Google+

“Perché il mondo tace sul massacro dei cristiani?”. L’appello del presidente del Congresso ebraico mondiale

agosto 21, 2014 Roland S. Lauder

L’articolo di Roland S. Lauder sul New York Times: «Chi difenderà i perseguitati? Perché nessuno fa niente? Noi non staremo in silenzio. Questa campagna di morte deve essere fermata»

Martedì il presidente del Congresso ebraico mondiale, Roland S. Lauder (nella foto con papa Benedetto XVI), ha scritto un appello sul New York Times in difesa dei cristiani in Medio Oriente e in Africa, affinché il mondo si muova contro il massacro da parte dei fondamentalisti dell’Isis. Qui sotto una nostra traduzione di ampia parte del testo. 

Perché il mondo sta in silenzio mentre i Cristiani vengono massacrati in Medio Oriente e in Africa? In Europa e negli Stati Uniti abbiamo assistito a molte manifestazioni per la tragica morte dei palestinesi che sono stati usati come scudi umani da Hamas, l’organizzazione terroristica che controlla Gaza. Le Nazioni Unite hanno svolto indagini e concentrato il proprio sdegno nei confronti di Israele (…). Ma il barbaro massacro di migliaia e migliaia di Cristiani viene affrontato con relativa indifferenza.

Il Medio Oriente e parte dell’Africa centrale stanno perdendo intere comunità cristiane che hanno vissuto in pace per secoli. Il gruppo terroristico Boko Haram quest’anno ha violentato e ucciso centinaia di cristiani, devastando due giorni fa la città prevalentemente cristiana di Gwoza, nello Stato di Borno, nel nordest della Nigeria. Mezzo milione di arabi cristiani sono stati cacciati dalla Siria durante gli oltre tre anni di guerra civile. I Cristiani sono stati perseguitati e uccisi in paesi che vanno dal Libano al Sudan. Gli storici potrebbero guardare indietro a questo periodo e chiedersi se la gente aveva perso la rotta. Pochi giornalisti hanno viaggiato in Iraq per testimoniare l’ondata nazista di terrore che si sta diffondendo all’interno del paese (…). I leader mondiali sembrano consumarsi in altre questioni durante questa strana estate del 2014. Non ci sono flotte in viaggio per la Siria o l’Iraq. E le belle celebrità e le vecchie rock star, perché il massacro dei Cristiani non pare attivare i loro sensori sociali? Obama dovrebbe essere lodato per aver ordinato agli aerei di attaccare e salvare le decine di migliaia di Yazidi (…), ma purtroppo gli attacchi aerei non bastano a fermare questa ondata grottesca di terrorismo.

Lo Stato islamico in Iraq e in Siria (Isis) non è una libera coalizione di gruppi jihadisti, ma una forza militare vera e propria che è riuscita a impossessarsi di gran parte dell’Iraq grazie al business (…). Usa i soldi delle banche e dei negozi di oro di cui si è appropriato tramite il controllo delle risorse petrolifere e tramite le estorsioni in vecchio stile, per finanziare la propria macchina di morte, rendendosi probabilmente il gruppo islamista più ricco del mondo. Ma ciò in cui più di tutto eccelle è la carneficina, che compete con le orge di morte del Medio Evo. Prendono spietatamente di mira gli sciiti, i curdi e i cristiani. «Hanno infatti decapitato i bambini e messo le loro teste su un bastone», ha dichiarato alla Bbc un uomo d’affari americano-caldeo di nome Mark Arabo, descrivendo una scena in un parco di Mosul. «Altri bambini vengono decapitati, le mamme sono violentate e uccise e i padri vengono crocifissi». Questa settimana 200mila armeni sono fuggiti dalla terra dei loro avi vicino a Ninive, dopo essere già scappati da Mosul. L’indifferenza generale verso l’Isis, con le sue esecuzioni di massa dei cristiani e la sua volontà di morte di Israele, non è solo sbagliata; è oscena.

In un discorso davanti a migliaia di cristiani a Budapest nel mese di giugno, ho fatto una promessa solenne che, come non starò in silenzio di fronte alla crescente minaccia dell’antisemitismo in Europa e in Medio Oriente, non rimarrò neppure indifferente alla sofferenza cristiana. Storicamente, è quasi sempre stato il contrario: gli ebrei sono stati troppo spesso la minoranza perseguitata.
Ma Israele è stato tra i primi paesi ad aiutare i cristiani in Sud Sudan. I cristiani possono praticare apertamente la loro religione in Israele, a differenza di quanto avviene in gran parte del Medio Oriente. Questo legame tra ebrei e cristiani ha assolutamente senso. Condividiamo molto di più della maggior parte delle religioni. Leggiamo la stessa Bibbia e condividiamo un nucleo morale e etico. Ora, purtroppo, condividiamo un tipo di sofferenza: i cristiani stanno morendo a causa delle loro convinzioni, perché sono indifesi e perché il mondo resta indifferente alle loro sofferenze.

Le persone buone devono unirsi e fermare questa ondata di violenza rivoltante. Non è come se noi fossimo impotenti. Scrivo questo da cittadino della più forte potenza militare sulla terra. Scrivo questo da leader ebreo che si preoccupa per i suoi fratelli e sorelle cristiani. Il popolo ebraico capisce fin troppo bene cosa può accadere quando il mondo tace. Questa campagna di morte deve essere fermata.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

56 Commenti

  1. Shiva101 scrive:

    Non è un massacro di cristiani, ma di chiunque appartenga ad altre religioni, come gli Yazidi.

    • Su Connottu scrive:

      ti conveniva continuare a dormire

      • Sebastiano scrive:

        Bella custa! e per conciliargli il sonno può riappoggiare le fettone di mortadella sugli occhi.

    • diabolik scrive:

      Shiva hai dimenticato di prendere le medicine,…..e si vede ! ah ah ah

    • Menelik scrive:

      VERGOGNATI PER LE BOIATE CHE SPARI A VANVERA, SHIVA FUMATO !!!!!!!

      Davanti allo sterminio di migliaia di persone, ma che razza di gente siete ???????????????????
      Fin dove arriva il vostro odio nei confronti dei credenti???????????????????

    • Antonio scrive:

      Se ho ben inteso quel che dici concordo con te nel senso che un “massacro” di essere umani è un massacro è basta… Non è un “massacro” più massacro se a essere massacrati sono “cristiani” piuttosto che buddisti, zingari, omosessuali, ciclisti… Mi sembra che ci sia una punta di razzismo mediatico il voler accntuare la qualità della vittima… Se ne parla con rilievo se è cristiana, o è un “giornalista” americano… Di decapitazioni ve ne sono state tante nella guerra di aggressione alla Siria, al governo di Assad… Ricordo il video di un ragazzino con in mano una spada che veniva costretto a decapitare un soldato già ucciso… In questi casi la gran cassa dei media non si mise a tambureggiare…

      • diabolik scrive:

        Anto’ cambia mestiere, non sei abbastanza convincente per fare il troll, non c’hai il fisico, ciccio !

        • Antonio scrive:

          Dammi la definizione di “troll” e poi possiamo continuare… Sono intervenuto nella discussione con argomenti che tu non mostri di avere… Dove sta il “trollismo”?

  2. Cisco scrive:

    L’Occidente secolarizzato si muove solo se ci sono pretesti politici (come appunto la vicenda di Gaza), mentre il resto del mondo non è abituato a prendere posizione su temi internazionali, non fa parte delle loro culture. Niente di nuovo sotto il sole, insomma. I cristiani erano e resteranno i più perseguitati al mondo, purtroppo. Come anche gli ebrei.

  3. Donma scrive:

    La più grande tristezza viene nel constatare che abbiamo “parlamentari” grillini che giustificano il terrorismo e i massacri e non vengono cacciati a pedate; sindaci che odiano i propri cittadini, ma benedicono tutto ciò che porta degrado, insicurezza. I barbari terroristi hanno potuto mettere radici in casa nostra, per l’odio che l’occidente nutre verso se stesso. Li abbiamo allevati permettendo loro di predicare morte (la nostra) nelle moschee che continuiamo imperterriti a costruire. Politici ciechi, ipocriti, ci devono far saltare in aria perché poniate un argine a questa deriva inarrestabile? Anche voi avete figli!

    • Menelik scrive:

      Questo sì che è parlare chiaro !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
      Forse più che odio, parte dell’Occidente nutre indifferenza e parte è rincitrullita.
      Basta vedere quei ridicoli degli atei militanti che trollano questo sito si arrampicano sugli specchi cercare di sminuire la portata del genocidio messo in atto da quei razziatori e stupratori dell’isil.
      Per quel che mi concerne, su di loro sarebbe lecito usare massicciamente anche i gas, io lo farei senza farmi paranoie.

    • Antonio scrive:

      Io un poco di “pedate” le darei a te, che in evidente malafede travisi le tre pagine scritte da Di Battista che ha il merito di aver fatto cadere tutto il velo di ipocrisia che ormai da decenni copre la “pulizia etnica” della Palestina… Non se se faranno passare i miei commenti, ma se non censurano non ho nessuna difficoltà a smontare tutti gli argomenti della propaganda israeliani che abbondano in questo Forum…

      • Sebastiano scrive:

        L’unico velo di ipocrisia che Di Battista ha fatto cadere è il suo. Poveraccio, ma capisco che con la logica abbia qualche problema, vista la compagnia che frequenta.

        • Antonio scrive:

          Io so abbastanza di logica e di grammatica e di semantica… Ho letto quello che hai scritto e non trovo né logica né grammatica nè semantica e non sai nulla… nulla di nulla! Se apri bocca per dire qualcosa, ti si può perfino dire che hai ragione, magari per sbaglio…. Ma cosa hai detto finora? Insulti a destra e a manca… E cosa si può rispondere a degli insulti se non con altri insulti… Qualcuno sopra mi ha dato del “troll”, ma a me mi pare che troll inetti a qualsiasi serio contraddittorio siate voi… A me può essere fatta solo una critica fondata: perché sto a perdere il mio tempo con un Sebastiano, che non è per nulla santo… Confesso di non saper rispondere…

          Spiega di grazia in cosa consisterebbe l’«ipocrisia» di Di Battista… Non me lo sarei mai aspettato, ma ieri sera a “In Onda” hanno riesumato Marco Pannella, che a differenza dei Cinque Stelle, sarebbe felicissimo di stare tutte le sere in televisione… Ebbene una difesa di Di Battista è venuta da Marco Pannella che ha accusato i media di avergli fatto dire il contrario di quell che ha detto ed ha posto sullo stesso piano il discorso (non violento) di Di Battista con quello papa Francesco…

          A proposito, la mia presenza in questo Forum è assolutamente occasionale, ma si tratta di un Forum “cattolico”? Mi sbaglio? Credo proprio di si. Non vedo assolutamente nulla di cattolico e di cristiano… Mi sembra un luogo di propaganda filo-israeliana…

          Sull’ISIS, che era soltanto una riga, in un testo di tre cartelle del testo di Di Battista, il discorso è assai semplice, basta rispondere a una domanda:
          – chi ha creato l’ISIS? Chi lo ha finanziato e lo finanzia? Come mai l’ISIS non ha mai attaccato Israele che sta massacrando “palestinesi” che sono pur sempre musulmani?

          Se vogliamo andare alla scoperta delle Sorgenti dell’Ipocrisia credo si possa partire dalla risposta a queste domande: ma vi è qui qualcuno che queste domande si li vuol porre ed alle quali vuol dire risposte!

          Forza, Sebastiano, fai vedere quanto sei forte!

          • Sebastiano scrive:

            Poffarbacco, questa risposta me l’ero persa. Chissà, se l’avessi vista per tempo avrei potuto consigliargli qualche buon medico. Ma ormai…

  4. Corrado scrive:

    Assolutamente d’accordo con Lauder, e’ indispensabile fare fronte comune

    • Menelik scrive:

      …soprattutto fronte comune la OTO Melara, la Beretta, la Breda, ecc….ecc…..

    • Antonio scrive:

      Ecco vedi: fornisci la prova delle futilità di tanti forum come questo… Escluso che tu non sia un agente della propaganda del Mossad, che tu sia “d’accordo…”, ad un terzo che per avventura legge, non gliene può fottere nulla di nulla… Tanto pià che qui, saggiamente e opportunamente, siamo tutti anonimi, ovvero coperti da pseudonimi… Quindi, non si può mettere sul piatto il peso della propria “autorevolezza”…

      Se però sai spiegare perché si debba essere «d’accordo» con Lauder, e chi è che ha interesse a essere «d”accordo» con Lauder, a quale titolo e a quale fine, eccetera…
      Allora può esserci quella che si chiama una “discussione” con beneficio dei partecipante…

      Ma detto come ti hai detto, l”unico commento, che un terzo può fare, piuttosto volgarmente è: “chi se ne fotte che tu sia d’accordo” con Lauder… Io non lo sono affatto, ma credo di averlo ampiamente argomentato e quali contro-argomenti ho potuto leggere? Nessuno! Solo gli insulti di questo e di quest’altro…

      Ai grillini viene rimpoverato la volgarità del Vaffa… ma quel Vaffa è la conclusione di un profondo ragionamente politico, voi, i commenti che ho qui letto, prima di prendere congedo definitivo, sono intrinsecamente “volgari” senza che vi sia bisogno di dire Vaffa…

      Sono anche commenti sacrileghi, se da veri “cristiani” (non da psudo sedicenti cristiani) ci si immedesimasse nella immane tragedia che si compie sotto i nostri occhi…

      A redattori di Tempi, chiedo:

      Se Gesù Cristo intervenisse in questo Forum cosa mai direbbe o potrebbe dire?

  5. Andrea scrive:

    Una volta erano gli ebrei, poi i russi comunisti, adesso il nemico numero 1 sono gli islamici. Sono proprio contento di vedere che il lavaggio del cervello mediatico funziona, saranno contenti gli israeliani che ancora una volta passano per vittime quando mantengono in piedi un genocidio sistematico da più di 60 anni.

  6. Antonio scrive:

    Mi sembra evidente da parte ebraica lo sforzo di spingere i cristiani in quanto tali alla guerra contro gli islamici, detti di volta in volta fondamentalisti o terroristi. Il mondo cristiano non è per fortuna una stessa Lobby con sede in Israele e propaggini in ogni paese. Il mondo cristiano non è monolitico quando si tratta di assumere decisioni e posizioni di carattere politico. Il discorso sarebbe qui complesso, ma in sintesi un cristiano onesto e intelligente, informato sui fatti storici e politici prodottisi dal 1882 ad oggi, e sinceramente e autenticamente ancorato ai valori cristiani, non ha difficoltà a rilevare come da parte “ebraico sionista” sia in atto un secolare processo di pulizia etnica e genocidio della popolazione palestinese. Parimenti, è stato teorizzato dai geopolitici isreaeliani l’attuale produzione di caos in Medio Oriente per poter meglio realizzare i piani sionisti in una regione balcanizzati, dove le barbarie che sono davanti agli occhi di tutti hanno una comune causa: lo «stato ebraico di Israele». Come cristiano battezzato e cresimato trovo indecente, scandaloso, irritante questo ennesimo tentativo di armare la mano dei cristiani (in quanto tali, se ancora ce ne sono) contro i musulmani per maggior beneficio e utilità degli “ebrei” (cosa sono?)… Tempi è una rivista cristiana o ebraica? Il testo pubblicato è intriso della più becera propaganda israeliana. Da “cristiano” ritengo se mai che per troppo e lungo tempo i “cristiani” sono stati ciechi se non conniventi davanti alla pulizia etnica israeliana e alla balcanizzazione dell’ex Impero ottomano, al cui interno per davvero cristiani, musulmani ed ebrei vivevano in pace… L’ISIS? Ma è una creatura di Us-rael! Non prendeteci in giro ancora una volta!

    • Su Connottu scrive:

      Se ti arruoli e ci mandi un filmato iutub dove giochi a scaldamano con il califfo di Baghdad ti credo.
      Viceversa sei solo il pusher del trio di comici m5s

      • Anti-Connottu scrive:

        È una risposta al mio pur breve ma argomento testo? Quali sono i tuoi argomenti? Non ne vedo. Trovo solo insulti e provocazioni. Il Califfo? Arruolarsi? Filmato? I comici? Secondo le mie informazioni il Califfo è una creazione us-rael, forse sfuggita di mano, o forse no, agisce in pieno accordo con una cricca us-rael rotta a tutti gli inganni e a tutte le scelleratezze… Filmati? Dove eravate quando si vedevano in Siria bambini costretti a tagliare la testa di soldati governativi del legittimo governo di Assad? E tutti i massacri di Libia orditi sempre dalla stessa cricca Us-rael? E a Gaza? Non lo vede i bambini che ogni giorno muoiono per mano “ebraica”? No? Tutta colpa di Hamas e delle altre 7 organizzazioni di resistenza? Certo, il vostro contorto e talmudico modo di ragionare è il seguente: se io do una “pedata” a te, non sono stato io a dartela, ma te la sei data tu stesso a te stesso con una buona articolazione delle tue gambe… Mi devi credere in cosa? Che me ne faccio della tua “fede”? Tu non “vedi” ciò che accade e io mi dovrei aspettare che tu creda a me? Cosa mi imoedisce di pensare che tu sia connivente e complice della strage di bambini che ogni giorno si compie a Gaza? Cosa sai dire? Tenti soltanto miserabili provocazioni del tutto incapace di opporre argomenti ad argomenti… Quanto ti paga la propaganda israeliana? O lo fai gratis? Al modo grillino: Ma vaffa! Su i grillini come tu dici sono “comici” e dunque fanno ridere, ammaestrando, tu fai solo schifo e ribrezzo…
        Per il Moderatore: il mio tono è proporzionato alla provocazione che la Moderazione non ha pensato di censurare e pertanto rispondo a tono, tentando di ricavare da testo argomentazioni implicite alle quali replico e in modo sintetico.

    • diabolik scrive:

      Anto’ quando leggo i tuoi commenti vado in estasi…….dammi la benedizione !

  7. Marina scrive:

    Il mondo occidendale tentenna a causa dell’estensione e della penetrazione dell’islam nella nostra società, tale per cui rende pericolosa una presa di posizione forte e netta.

    Una giornalista iraniana una volta ha paragonato il diffondersi dell’islam nel mondo all’aids (e da allora è in prigione, ovviamente). Quanto ci metteranno a capirlo anche i nostri politici?

    • Anti-Marina scrive:

      È una risposta al mio pur breve ma argomento testo? Quali sono i tuoi argomenti? Non ne vedo. Trovo solo insulti e provocazioni. Il Califfo? Arruolarsi? Filmato? I comici? Secondo le mie informazioni il Califfo è una creazione us-rael, forse sfuggita di mano, o forse no, agisce in pieno accordo con una cricca us-rael rotta a tutti gli inganni e a tutte le scelleratezze… Filmati? Dove eravate quando si vedevano in Siria bambini costretti a tagliare la testa di soldati governativi del legittimo governo di Assad? E tutti i massacri di Libia orditi sempre dalla stessa cricca Us-rael? E a Gaza? Non lo vede i bambini che ogni giorno muoiono per mano “ebraica”? No? Tutta colpa di Hamas e delle altre 7 organizzazioni di resistenza? Certo, il vostro contorto e talmudico modo di ragionare è il seguente: se io do una “pedata” a te, non sono stato io a dartela, ma te la sei data tu stesso a te stesso con una buona articolazione delle tue gambe… Mi devi credere in cosa? Che me ne faccio della tua “fede”? Tu non “vedi” ciò che accade e io mi dovrei aspettare che tu creda a me? Cosa mi imoedisce di pensare che tu sia connivente e complice della strage di bambini che ogni giorno si compie a Gaza? Cosa sai dire? Tenti soltanto miserabili provocazioni del tutto incapace di opporre argomenti ad argomenti… Quanto ti paga la propaganda israeliana? O lo fai gratis? Al modo grillino: Ma vaffa! Su i grillini come tu dici sono “comici” e dunque fanno ridere, ammaestrando, tu fai solo schifo e ribrezzo…
      Per il Moderatore: il mio tono è proporzionato alla provocazione che la Moderazione non ha pensato di censurare e pertanto rispondo a tono, tentando di ricavare da testo argomentazioni implicite alle quali replico e in modo sintetico.

      Provo ad analizzare anche il tuo testo, ma complessivamente mi sembrano tutti testi tipici della propaganda israeliana. Non dimentico mai la notizia data anni fa dal Guardian di migliaia di blogger reclutati dal governo israeliano. Anche di recente Ilan Pappe ha dato la notizia di studenti dell’università di Haifa, dove lui aveva insegnato, per fare operazione in rete come quelle che si leggono qui, caratterizzate da propaganda, assenza di argomentazione, diffusione di “odio” santo contro gli islamici che penestrano nella “nostra” società, dove a quanto pare la presenza “ebraica” è pienamente compatibile e prevalente rispetto a quella “cristiana” che devi ubbidire all’appello lanciato da Lauder e quindi armarsi contro gli “islamici” a servizio e maggior gloria di Israele… Probabilmente, per questo mi commento Anti-Marina verrà tacciato di “antisemitismo”, ossia un reato penale, ma Marina puà tranquillamente sputare contro gli islamici senza dover temere un’accusa analoga di “islamofobia”, che non solo non è un reato penale (come l’omofobia) ma è anzi un atteggiamente caldeggiato e promosso dal governo, dai media, dalla israel lobby… La “nostra” società? Che vuol dire? Che io, Marina, quello di sopra, Connottu, stiamo tutti insieme come una unica famiglia nella “nostra” società? Non solo io non so in quel “nostra”, ma dubito e contesto che in questa società, che si dice cristiana oltre che italiana, ci stiano Lor Signori… Quindi, per farvore non produciamo gratuite identificazioni prima di aver detto chi siamo, cosa vogliamo, da che parte stiamo, quali sono le vittime, quali i carnefici e così via. Solo dopo aver chiarito tutte queste belle brutte cose si può infine assumere una posizione comune o contrapposta, essere “noi”, o invece “loro”, ovvero poterci contrapporre anche solo con armi mediatiche con un “noi” e un “voi”… Io so chi sono e penso pure di sapere chi siete voi, ma se le vostre armi sono i vostri argomenti, non temo l’esito della battaglia, finché quelli di Tempi lasciano aperto il ring… Già, ma perché quelli di Tempi ti pubblicano il testo dell’ebreo Lauder e non quello dei cristiani arabi che si rivolgono ai cristiani italiani e chiedono loro di fermare il massacro “ebraico” di Gaza che continua mentre noi qui scriviamo? Forse che è meno scellerato della decapitazione del giornalista americaano l’ennesimo tentativo “ebraico” di uccidere capi di Hamas poco curandosi degli effetti collaterali come l’uccisione di una donna e di una bambina, moglie e figlia del “capo” di Hamas, la cui origine come l’ISIS risale alla stessa Israele? Non rientra nelle definizioni di “genocidio” la decapitazione della dirigenza politica di un popolo? Certo, vogliono il traditore Abu Mazen a capo della gregge dei palestinesi destinati a un lento e progressivo genocidio… Indubbiamente, i sionisti sono furbi e rotti a ogni inganno ed efferetezza… Scrivono anche su Tempi e sono loro organici collaboratori, se non erro…

      • michele scrive:

        W Israele, la sola democrazia del Medio Oriente! Abbasso gli indottrinati di sinistra che mascherano il loro antisemitismo il 27 gennaio per sfogarlo poi negli altri giorni.

        • Anti-Michele scrive:

          Meno male che è la «sola»: figuriamoci se ce ne fossero altre!

        • Anti-Michele scrive:

          Indottrinato a chi? Intanto unicamente a te stesso! Ma grazie per l’occasione che mi offri di dimostrartelo, sia pure sommariamente. Sono ann ormmai che Haaretz, il Guardian e altre fonti hanno dato la notizia di un massiccio reclutamento da parte del governo israeliano, nelle sue diverse diramazioni e uffici, di migliaia e migliaia di blogger, appunto come te. Vengono “indottrinati” sulla base di un Manuale, di un Formulario, di cui sarebbe interessante venire in possesso… Perché non ce lo fornisci tu? Anche soltanto rivelandoci quali sono stampi i tempi e le modalità del tuo reclutamento. È la cosiddetto Hasbarà, che ha un significativo positivo o negativo, a seconda del punto di osservazione. In genere, si riconoscono gli Hasbaroti, come te, perché sono totalmente inetti al confronto e alla conversazione critica… Messi alle strette, se ne escono appunto con le tue solite sparate: antisemita, 27 gennaio, Israele unico stato democratico, e simili. Inutile aspettarsi dagli hasbaroti una definizione critica dei termini che usano. Non ricordo il nome, ma uno di quegli «ebrei che odiano se stessi» ha così definito l termine “antisemitismo”: una volta, parecchio tempo fa, erano detti “antisemiti” quelli che “odiavano” gli “ebrei”, ma oggi sono dette “antisemite” tutte quelle persone che sono odiate dagli ebrei, e fra queste le migiiaia di persone, donne e bambini, uomini disarmati a fronte di armi offensive infinitamente superiore, che in questo momento vengono massacrate in Gaza, dove lo «stato ebraico di israele» «si difende» uccidendo donne e bambini e continuando quella “pulizia etnica” che come ha osservato Ilan Pappe è perfettamente equivalente al “genocidio”… Ancora sul 27 gennaio… Illuminante la sua citazione da parte tua. In pratica, la celebrazione istituzionale, imposta per legge in tutti i paesi dalle stesse comunità ebraiche (da noi il padre della memoria è Furio Colombo, che adesso vuole anche diventare il Carceriere di tutti quelli che non si genuflettono alla Sua Memoria), è collegata al “genocidio” di Gaza, che avviene qui e ora sotto i nostri occhi: nessuno può dire di non aver visto o di non sapere: si può essere solo complici o non complice denunciando il genocidio senza starsene in silenzio… Mah! Il discorso sarebbe qui lungo lungo assai, ma accontentati di queste breve confutazione alla quale come una macchina programmata o una scimmia ammaestrata e indottrinata nulla sei in grado di rispondere, argomentando….

          • Toni scrive:

            Anti- michele
            Ma non è e caso che il tuo acuto spirito critico è a senso unico perché trovi una simpatia-preventiva per i palestinesi? I palestinesi vogliono la pace con gli israeliani? Se tu fossi vissuto ad Israele e ti sentissi accusato da lontane “responsabilità dei tuoi padri” (da dimostrare … poi le responsabilità sono sempre personali) e devi passare la vita con l’orecchio alle sirene e cercare rifugi , avresti le scatole gonfie?

            • Anti-Toni scrive:

              Proprio nessunissima difficoltà a risponderti.
              Le mie “simpatie preventive” per i palestinesi? Lo ammetto tranquillamente, e perché non dovrei? Non sono i palestinesi le vittime innocenti, gli aggrediti? La migliore risposta che posso darti è forse una citazione di ciò che ha fatto Gilad Atzmon: nato in Israele (un… “sabra”), con un nonno che era stato terrorista dell’Irgun, e che gli ha fatto succhiare il sionismo insieme con il latte materno, dopo aver fatto il militare, Gilad ha abbandonato la Palestina dicendo che era una terra sottratta ai palestinesi… Narra Gilad nel suo libro sulla “identità ebraica” un episodio che è stato determinante per la sua decisione di buttare via la divisa militare… Era in Libano, nel 1982, se non erro, ed era in visita a un campo militare dove aveva visto gabbie di cemento di un metro quadrato per 1,30 di altezza… Convinto che fossero gabbie per cani, chiese come si poteva essere così crudeli con delle povere bestie… Gli fu risposto che ci mettevano i palestinesi prigionieri, i quali dopo un paio di giorni di quel trattamento diventavano “devoti sionisti”… Mi parli di “sirene”? Ma vuoi mettere al confronto le sirene con le bombe che ogni giorno mietono nuove vittime su Gaza, una prigione a cielo aperto in nulla inferiore ai lager nazisti, peraltro riprodotti in Palestina, per tenervi i prigionieri palestinesi della pulizia etnica del 1948, come narra Ghada Karmi nel suo libro? Le “scatole gonfie”? Parli di “scatole” a fronte dei quattro bambini massacrati a cannonate sulla spiaggia di Gaza, da quella Marina israeliana la cui creazione si dive (guarda un poco!) a quel fascismo delle leggi del 1938? Non voglio sapere il tuo nome e cognome, ma ho il sospetto che tu sia uno degli Italkim che vivono in Israele conservando il passaporto italiano… Mi sbaglio? La “pace”? Ci vuole una bella faccia tosta e una notevole dose di ipocrisia a parlare di “pace” con persone ai quali ai tolto tutto, vita, dignità, speranza e continui a farlo sotto gli occhi di quel “mondo” al quale con infinità “chutzpath” si rivolge il Lauder da cui ha preso avvio il presente discorso, del quale sono venuto a conoscenza per il rinvio che ne fa… udite udite… un sito “cristiano sionista” dove di “cristiano” io vedo solo la bestemmia… E potrei continuare con esemplificazioni innumerevoli e documentatissime…

              • Toni scrive:

                @ Anti toni
                Ti ho risposto sotto. Credo che la tua sia propaganda(compresa la miglior risposta “citazione” del convertito ) anche se per te assurgano (perché ti piace) a livello di prove inoppugnabili. Altra caratteristica e’ l’omissione. Il tutto si sposa benissimo con la tua simpatia preventiva.
                I bambini servono ai palestinesi …. purtroppo servono.

                Ps – hai sbagliato (passaporto ecc)

      • Piero scrive:

        Scommetto che ti sei fatto una cultura leggendo i “Protocolli dei Savii Di Sion”…….
        Oppure sei uno di quelli che fra poco partiranno per unirsi all’ISIS” ?
        Sei ansioso di mettere in pratica quello che prescrive il Corano qui sotto eh ?

        (coloro che non si sottomettono all’Islam), costoro sono “gli inveterati nemici” dei musulmani
        [Sura 4:101].

        I musulmani devono “arrestarli, assediarli e preparare imboscate in ogni dove”
        [Sura 9:95].

        I musulmani devono anche “ circondarli e metterli a morte ovunque li troviate, uccideteli ogni dove li troviate, cercate i nemici dell’Islam senza sosta”
        [Sura 4:90].

        “Combatteteli finché l’Islam non regni sovrano”
        [Sura 2:193].

        “tagliate loro le mani e la punta delle loro dita”
        [Sura 8:12]

        Se un musulmano non si unisce alla guerra, Allah lo ucciderà
        [Sura 9:93].

        I musulmani devono far guerra agli infedeli che vivono intorno a loro
        [Sura 9:123]

        I musulmani devono essere “brutali con gli infedeli”
        [Sura 48:29]

        “Essi (gli infedeli) devono essere uccisi o crocefissi e le loro mani ed i loro piedi tagliati dalla parte opposta [Sura 5:33]

        • Anti-Piero scrive:

          Vedo solo insulti e palesi provocazioni che non raccolgo. Traggo però spunto dalla malvagità del dettrattore per alcuni riflessioni a prescindere dalla sua prava intenzione. I “falsi” protocolli di Sion… Il buon sionista Umberto Eco ci ha scritto sopra un romanzo: Il Cimitero di Praga, che io mi sono letto con gusto… Umberto dice di non essere uno storico, ma che il suo è soltanto un “romanzo”, dove appunto ricostruisce romanzescamente la redazione del testo dei “falsi” Protocolli di Sion… Ho detto e ripeto: “falsi”… Con un autorevole personaggio così commentavo sia il romanzo di Eco sia i «falsi» Protocolli: Ma i “falsi” Protocolli non potevano essere nell’intenzione di chi li ha redatti pure un “romanzo” come quello di Eco, dove gli autori dicono nella forma del romanzo ossiarosimile quello che non può essere detto nella forma della storia ossia del vero.. Anche il povero sempre bersagliato Vattimo questo aveva detto, circa il verosimile, parlando dell’assoluto controllo dei media da parte ebraica… Disse, caspita, controllano in modo così capillare, sistematico, efficace tutti i media da far ritenere verosimili quelle pagine dei Protocolli dove si parlava già nel 1905 di controllo della stampa…. Da allora il povero Vattimo è universalmente additato come “antisemita” ed è vana ogni smentita che egli intenda fare… Ancora sulla faccenda del Corano: ho detto di essere cattolico battezzato e cresimato… Non sono tenuto a leggere il Corano, e meno che mai mi azzardo a interpretarlo…. Basta però leggere quello che noi chiamiamo Vecchio Testamento per trovare tanti di quei crimini da inorridire e chiedersi come essi possano essere tuttori il testo fondamentale della religione ebraica… Cito per tutti quel famoso Salmo dove si parla di bambini sbattuti sulle rocce… È esattamente ciò che succede sotto i nostri occhi a Gaza… I teologi di parte ebraica possono fare tutti i salti mortali che vogliono, ma la realtà parla da sola con i fatti… Quanto alla religione islamica in generale osservo che ha lo stesso ceppo delle altre due religioni monoteistiche che hanno soppiantato la religiosità greca e romana, che avevo una sua nobiltà, profondità, fascino… Il cristianesimo ha avuto in una sua componente almeno il grande pregio di raccogliere buona parte della tradizione religiosa greco-romana, recidendo i legami con il feroce giudaismo… L’Islam sorto nel VI ha un migliore rapporto con il mondo classico greco… ed è solo grazie all’Islam che noi abbiamo potuto recuperare la grecità classica… Insomma, io pur non essendo musulmano ho un grande rispetto per l’Islam, mentre non trovo nessuna attrazione per la religiosità ebraica, già nella forma genuina e ancora ascoltabile dei rabbini di Neturei Karta… Il sionismo non ha nessuna relazione con nessuna forma di religione, ma come è stato detto è una dottrina “criminale” per essenza e in quanto tale non sanabile… Infine, tutto quello che sta succedendo, a mio modo di vedere, NON ha nulla a che fare con nessuna sensibilità autenticamente religiosa: né con l’Islam né con il cristianesimo e neppure con l’ebraismo targato Neturei Karta… Anzi, trovo che oggi nel mondo secolarizzato di “religione” non ve ne è da nessuna parte… Oggi, la politica tira i peli della barba tanto di quelli dell’ISIS quanto della barba dei rabbini di Israele… E mi sembra di aver confutato ol provocatore hasbarota… A proposito: di quale “religione” è Piero? Se ne ha una….

          • Piero scrive:

            Ma per favore, inutile che vieni a fare propaganda filo-Hamas,
            sono dei vigliacchi e dei codardi, usano la loro popolazione
            civile come scudi umani per poter poi piagnucolare e fare le
            vittime, scavano tunnel come i topi per rapire e ammazzare civili,
            si nascondono dietro le gonne delle donne e dietro le scuole, gli
            ospedali e i siti ONU, usano i milioni di dollari che ricevono dagli
            “utili idioti” occidentali per acquistare armi invece di cercare
            di costruire e migliorare le strutture e di creare lavoro,
            ma di che stiamo parlando……
            Dal loro punto di vista sono coerentissimi, applicano alla lettera
            il Corano……

          • Toni scrive:

            All’ Anti-
            Leggi un sacco di cose e non sei interessato al Corano…. curioso!
            I libri di Eco (dopo il nome della Rosa e il Pendolo) li uso per rompere noci …. (certo…demerito mio), ma trovo più facile leggere il Corano.

            Lo sai che per il Corano, puoi mentire ai nemici , (per es. dire che sei cristiano, battezzato e cresimato) se lo fai per la guerra santa?

            Il salmo dei bambini sbattuti contro la roccia è il 137 … non leggi bene neanche la Bibbia (o non l’interpreti?): Gerusalemme era stata distrutta dai Babilonesi, migliaia di uccisi , i dignitari scorticati ed impalati, …. ebrei schiavi , babilonesi quasi come nazisti. Potevano avere ragioni gli ebrei se gli giravano i co…..oni mentre scrivevano quel salmo? No?

            Intervista di due bambini in una tv palestinese:

            “Walla (il bambino): Il martirio e’ molto, molto bello. Tutti aspirano al martirio. Cosa puo’ esserci di piu’ bello che andare in paradiso?. Conduttore: Cosa e’ meglio, la pace con pieni diritti per il popolo palestinese o il martirio?. Walla: Il martirio. Yussra (altro bambino): Naturalmente il martirio e’ dolce. Noi non vogliamo questo mondo, noi vogliamo l’Aldila’. Tutti i bambini palestinesi, per esempio di dodici anni, dicono: O Signore, vorrei diventare un martire” –

            Faresti giocare questi amabili bimbi (se fossi un ebreo) con i tuoi?

            • Antonio scrive:

              Ti avevo già risposto con un lunghissimo testo, a te e altri, testi che forse per ragioni tecniche, non sono passati… Mi sono già stufato di voi e della bassa qualità di questo Forum, per il quale non credo valga la pena di sprecare altro tempo…
              Aggiungo che nutro sospetti sulla qualità degli interlocutori…
              Razionalmente mi chiedo quale possa essere il loro scopo: condurmi alle loro posizioni sulla base di insulti? Calcolo sbagliato!
              Amplificare la propaganda implicita nel pessimo testo di Lauder, la cui pubblicazione si Tempi (se è un sito cattolico) non comprendo? Ipotesi forse fondata, ma chi è già convinto delle tesi di Lauder, perché fa parte della stessa… “parrocchia”, non ha bisogno di essere ulteriormente convinto e dunque tempo e fatica sprecata…

              Chi non ne fa parte, ha già bocciato il testo di Lauder, denunciandone l’intrinseca “ipocrisia” (come fece Gesù Cristo nei Vangeli…)… I vostri commenti non rafforzano il testo e nulla aggiungono, se non con commenti idioti del tipo “d’accordo”, come se lo stesso Lauder aspettasse un simile accordo…

              Mah!
              Addio, Signori! Il mio tempo con voi è finito… Dite pure peste e corna di me, tanto non leggerò e quindi non avrò di che cadere in tentazione, in mala tentazione, che suscita collera, sdegno e qualche altro “peccato” di cui doversi poi “confessare”…

              • Piero scrive:

                Appena messo con le spalle al muro, con il Corano e lo statuto di Hamas, cioè con testi scritti degli stessi “islamisti” e non da Israele, il ragazzo scappa…..
                Ciao, ciao, la tua propaganda filo-Hamas è stata smascherata…….

              • Toni scrive:

                Anti…Antonio
                Io intanto ti scrivo…. leggi o no! (Sono sicuro che sbirci)
                Che triste uscita di scena!
                Con tutto quell’Anti…. (seguito da nome dell’interlocutore) mi sembravi Sansone armato con la mandibola dell’asino che le voleva darle a destra ed a manca …. invece indignato … te ne vai mestamente, accusando di incomprensione al tuo estro . Se tu nutri “sospetti sulla qualità degli interlocutori” io in compenso non ne nutro sulla tua di qualità
                Non hai avuto granché di insulti …. ovvero li hai avuto nella media di quelli che riceviamo tutti. Solo che raramente si piagnucola e ci si lamenta “della bassa qualità” degli interventi.
                Io non so quanto l’hai fatto lungo l’intervento che per motivi tecnici non ti hanno pubblicato ( se lo pubblicano, comunque , non lo leggo… ed io sono di parola).
                Una cosa ti dico di “cuore” che i tuoi interventi, che a stento ho letto, hanno la caratteristica base contenuta nella logica del paranoico.
                Li trovi perfetti, espongono fatti (anche veri) costruiti logicamente, ma mancano della caratteristica principale, la “verità”.
                Da te mi aspettavo, accusandoti di omissione, una sola domanda intelligente , e non me l’hai fatta. Ora, dopo questa porcata finale di post che hai fatto, non mi interessa più.
                Vattene pure, a discutere altrove, ma non confidare molto sulla tua di “qualità”!

          • Piero scrive:

            Ehh, ti conviene dire che non sei tenuto a leggere il Corano, visti solo alcuni esempi di quello che afferma e che ti ho postato, e lì c’è poco da interpretare, direi che è tutto molto chiaro.
            Per tua informazione, visto che probabilmente non hai letto lo statuto di Hamas (ovviamente non sei tenuto a farlo….), ti posto qualcosa anche di questo :

            “Israele sarà stabilito, e rimarrà in esistenza finché l’islam non lo ponga nel nulla, così come ha posto nel nulla altri che furono prima di lui” (parole dell’imam e martire Hassan al-Banna

            ======> Cioè Israele deve essere distrutto.

            Articolo 1
            La base del Movimento di Resistenza Islamico è l’islam. Dall’islam deriva le sue idee e i suoi precetti fondamentali, nonché la visione della vita, dell’universo e dell’umanità; e giudica tutte le sue azioni secondo l’islam, ed è ispirato dall’islam a correggere i suoi errori.

            Articolo 2
            Il Movimento di Resistenza Islamico è una delle branche dei Fratelli Musulmani in Palestina. Il movimento dei Fratelli Musulmani è un’organizzazione mondiale, uno dei più grandi movimenti islamici dell’era moderna. È caratterizzato dalla profonda comprensione, da nozioni precise, e da una totale padronanza di tutti i concetti islamici in tutti i settori della vita: nelle visioni e nelle credenze, in politica e in economia, nell’educazione e nella società, nel diritto e nella legge, nell’apologetica e nella dottrina, nella comunicazione e nell’arte, nelle cose visibili e in quelle invisibili, e comunque in ogni altra sfera della vita.

            Articolo 8
            Dio come scopo, il Profeta come capo, il Corano come costituzione, il jihad come metodo, e la morte per la gloria di Dio come più caro desiderio.

            =======> Vale a dire un perfetto stato totalitario, teocratico (e fanatico)

            Articolo 11
            ………perché la Palestina è terra islamica affidata alle generazioni dell’islam sino al giorno del giudizio…………
            Questa è la regola nella legge islamica (shari’a), e la stessa regola si applica a ogni terra che i musulmani abbiano conquistato con la forza, perché al tempo della conquista i musulmani la hanno consacrata per tutte le generazioni dell’islam fino al giorno del giudizio.

            =======> quindi anche la Spagna, i Balcani, la Sicilia in quanto conquistati con la forza
            sono territori “consacrati” islamici fino al giorno del giudizio

            Articolo 13
            Le iniziative di pace, le cosiddette soluzioni pacifiche, le conferenze internazionali per risolvere il problema palestinese contraddicono tutte le credenze del Movimento di Resistenza Islamico…..
            Non c’è soluzione per il problema palestinese se non il jihad. Quanto alle iniziative e conferenze internazionali, sono perdite di tempo e giochi da bambini.

            ========> è chiaro quindi perchè non ci sarà mai la pace fino a che esisterà Hamas ?

            Caro il mio propagandista di Hamas, questi sono fatti e argomenti, non le tue teorie complottiste da pentastellato………

      • Sebastiano scrive:

        Stavo per risponderti seriamente ma quando ho letto “secondo le mie informazioni” sono indeciso se mandarti direttamente a ca***re o commiserarti per la scarsa qualità delle tue funzioni neuronali.

        • Anti-Sebastiano scrive:

          Non sono un lettore di Tempi… Ho detto di esserci ora arrivato su segnalazione di un sito “cristiano sionista” che riporta integralmente il testo di Lauder… La mia memoria mi potrebbe ingannare… Non è cosa grave… Ma mi pare che “Tempi” dovrebbe essere un rivista “cattolica” o “cristiana”, dove peraltro vengono ospitati testi di un “eccelso sionista” che non nomino… Le mie “informazioni”? ma di cosa ti preoccupi? Sono principalmente quelli della stessa propaganda sionista-israeliana che naturalmente decostruisco e valuta criticamente a confronto di altre fonti, altre campane… Se pensi di indicarmi tu fonti che non conosco fai pure… A proposito di “ca…” Ti cito una fonte che risponde al nome di Ostrogoski, o qualcosa di simile… Si tratta di un ex agente del Mossad che scrisse un libro dal titolo “Attraverso l’inganno”… È impagabile una definizione di un termine ebraico intraducibile: “chutpath”… Questo l’esempio: un tizio si mette a “ca…” davanti alla porta di casa di un suo vicino, e poi suona per chiedere… la carta igienica… Mi chiedo dunque: ma nel Forum di Tempi, se questa è una rivista cattolica, di cristiani ce ne sono? E dove sono? Hanno letto l’appello che viene dai cristiani che muoiono non nel Curdistan, ma a Gaza e nelle terre occupate dagli Eletti dalla superiore moralità?… Ahimé, ormai la stessa Chiesa cattolica è ampiamente infiltrata… Quanto rimpiango l’antica religiosità latina, i misteri orfici… Commiserarmi? Tu a me? Sai solo insultare? Mah! Ci vuole la pazienza e la santa rabbia di quel Gesù Cristo di cui si legge nei Vangeli e che oggi è ancora una volta crocefisso in Palestina, a Gaza…

          • Sebastiano scrive:

            Adesso ho capito! sei l’ennesima vittima della malasanità italiana. Cambia medico, ma alla svelta.

  8. Carlo Bianco scrive:

    I crimini di guerra sono crimini contro l’umanità. Qualificarli come crimini contro la cristianità, come ci tiene a sottolineare Socci, per quanto chi lo compia abbia anche questa intenzione, significa porre il discorso sullo stesso livello di chi vuole le guerre di religione. Socci, consapevolmente o no, fa lo stesso loro gioco.
    Non stupisce perché sono note le posizioni di Socci.
    Brandire Dio per colpire l’uomo è un uso a cui anche la cristianità non è estranea.
    Sono sempre più convinto che se Dio esiste è sicuramente laico.

    • orhan scrive:

      Una volta un anticlericale disse ad un cardinale: stia attenta, sono angiclericale. Ed il cardinale rispose: benissimo, siamo in due!

    • Sebastiano scrive:

      Eccone un altro convinto che la N con cui ISIS marchia le case dei cristiani sia il simbolo del Napoli Calcio…l

  9. BIASINI scrive:

    “Perché il mondo tace sul massacro dei cristiani?”.
    Per prima tace la Chiesa Cattolica!

    • orhan scrive:

      Solo un analfabeta, che ignora tutto ciò che hanno detto, tra papa e vescovi, in questi giorni può rispondere così.

  10. Anti-Lauder parte 1 scrive:

    Inizio un “commentario” al testo di Lauder, pubblicato da Tempi. Il commentario è diviso in parti e tratterò ogni singola parte del testo. Intanto, però è necessario avere una idea di chi è questo signore e a questo scopo riporto un testo di Vatican Insider dell’agosto dello scorso anno, cio+ del 2013. Dico subito che per me, da punto di vista dottrinale, i veri rappresentanti religiosi del giudaismo, sono quelli di Neturei Karta, che non mi pare siano mai stati ricevuti da nessun papa…
    Ringrazio il Moderatore di Tempi per aver approvato i miei Commenti, che mi sforzerò di mantenere entro i limiti della Netiquette ovvero della legalità, salvo dover rispondere alle evidenti provocazioni che a quanto vedo non suscitano le reprimende del Moderatore, al quale osservo: io non offendo, ma critico e argomento; invece i miei detrattori offendono e basta…

    Dunque, occupiamoci di Lauder: chi è costui? Intanto, un “miliardario”, i cui soldi non mi stupirei se influenzassero i media sionisti o fornissero i mezzi finanziari e materiali anche per i detrattori qui presenti… Ma è – lo ammetto – una mia assoluta congettura…

    ——
    ALLEGATO

    Ronald S. Lauder
    (©LaPresse)

    (©LaPresse) Ronald S. Lauder
    L’udienza privata con il presidente del World Jewish Congress è stata fissata per lunedì mattina
    Alessandro Speciale
    Città del Vaticano

    Papa Francesco avrà la sua prima udienza privata con un leader ebraico lunedì prossimo, quando incontrerà il presidente del World Jewish Congress Ronald S. Lauder. I due si incontreranno alle 11 nel Palazzo Apostolico in Vaticano.

    Tra i temi dell’incontro, accanto alla situazione mediorientale e in particolare in Siria, che viene seguita con attenzione tanto dal Vaticano quanto dalla comunità ebraica, ci sarà in particolare la crescita dell’antisemitismo nel mondo e le possibilità di cooperazione tra cattolici ed ebrei. I due leader affronteranno anche questioni che riguardano più direttamente la libertà religiosa nel Vecchio Continente, come il divieto di macellazione kosher introdotto recentemente in Polonia o la legge anti-circoncisione in Germania. È possibile che un accenno venga fatto anche al processo di beatificazione di papa Pio XII, seguito da sempre con apprensione dalla comunità ebraica.

    Francesco ha avuto incontri frequenti con rabbini e con la comunità ebraica mondiale sin dal giorno della sua elezione, quando ha inviato un messaggio personale di invito alla sua messa di insediamento al rabbino capo di Roma Riccardo Di Segni. Il rabbino di Buenos Aires, Abraham Skorka, con cui aveva stretto un rapporto di amicizia in Argentina e con cui aveva scritto il libro intervista “Il cielo e la terra”, lo è venuto a trovare con una delegazione di leader religiosi invitati dal Movimento dei Focolari. Ma quello con Lauder sarà il primo incontro privato con un rappresentante dei ‘fratelli maggiori’ dall’inizio del suo pontificato.

    Miliardario, uomo d’affari ed ex-ambasciatore statunitense in Austria, Lauder guida il World Jewish Congress dal giugno 2007.

  11. Anti-Lauder parte 3 scrive:

    Avevo dimenticato di commentare il titolo altamente fuorviante oltre che infinitamente ipocrita:
    —–
    “Perché il mondo tace sul massacro dei cristiani?”. L’appello del presidente del Congresso ebraico mondiale
    —–

    È da chiedersi invece perché il mondo (la cosidetta e inesistente “comunità internazionale”, ma in realtà i governi di Francia, Gran Bretagna, Germania, Italia…) tace, e acconsente, non da oggi, sul massacro dei palestinesi per mano “ebraica”. Non è che la spiegazione è da trovarsi nel controllo pressoché totale dei media da parte dei governo israeliano? Mi limito qui a citare un libro non recente di Mearsheimer e Walt: La Israel lobby e la politica estera americana…

    Noi in Italia siamo messi assai peggio degli americani…

    Devo specificare?

    • orhan scrive:

      Perché, secondo te Israele, odiato a morte da tutti i musulmani, si fa scrupoli a divulgare notizie che danno fastidio al nemico?

    • orhan scrive:

      Secondo te Israele censura le notizie scomode per il suo mortale nemico, l’islam?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana