Google+

Turchia. Da quest’anno la scuola insegna sottomissione delle donne e jihad

settembre 18, 2017 Redazione

Il ministero dell’Educazione ha respinto le accuse di sessismo: «È quello che ha detto Allah». Più ore per l’islam, meno per Ataturk

turchia-libri-scuola

Oggi è ricominciata la scuola in Turchia e in seguito alla riforma dei programmi scolastici hanno fatto il loro debutto i nuovi libri di testo che cancellano ogni riferimento a Charles Darwin e alla teoria dell’evoluzione, mentre è stata inserita una nuova «educazione jihadista dei valori».

«L’HA DETTO ALLAH». I nuovi libri di testo per ora verranno adottati solo dalle scuole secondarie religiose, ma dall’anno prossimo saranno obbligatori anche in tutte le altre. In un libro intitolato Vita del profeta Maometto si insegna il jihad come «guerra religiosa», mentre l’obbligo delle donne di obbedire agli uomini viene considerato una forma di «adorazione». Alpaslan Durmus, funzionario del ministero dell’Istruzione, ha però rigettato le accuse di sessismo spiegando che «è stato Allah a dirlo, non io. Dovrei forse correggerlo?».

PIÙ ISLAM, MENO ATATURK. A conferma del tentativo di Erdogan di puntare sull’islamizzazione del paese, il governo ha detto che la riforma servirà a crescere una «generazione pia». L’esclusione dello studio della teoria darwinista è stata invece motivata con un argomento diverso: sarebbe infatti «troppo difficile per gli studenti». Inoltre, per destinare più ore allo studio della religione e dell’islam verrà accorciato il tempo dedicato alla storia del paese e alla vita del fondatore della Turchia moderna, Mustafa Kemal Ataturk.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Arriva in gruppo tra gli ultimi, guarda tutti dritto negli occhi, mostra i muscoli e fa subito la voce grossa. E no, non è un bullo. Parliamo, piuttosto, della SUV Volkswagen T-Roc. Destinata a scendere in lizza nel segmento di mercato più frizzante, combattuto e attraente del momento, vale a dire quello delle sport utility […]

L'articolo Prova Volkswagen T-Roc proviene da RED Live.

In KTM hanno le idee chiare: il futuro della mobilità è elettrico. Ecco perché la nuova KTM Freeride E-XC, rinnovata da cima a fondo, è solamente un punto di partenza

L'articolo KTM Freeride E-XC, l’enduro green proviene da RED Live.

Prima erano una cosa sola. Ora sono divise. O meglio, in futuro avranno specializzazioni e target diversi. Volvo e Polestar, quest’ultima sino a ieri divisione ad alte prestazioni del brand svedese, si sono separate e vivranno di luce propria. Polestar, oltretutto, cambierà pelle, passando dall’elaborazione ufficiale dei modelli della Casa nordica alla realizzazione di vetture […]

L'articolo Polestar 1: il nuovo mondo proviene da RED Live.

Il progetto Émonda è nato per dimostrare che Trek era non solo in grado di costruire la bicicletta di serie più leggera al mondo, ma di renderla anche capace di offrire elevate performance. I confini della ricerca sembrano essere fatti perché li si possa superare e ciò che è successo con il MY 2018 lo dimostra: […]

L'articolo Nuova Trek Émonda 2018, la leggerezza non ha limiti proviene da RED Live.

La sfida che attende la nuova Seat Arona, al debutto tra le SUV compatte, ricorda quella di Kung Fu Panda contro le “Leggende Leggendarie”. Una outsider dalle dimensioni contenute, agile, scattante e con tante frecce al proprio arco che affronta senza alcun timore reverenziale i “mostri sacri” della categoria. Forte di una vitalità, sia estetica […]

L'articolo Prova Seat Arona proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download