Google+

Sgreccia: «Il bosone di Higgs è “di Dio” perché tutta la realtà è di Dio»

luglio 5, 2012 Daniele Ciacci

Intervista a monsignor Elio Sgreccia sul valore teologico della scoperta della “particella di Dio”. «Il bosone di Higgs non riesce a spiegare il passaggio dal non-esserci all’esserci. Il cosmo ha bisogno di una mente che lo vuole “far essere”».

L’annuncio della scoperta del bosone di Higgs, al Cern di Ginevra, ha impressionato l’opinione pubblica comune. L’unica particella ancora sconosciuta del sistema standard sarebbe l’origine della materia del cosmo. Per questa ragione, sono in molti ad aggiungerle l’epiteto: “di Dio”. Ma c’è differenza tra “origine fisica” e “causa originale”. Tempi.it ne parla con il cardinale e teologo Elio Sgreccia.

Il bosone di Higgs spiega il cosmo?
Io credo che questa tendenza di spiegare tutta la natura ricorrendo all’elemento ultimo, più elementare, pecchi di ingenuità. Spiegare ciò che è grande attraverso la mediazione di ciò che è più piccolo – la vita con i geni, la materia con l’atomo – è un metodo riduzionista ed analitico. Per carità, giova ad acquisire conoscenze analitiche, particolari ed elementari dell’oggetto fisico, ma non va confuso con la causa, ovvero con ciò che spiega l’esistente.

Eppure, viene chiamata “la particella di Dio”…
Questa particella è “di Dio” come è “di Dio” tutto il resto del mondo. È soltanto una componente, magari originaria, della materia, ma non spiega la realtà che ci circonda. Aleggia in essa, ma non la codifica. Perché la realtà non ha bisogno di una spiegazione fisica, bensì metafisica. Necessita di un’origine che spieghi il passaggio dal non-esserci all’esserci. E la definizione di questo non pertiene alla scienza.

C’è uno scambio: si confonde l’origine fisica con il creatore?
Non so se il bosone di Higgs sia la particella più elementare dell’universo, ma sicuramente non ne è la causa. Nel suo finalismo, il cosmo esistente ha bisogno di una mente e di una causa che non soltanto l’ha prodotto, ma l’ha anche voluto. Bisogna plaudire ad ogni innovazione che fa comprendere meglio la composizione della materia. Tuttavia, ogni scoperta scientifica non è che un invito a risalire, attraverso il ragionamento e con l’aiuto della teologia, alla vera fonte dell’Universo.

La scoperta del “bosone di Higgs” è da vedersi come un passo in avanti. Ma non annienta la voluptas sciendi…
Anche questa particella è causata da Dio. Non spiega l’universo, ma soltanto alcuni fenomeni della materia. Adesso, va posta una domanda: come questo elemento si incastra nell’armonia dell’ordine del creato, come si giustifica di fronte a un Creatore? È questo il passaggio più interessante: vedere nella scoperta l’aprirsi di una serie di domande che sono l’inizio dell’evoluzione scientifica. Non basta la materia a giustificare la sua stessa esistenza: vengono in aiuto la metafisica, la filosofia e la ragione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Potenza esagerata, guidabilità di alto livello e un motore capace di stupire per gestibilità ed erogazione. La Panigale V4 apre una nuova era in casa Ducati e lo fa non solo per le prestazioni ma anche per come le “serve” al pilota. Non è solo l’ultima supersportiva Ducati è un cambio di filosofia, che potrebbe piacere a molti

L'articolo Prova Ducati Panigale V4 S proviene da RED Live.

Rifatta da cima a fondo la crossover Subaru ha aumentato le sue capacità off road, migliorando al contempo il comportamento su strada. Più efficace e comoda migliora anche nella qualità percepita degli interni. Solo benzina per i motori Boxer che continuano ad avere un po’ di sete.

L'articolo Prova Subaru XV 2018 proviene da RED Live.

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi