Google+

Parigi in piazza contro i matrimoni gay: «Siamo più di un milione e faremo un’opposizione pacifica e duratura»

maggio 26, 2013 Redazione

La Manif pour tous torna in piazza anche se la legge sulle unioni e le adozioni gay di Hollande è già stata promulgata: «Il movimento non si ferma»

«Quale partito politico o movimento sociale è in grado, al giorno d’oggi, di radunare più di un milione di manifestanti?». La provocazione lanciata dall’account Twitter ufficiale della Manif pour tous rende bene l’idea di come si concepisca il vasto e variegato movimento contrario ai matrimoni e alle adozioni omosessuali che oggi si è ritrovato, nuovamente, in piazza a Parigi per manifestare contro la legge voluta da Francois Hollande e ormai promulgata definitivamente.

IL MOVIMENTO NON SCOMPARE. Secondo le stime della prefettura i partecipanti erano almeno 150 mila. Cifre molto diverse da quelle fornite dagli organizzatori, ma che non smentiscono il dato politicamente più rilevante: c’è una consistente parte della società francese che si dice consapevole di «aver perso una battaglia», come è stato detto oggi dal palco della manifestazione, ma anche pronta a non tirarsi indietro di fronte alla “guerra”. Come più oratori hanno ribadito, infatti, l’obiettivo del movimento è di non scomparire, ma di continuare ogni giorno ad esprimere la propria pacifica ma ferma opposizione alla legge voluta dal premier socialista e destinata a cambiare profondamente il volto della società francese.
Oggi, contemporaneamente alla manifestazione, un gruppetto di militanti di estrema destra ha occupato la sede del Partito socialista, in rue Solferino, mostrando uno striscione che chiedeva le dimissioni di Hollande.

TAFFERUGLI AL TERMINE DELLA MANIFESTAZIONE. Al termine della manifestazione, sulla spianata degli Invalides, mentre i dimostranti stavano tornando ai pullman, alcuni giovani hanno lanciato sassi contro la polizia, che ha risposto con lacrimogeni. I contestatori hanno scandito slogan contro contro la “dittatura socialista”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. beppe scrive:

    loro lo sanno che prima o poi vi stancherete. avete i figli da mantenere, il lavoro ecc. loro invece spesso non fanno un cazzo… non mollate!

  2. giulio scrive:

    ecco qui un articolo un minimo più obiettivo:
    ht tp://w ww.repubblica.it/esteri/2013/05/26/news/nozze_gay_tensione_alta_a_parigi_oppositori_sfilano_in_piazza-59668588/
    scontri con la polizia, 150.000 partecipanti e 3 francesi su 4 sono stufi degli anti-gay

    • GIOSALI scrive:

      “articolo un minimo più obiettivo” ? quello di Repubblica? Notoriamente e radicalente schierato pro matrimonio gay? che ha ignorato gli eventi della Manif pour tous, finchè ha potuto, ed ora ne sminuisce la portata. In Francia c’è la dittatura del relativismo cavalcata dalle lobby LGBT, e la sinistra ne è la mano politica. Sapremo far tesoro di questi fatti al momento opportuno in Italia.

  3. Marco scrive:

    Fermatevi. Questo dovrebbe essere un dibattito sull’amore. E l’esasperazione dei capi-manifestazione l’ha tristemente mutato in un dibattito d’odio. E di botte omofobe, e persino di suicidi. E’ triste. Torniamo a parlare di Amore. E poi ditemi perché quello fra uomo e uomo vi sdegna tanto.

    • Saulo di Tarso scrive:

      Per questo Dio li ha abbandonati a passioni infami; le loro donne hanno cambiato i rapporti naturali in rapporti contro natura. Egualmente anche gli uomini, lasciando il rapporto naturale con la donna, si sono accesi di passione gli uni per gli altri, commettendo atti ignominiosi uomini con uomini, ricevendo così in se stessi la punizione che s’addiceva al loro traviamento. E poiché hanno disprezzato la conoscenza di Dio, Dio li ha abbandonati in balìa d’una intelligenza depravata, sicché commettono ciò che è indegno, colmi come sono di ogni sorta di ingiustizia, di malvagità, di cupidigia, di malizia; pieni d’invidia, di omicidio, di rivalità, di frodi, di malignità; diffamatori, maldicenti, nemici di Dio, oltraggiosi, superbi, fanfaroni, ingegnosi nel male, ribelli ai genitori, insensati, sleali, senza cuore, senza misericordia. E pur conoscendo il giudizio di Dio, che cioè gli autori di tali cose meritano la morte, non solo continuano a farle, ma anche approvano chi le fa.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Opel torna nel segmento delle SUV medie. E lo fa sbattendo la porta con tanta forza da far tremare i vetri. La nuova Grandland X, terzo atto della saga X dopo Mokka X e Crossland X, è una vettura concreta, spaziosa, confortevole e ben rifinita. Oltretutto forte di un design piacevole. Caratteristiche che, di per […]

L'articolo Prova Opel Grandland X proviene da RED Live.

L’ingresso di Fiat nel segmento dei Pick-up avviene grazie a una importante e strategica collaborazione con Mitsubishi di cui il Fullback è “figlio legittimo”. Stringendo una intelligente partnership con chi è stato ritenuto il miglior interprete di questa filosofia, Fiat ha infatti potuto entrare sul mercato dalla porta principale con un mezzo che, già in […]

L'articolo Prova Fiat Fullback LX 180 CV, buona la prima proviene da RED Live.

Pirelli ci riprova. Dopo il lancio degli pneumatici da bici P Zero Velo riparte dal ciclismo il progetto Pirelli Design, avviato dall’azienda per valorizzare il suo bacino di conoscenze in fatto di tecnologia. Procede dunque in questa direzione la nuova capsule collection con la collaborazione di Castelli, azienda italiana con più di quarant’anni di storia vissuta […]

L'articolo Pirelli Design e Castelli insieme per una collezione speciale proviene da RED Live.

Le due rappresentanti heritage della Casa di Iwata si tingono di nuovi colori e richiamano ancora di più il passato: sono le Yamaha XSR700 e XSR900 2018

L'articolo Yamaha XSR700 e XSR900 2018 proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. La prova della nuova gamma Softail comincia così, all’insegna di un motto indiscutibilmente americano. Oltre alle suggestioni culturali, però, c’è altro: otto modelli del tutto inediti, progettati ex novo per essere attuali oggi e soprattutto domani. Nel futuro di Harley-Davidson, infatti, ci saranno 100 nuovi modelli in 10 anni. […]

L'articolo Prova Harley-Davidson gamma Softail 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana