Google+

Planned Parenthood, nuove accuse. «Fissavano quote mensili di aborti da raggiungere»

febbraio 8, 2017 Redazione

Un’ex direttrice di una clinica e un’ex infermiera affermano: «Dipendenti incentivati a spingere le donne ad abortire. Offrivamo anche delle pizze»

Planned Parenthood, il colosso abortivo più grande del mondo, non solo fisserebbe quote mensili di aborti da realizzare ma offrirebbe incentivi ai suoi dipendenti per portarne a casa il più possibile. È quanto afferma Sue Thayer, ex direttrice della clinica di Storm Lake, Iowa, in un’intervista con il gruppo pro-life Live Action.

«INCORAGGIARE LE DONNE». «Io formavo il mio staff nel modo in cui sono stata formata, cioè li invitavo a incoraggiare le donne a scegliere l’aborto e a farlo nelle nostre cliniche. Questo era importante per raggiungere i nostri obiettivi», dichiara l’ex dipendente. «Cercavamo sempre di strappare un appuntamento per l’interruzione di gravidanza prima che lasciassero la clinica».

LE INCHIESTE. Thayer ha abbandonato la clinica nel 2008, in opposizione alla decisione di cominciare a prescrivere la pillola abortiva in videoconferenza alle donne impossibilitate a presentarsi di persona. La clinica dell’ex direttrice ha poi chiuso nel 2012 e lei, che nel tempo ha cambiato la sua visione dell’interruzione di gravidanza, ha fatto causa al gruppo sostenendo che dei servizi legati all’aborto venivano illegalmente usati per ottenere i fondi federali Medicaid. Il processo è tuttora in corso.
Planned Parenthood è da tempo sotto i riflettori in America dopo le inchieste portate avanti dal Center for Medical Progress, che attraverso una serie di filmati realizzati con telecamera nascosta ha accusato il provider di vendere illegalmente organi e tessuti fetali in cambio di denaro.

PIZZA COME INCENTIVO. Secondo Thayer, ai dipendenti delle cliniche viene insegnato a spingere le donne ad abortire: «Offrivamo anche degli incentivi e so che può sembrare assurdo, ma offrire una pizza può essere un grande stimolo». Alle donne che non potevano permettersi test clinici e controlli in gravidanza, veniva risposto: «Se dicevano: “Non posso pagare oggi”, noi rispondevamo qualcosa del tipo: “Ma se non puoi pagare 10 dollari oggi, come pensi di poterti prendere cura del bambino? Sai quanto costa?”».

«QUOTE DA RAGGIUNGERE». Continua l’ex direttrice: «Non c’era posto nella mia clinica di Storm Lake e in quelle di qualunque altra città per il sostegno alle future mamme. Dicevamo: “Davvero, non pensi che la soluzione migliore sia abortire? Possiamo pensare a tutto noi”». Marianne Anderson, ex infermiera a Planned Parenthood, ha inoltre dichiarato a Live Action: «A volte mi sentivo più una commerciale che un’infermiera, vendevo aborti. E ci dicevano continuamente che avevamo una quota da raggiungere per permettere alla clinica di restare aperta».

Foto Ansa/Ap

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

In questo momento storico, l’immagine che identifica maggiormente la californiana Tesla è quella della dea Shiva che, facendo roteare le otto braccia di cui è dotata, elargisce schiaffi a destra e a manca a tutti i brand concorrenti. Il costruttore americano, parallelamente all’unveiling della straordinaria supercar elettrica Roadster, accreditata di 10.000 Nm di coppia e […]

L'articolo Tesla Semi Truck: il camion elettrico è una belva proviene da RED Live.

L’alternativa alle note Lotus 3-Eleven, KTM X-Bow e Radical SR8 è italiana. E costa (almeno) 200.000 euro. Forte di una lunghissima esperienza nelle competizioni, la parmense Dallara Automobili, specializzata in telai e vetture da pista, ha presentato il primo modello targato della propria storia. Una vettura, non a caso denominata “Stradale”, nata quale barchetta estrema, […]

L'articolo Dallara Stradale: la prima volta proviene da RED Live.

Gestito da appassionati motociclisti, lo Spidi Store milanese di via Telemaco Signorini 12, mette a disposizione le ultime novità del marchio oltre a un servizio di tute su misura e di installazione di interfoni su caschi. Per festeggiare il suo primo anno di vita il negozio ha organizzato, in occasione di EICMA 2017, una serata all’insegna […]

L'articolo Spidi Store Milano spegne la prima candelina proviene da RED Live.

Tesla la tocca piano… presentando a sorpresa, in occasione dell’unveiling dell’atteso camion a batteria, l’erede dell’ormai storica Tesla Roadster. Una vettura che la Casa americana, con grande morigeratezza, non esita a definire “l’auto più veloce del Pianeta”. Una supercar elettrica che, ancora una volta, spiazza la concorrenza promettendo di ridefinire il concetto di performance a zero […]

L'articolo Tesla Roadster: zitti tutti proviene da RED Live.

Dopo la nuova generazione di Trafic SpaceClass, presentata lo scorso ottobre, Renault torna sull’argomento “business” con il lancio della nuova gamma Executive, studiata per rendere sempre più confortevole e ricca di tecnologia la vita a bordo di chi si sposta per lavoro. La Casa della Losanga dota quindi di contenuti premium tre vetture della sua scuderia, […]

L'articolo Gamma Executive, l’allestimento premium di Renault proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download