Google+

Diversamente donne. All’Università di Lipsia anche i professori saranno chiamati “professoresse”

giugno 5, 2013 Redazione

Incredibile: l’ateneo tedesco approva ufficialmente la proposta ironica di un docente che si era stufato delle interminabili discussioni sulla “parità”

Lo Spiegel online la mette giù ironicamente titolando “Guten Tag, Herr Professorin”, buongiorno signor professoressa. E anche Josef A. Käs, docente di Fisica all’Università di Lipsia, ideatore della trovata, l’aveva pensata come una simpatica provocazione per prendere in giro i colleghi e le loro interminabili discussioni sulla necessità di applicare l'”uguaglianza di genere” nel linguaggio ufficiale dell’istituto.

VOTO FAVOREVOLE. Invece, con grande sorpresa dello stesso Käs, il Senato dell’ateneo non ha avuto nulla da ridire alla sua proposta di estendere il termine “professoressa” a tutti i docenti, maschi compresi: voto favorevole. All’inizio di maggio, poi, il rettore Beate Schücking ha sottoscritto a sua volta la decisione, dunque fra qualche mese, salvo imprevisti, il professor Käs diventerà ufficialmente una professoressa. Come tutti i suoi colleghi uomini.

«ADESSO SONO LORO A BRONTOLARE». Naturalmente questo atto di fondamentalismo politicamente corretto ha scatenato molte reazioni polemiche in Germania. Ma non mancano le voci a favore. Per esempio quella della “professoressa” Friederike Maier, docente di Economia a Berlino che presta la sua consulenza alla Commissione europea come esperta di “uguaglianza di genere” (appunto). «Quando le donne si lamentano perché sono emarginate, di regola i colleghi rispondono con un sorrisino», ha detto la Maier allo Spiegel online. «Adesso che la situazione è rovesciata, sono gli uomini a brontolare. Magari questa volta avremo finalmente una cultura di uguaglianza di genere».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. Alèudin says:

    la follia avanza.

  2. Luke says:

    E’ indubbio che si tratti di una vera e propria ideologia questa.
    Aberrante.

  3. Renzo says:

    Non si capisce dove sia l’ugualianza di genere dal momento che di genere ne scegli comunque uno, in questo caso quello femminile: questa è pura ipocrisia mista a stupidità.

  4. Vaidya says:

    Mala tempora currunt !!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.