto di moto sportiva. Leggerissima potentissima, va fortissimo ma non è un mostro impossibile da domare, anzi… 80.000 euro sono tanti? Forse, ma dopo averla guidata potresti cambiare idea.

L'articolo Prova BMW HP4 Race proviene da RED Live.

Con il nuovo Kymco AK 550, la Casa di Taiwan punta dritta al cuore del mercato dei Top Scooter bicilindrici. Il prezzo è interessantissimo (9.190 euro in offerta lancio) ma i contenuti tecnologici sono tutt’altro che di serie B. Anzi!

L'articolo Prova Kymco AK 550 proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana