Google+

Omofobia. Interpellanza Ncd al Senato sugli opuscoli Unar. Si blocchi la loro distribuzione nelle scuole

febbraio 11, 2014 Redazione

Sei senatori del Nuovo centrodestra chiedono perché l’Ufficio abbia usato come consulente «l’Istituto Beck nel cui sito sono contenuti pesanti giudizi sulla religione cattolica e sul ruolo educativo della chiesa nella società»

beck-unarSei senatori del Nuovo Centrodestra hanno presentato la seguente interpellanza.  

Presidente Consiglio dei ministri

Per conoscere – premesso che

Nel dicembre 2013 i sottoscritti hanno presentato una interpellanza nella quale sottolineavano come l’attività dell’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazione), costituito presso la Presidenza del Consiglio, si è allargata a materia non di sua competenza come le problematiche LGBT;

che i lavori elaborati dall’Unar con la consulenza di un gruppo di lavoro costituito da 29 associazioni che raggruppano gli omosessuali italiani, appaiano nel sito della Presidenza del consiglio, con contenuti che contraddicono apertamente il dettato del DPCM 11 dicembre 2011 secondo il quale l’ufficio “deve operare in piena autonomia di giudizio ed in condizione di imparzialità”;

che lo stesso ufficio ha elaborato opuscoli contro l’omofobia da distribuire nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado; che l’UNAR si è avvalsa della collaborazione dell’Istituto Beck nel cui sito nella parte che riguarda l’omofobia sono contenuti pesanti giudizi sulla religione cattolica e sul ruolo educativo della chiesa nella società;

che tali giudizi o meglio pregiudizi sono stati inseriti nei tre opuscoli con l’ennesima inaccettabile critica al ruolo educativo della famiglia, e della morale cristiana confondendo la lotta all’omofobia con inaccettabili ed offensivi apprezzamenti negativi sul ruolo di istituti fondamentali nella storia e nella cultura del nostro paese;

  • per quali motivi l’UNAR ha scelto come consulente proprio l’Istituto Beck la cui scuola di pensiero è clamorosamente di parte;
  • quali iniziative intenda intraprendere per bloccare la distribuzione di questo materiale nelle scuole

Carlo Giovanardi – Maurizio Sacconi – Roberto Formigoni – Luigi Compagna – Federica Chiavaroli – Laura Bianconi

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

48 Commenti

  1. domenico b. says:

    secondo me queste interpellanze servono a ben poco…(fatte al presidente del consiglio dei ministri, Letta, dopo quello che ha detto a Sochi… figuriamoci)
    Il Ncd sa benissimo che per spazzare via tutto questo nonsenso deve far cadere il governo, e in fretta, prima che venga approvata la legge contro l’omofobia.
    Un posto in piedi in Paradiso è meglio che una poltrona a Roma

    • emanuele says:

      SI tratta di una legge di iniziativa parlamentare. Il governo non c’entra niente. Potrebbe tranquillamente cadere e il ddl Scalfarotto passare ugualmente.

      • mike says:

        domenico b. intendeva dire che i membri del ncd dovevano, quando ancora erano nel pdl/fi, sfiduciare letta e dichiarare che non avrebbero appoggiato alcun governo. si sarebbe andati alle urne. forse alla fine di questo mese avremmo votato.

    • Fran'cesco says:

      Domenico,
      non sono assolutamente d’accordo. le interpellanze servono, non si puo’ tacere di fronte a queste uscite ideologiche e strampalate (irreali).
      Secondo me c’e’ poco da far cadere il governo, bisogna ricordare agli italiani la realta’ delle cose.
      Per esempio, nelle scuole dei miei figli non si sente il bisogno di queste rieducazioni. Sara’ un caso, forse in altre scuole si, ma la gente comune non ne parla, non lo desidera, al massimo ripete i luoghi comuni che legge su Corriere o Repubblica.

  2. luca says:

    a me sembrate donchisciotte contro i mulini a vento… un giorno i vostri figli vi giudicheranno per le vostre posizioni!

    • Mario says:

      Pensa piuttosto a come giudicherà te tuo figlio

      • mike says:

        mario, luca non capisce che in futuro bisogna vedere quanti figli ci saranno di questo passo e considerando più cose non solo la questione gay. e poi, soprattutto, di che religione saranno. gente come luca guarda delle cose soprattutto l’aspetto ideologico, teorico, senza concentrarsi sulle conseguenze pratiche a lungo termine. dell’aspetto pratico guarda solo qualche offesa che si prendono i gay, cosa certo deprecabile e per me punibile. ma con le leggi che già ci sono e solo questo però punibile. non la libertà di opinione. altrimenti si dovrebbe cambiare la costituzione. beh poi certo dell’aspetto pratico guarda la parte pro domo sua, il potersi sposare. facciamoli sposare, non ne sono pochi, poi gli etero avranno meno chances quindi meno figli. l’utero in affitto per i gay? la stragrande maggioranza di quelli che ho conosciuto e capito siano gay, o lesbiche, vogliono divertirsi cioè ad adottare bambini non ci pensano proprio. per cui, a prescindere da altri aspetti e guardando quello tecnico/tecnologico, i gay anche in questo aspetto causeranno un collasso demografico. causato comunque anche da altre cose, tipo la crisi che è causata. perché? la stretta creditizia in atto non è natura ma una scelta di poteri forti. eccetera.

        • luca says:

          ma chi se ne frega di quale religione saranno.
          mike ma cosa credi che se non fai sposare i gay quelli diventano etero e fanno figli? ma lascia perdere va. i gay rimarranno gay e i figli continueranno ad esserci, di quale religione saranno? sempre e solo di quella sbagliata!
          sei proprio matto a pensare che legittimare le unioni gay cambierà qualcosa nel senso demografico, ma d’altronde come già vi ho fatto notare i cattolici come te mike, sono portati per loro natura a vedere la fine del mondo ad ogni angolo… sono 2000 anni che predicete la fine del mondo, ma siamo ancora qui… e per un po ci rimarremo

          • mike says:

            intendevo dire che si rischia un collasso demografico, e non solo ma anche a causa dei gay. e che in futuro l’italia rischia di islamizzarsi, con le conseguenze per chi come voi della cosa pare fregarsene. io non vedo la fine del mondo per questo (per altre cose magari si, valuto la possibilità, vedi fenomeni tellurici/atmosferici/celesti e avvenimenti da ovest ad est e confronta col discorso escatologico di Mt, Mc e Lc).
            poi confondi la fine del mondo col collasso demografico. sono cose distinte. e il collasso demografico tanto si rischia, perlomeno puntando sugli europei. infatti i figli ormai li fanno soprattutto gli immigrati spesso musulmani cui danno tutto (so che le loro donne si permettono di buttare via gli alimenti passati dal comune nel caso non gli piacciano). e non è solo la crisi, ma anche l’ideale del divertimento e l’aborto e l’omosessualità. come vedi non accuso solo gli omosessuali, forse ti è sfuggito. oggi nel caso di un uomo che vuole una famiglia ci sono problemi che sono le donne troppo m……e, quelle che non sanno che vogliono e quelle che sono lesbiche (per le donne etero all’inverso, ovvio). ti piaccia o meno è così. voi gay non lo capite poiché avete la testa fissa sui diritti per tutti. ma è una cosa reale e pare fatta apposta, e anzi non è che pare ma credo sia fatta apposta. così col tempo, e cioè in modo subdolo la componente cristiana cala, sotto ogni aspetto, e cresce quella musulmana. se non è fatto apposta dimmi tu che è! e me sa tanto che ciò da fa io che discorro con la gente come te.

            • luca says:

              a mike continuiamo a crescere a vista d’occhio (il genere umano) nel pianete terra le nascite se mai sono troppo e non troppo poche e ci vuole poco per capire che non potrà continuare sempre così.
              e chi se ne frega se sono islamici a patto che lo stato sia laico! per questo bisogna lottare per un governo libero da ogni religione, e che lasci ognuno libero di credere in ciò che preferisce

              • mike says:

                il collasso demografico sarà soprattutto (all’inizio) in occidente. per de-cristianizzare. altre culture crescono si più di noi, e anche da noi. guarda caso. per cui… stato laico? non essere ingenuo/stupido! islam e induismo e cina laici? sono le culture più vicine, specie l’induismo, alla nuova religione mondiale neo-pagana che si sta costruendo. verranno solo leggermente cambiate, su eutanasia e omosessualità. dovranno accettarle in toto, che altro tanto già c’è. sull’omosessualità però per me verrà imposta solo l’accettazione della pratica omosessuale. le nozze gay sono un temporaneo paravento occidentale anti-cattolico, in più sensi. alla fine anche in oriente faranno calare la popolazione, tanto un po’ si fa con aborti ed infanticidi basta aggiungere eutanasia anche forzata (ola/bel docent) ed omosessualità e magari qualche virsus da laboratorio (di cui la sars può essere stata un banco di prova).
                NB: onestamente il concetto di “laico” come dici tu è proprio la nuova religione mondiale ventura. il punto è che secondo me agli omosessuali verrà concessa solo la pratica. servite da sempre per frenare la demografia e, oggi, pure per tentare di annientare il cristianesimo.
                se ci riesco non ti rispondo più. alla fine sono pure buono… in bocca al lupo per i vostri diritti… ma io di certo non li sostengo. l’italia è ancora, tutto sommato, un paese democratico.
                se ci riesco non ti risponderò più, mi sono stufato.

    • giovanni says:

      Mi chiedo cosa penserà un “figlio” di una coppia di omosessuali, quando viene a sapere che è stato comperato come al mercato delle vacche.

      • luca says:

        giovanni io mi domando cosa penserà un figlio quando sarà stuprato dal prete che i genitori insistevano lui frequentasse!

        • giovanni says:

          La differenza? La pedofilia è un male, ed è considerata da quasi tutti un male,(vedi Mario Mieli) , comperare un “figlio” è un male, ma taluni lo considerano un bene

      • Bifocale says:

        Giovanni ti faccio notare che nelle coppie omosessuali che hanno figli uno dei due e’ nel 99% dei casi il genitore biologico, cosa proponi di toglierlelo? Altro che mercato delle vacche, qui siamo al mercato delle piu’ sfacciate distorsioni della realta’ pur di spalare letame ideologico su coloro che percepite come ‘nemici’.

    • beppe says:

      caro ( si fa per dire) luca, se tu hai dei figli potrebbero giudicarti già ora per le tue POSIZIONI.

      • luca says:

        beppe, mio padre era uno di voi… più o meno, se non avesse fatto enormemente ammenda certo ora non sarebbe nella mia vita… devo dire che essendo lui un uomo straordinario ha capito quanto si sbagliava e devo dire che ora è un forte sostenitore della causa LGBT, almeno quanto lo sono io!

        • LawFirstpope says:

          Il giudizio dei propri figli?
          Immagino sia l’unica cosa che conti quando non si crede alla Verità…

    • Picchus says:

      E saranno orgogliosi di noi, così come i miei sono già orgogliosi per la lotta anticomunista che ho fatto negli anni passati, così come io sono orgoglioso dei miei per la loro lotta contro il nazi-fascismo per la quale hanno versato sangue. Perché noi lottiamo per la libertà e per l’umanità, quell’umanità che le vostre folli ideologie, ieri come oggi, vogliono schiacciare.

      • luca says:

        picchus ma beato a te, vedrai se tuo figlio sarà gay o trans, allora ne riparleremo… bel mondo gli stai preparando

        ps
        il giudizio verso gli adulti di oggi sarà molto più pesante che quello sugli adulti di 20 anni fa, perchè all’epoca c’era poco da fare… ma oggi tu addirittura remi contro!

  3. luca says:

    ma sapete che addirittura in Turkia stanno discutendo su una legge antiomofobia?
    ci rendiamo conto? se arriviamo anche dopo la turkia in termini di diritti umani stiamo messi proprio male.
    adesso non ricominciate con le solite menate sulla legge in discussione perchè sono io il primo a dire che fa schifo… ma dico io che ci vuole a togliere la dispensa ad essere omofobi in chiesa,a scuola e negli ospedali e mettere una definizione del termine omofobia che abbia senso, ovvero che permetta dichiarazione magari antipatiche ma non criminali ma punisca severamente chi la violenza la commette seriamente!

    • emanuele says:

      già, che ci vuole? Ci abbiamo pensato in parecchi. Ed è proprio da questa ambiguità, da tutti sottolineata eppure non sanata, che deduciamo la malafede degli estensori della legge.

    • domenico b. says:

      Luca, chi commette seriamente la violenza è già adesso punito con le attuali leggi, ma tu lo sai benissimo, tu sei solo mosso da odio verso la Chiesa e da qualche tipo di frustrazione che ti porta a volerti solo mettere contro quello che la Chiesa rappresenta, e il tuo comportamento omosessuale è solamente la manifestazione esteriore di questo tuo “metterti contro”… se sta bene a te, fatti tuoi, ma cosa c’entrano gli alunni nelle scuole? lasciamoli in pace

    • mike says:

      luca mi sa che devo un po’ deriderti, dicendo che voi talvolta non volete usare il cervello. sai perché? per quanto sembri strano l’islam è più compatibile alla accettazione dell’omosessualità del cristianesimo. infatti ha la poligamia. in fondo ad un musulmano potrebbe fregare poco se ci sono gli omosessuali. anzi farebbe comodo. infatti può avere più donne nel suo harem. tra esse potrebbero esserci lesbiche, e finchè non arriva lui facciano cosa vogliono, ma se arriva lui facciano le femmine (per come riescono). le etero dell’harem potrebbero essere contente poiché di sicuro c’è un uomo con cui ogni tanto si fa qualcosa, piuttosto che cercare e potersi imbattere in un gay. dal canto suo all’uomo musulmano etero potrebbe fregare poco o anzi essere contento che ci siano gay. significa un motivo in più per poter avere più donne. ecco che la legge anti omofobia in turchia potrebbe creare meno caos di quanto si pensi. tranne che per i fondamentalisti davvero tali in tutto. infatti il musulmano al sesso ci pensa molto, e più ragioni ci sono per avere un harem meglio è per lui.

      • Lela says:

        Poligamia ma di un uomo con più donne. Ai gay non conviene l’islamizzazione…nei paesi dove vige il diritto islamico l’omosessualità è un reato punibile anche con la morte…

    • domenico says:

      domanda a Luca: il matrimonio gay in turchia come sarà? Poligamo? bene, divertitevi pure, ma non veniteci ad insegnare i diritti umani

      • luca says:

        domenico se un paese islamico ti può dare lezioni di diritti umani significa che state messi proprio male… cmq no, in turkia non si parla di matrimonio gay, per ora!

  4. Daniele Ridolfi says:

    Approvo, apprezzo e condivido l’iniziativa dei 6 Senatori del Nuovo Centro-Destra.
    Che dire?
    Dico che era ora che, dopo che noi Sentinelle in Piedi e membri di Manif pour Tous Italia siamo scesi nelle piazze a manifestare le nostre perplessità (eufemismo) verso il ddl “Scalfarotto” e verso i tentativi di dittatura LGBT, anche i politici di area cristiana si svegliassero!
    Bene!

  5. Enrico Z says:

    Luca, sei pateticamente disinformato: vatti a leggere chi é un certo Mario Mieli e la sua ideologia di cui vanno fieri i circoli gay col suo nome, e poi vedremo se i nostri figli giudicheranno quelli come te che li hanno gettati in pasto alla “perversione polimorfa” degli adulti… e fai pure il difensore dei figli….come al solito sei il risultato della propaganda LGBT, il servo del regime che vogliono imporre.

    • luca says:

      enrico per te i preti sono dei pastori che ti guidano per me mario mieli è solo una persona che tra le prime si è esposta perchè io oggi potessi avere la libertà di cui godo: mi spiego meglio, io non difendo mario mieli, non ne sposo le idee e non mi interessa neanche troppo chi sia e cosa abbia fatto, anche se per incidente lo so… mi interessa che ci sono state persone coraggiose che si sono immolate perchè io oggi potessi parlare della mia relazione senza dover subire la galera… per te un prete è qualcosa di più e quando un prete ti tradisce ti tradisce in un modo intimo e profondo perchè in lui affidi buona parte delle tue convinzioni!

  6. Franco C. says:

    @Luca

    Il tuo mondo dei diritti umani ha appena riconosciuto come semplice “orientamento sessuale” la pedofilia e l’animella vostra ci vieni pure a fare la morale sui figli….tiettilo tu questo mondo di diritti, io non lo voglio: siete pazzi.

    • luca says:

      franco dopo l’ONU hai il coraggio ancora di accusare noi di essere a favore della pedofilia?
      avete un vaticano che è un covo di pedofili e di gente che li copre e questo è internazionalmente riconosciuto ancora che parli? ma pensa a vergognarti di quello che i tuoi bravi uomini di chiesa fanno con i vostri figli!

      • emanuele says:

        Ah, siamo già al “preti=pedofili”? Cavolo, certo che voi gay avete un armamentario di argomenti così vasto… e tutti argomenti validi e rilevanti, peraltro! Mica insulti a casaccio e generalizzazioni da denuncia! Roba raffinata: preti pedofili!!!

        • Shiva101 says:

          Il Vaticano ha “adottato politiche e pratiche che hanno condotto alla continuazione degli abusi ed all’impunità dei responsabili” grazie anche a “un codice del silenzio imposto su tutti i membri del clero”.

          Il Vaticano è accusato di “abusi commessi nei confronti di migliaia di bambini”.

          Inoltre le posizioni cattoliche “sull’omosessualità contribuiscono alla stigmatizzazione sociale e alla violenza contro gli adolescenti lesbiche, gay, bisessuali e transgender e contro i figli allevati da coppie di persone dello stesso sesso”.

          Si tratta di questioni molto gravi che la Chiesa ha adottato e adotta in modo SISTEMATICO pertanto NON sono affatto generalizzazioni.

          • Giannino Stoppani says:

            Infatti non sono generalizzazioni, sono menzogne ideologiche dei soliti sozzoni.
            Basta vedere da CHI è composta la commissione ONU e quali sozze pretese accampa per motivi di sottopancia!
            Come se la mandria di mangiapane a tradimento che promuove l’aborto e le maialate lgbt come diritti e fa spallucce di fronte a tremendi macelli di carne umana potesse aver una qualche autorità morale da prendere seriamente in considerazione.
            Se vuoi postare qualcosa di interessante e autorevole sulla pedofilia nella Chiesa, copia e incolla qualche discorso o omelia di Benedetto XVI, invece delle menzogne di questi sozzoni, ma, se vuoi un consiglio veramente utile e disinteressato, invece di pensare alle porcherie degli altri, pensa a quelle che fai tu.

        • luca says:

          emanuele considerando che un post sopra di me c’è faranco che cerca di fare l’equazione gay=pedofili mi sembra che preti=pedofili sia molto più appropriato… chi di spada ferisce… cmq lamentati con l’onu e con le magiori associazioni di diritti civili laiche, in questo sono piuttosto unanimi sai?

          • Giannino Stoppani says:

            L’equazione, anzi l’identità tra gay e pedofili la fanno i gay stessi:
            “NOI CHECCHE RIVOLUZIONARIE SAPPIAMO VEDERE NEL BAMBINO …L’ESSERE UMANO POTENZIALMENTE LIBERO. NOI, SI, POSSIAMO AMARE I BAMBINI. POSSIAMO DESIDERARLI EROTICAMENTE RISPONDENDO ALLA LORO VOGLIA DI EROS (…), POSSIAMO FARE L’AMORE CON LORO”
            Quindi, prima di criticare la sentina altrui, pensa alla tua!

            • Fran'cesco says:

              Giannino e co,
              scusate se ve lo dico, ma vi state facendo infinocchiare dai troll.
              Vi stanno portando dove vogliono loro, a parlare di tutto tranne che di quello scritto nell’articolo. Usano una tecnica studiata, vi provocano e voi abboccate.
              Ci sono cascato anch’io ma adesso che lo so ci sto attento…

              • Giannino Stoppani says:

                Fran’cesco, hai ragione, ma anche tu stai attento a non confondere i troll con gli sgherri mediatici del minculpop lgbt.
                Questi ultimi sono degli esaltati che per questioni di cassa (son pagati!) o di patologia (son malati!) intervengono in modo pervasivo e parossistico (multi-nick!) per fare il controcanto ideologico o lo scherno politico sistematico.
                Costoro non hanno l’intento di prendere in giro, ma quello di fare attivismo più o meno inquadrato e dunque non si chetano semplicemente ignorandoli come accade per i troll.
                Non so se mi spiego.

                • Fran'cesco says:

                  Si, ti spieghi perfettamente. Per “troll” intendevo anche e soprattutto loro.
                  Non si chetano, pero’ se gli dai corda finisce che i commenti si riempiono di cose inutili, e la gente interessata alla discussione vera non trova spazio.

                • luca says:

                  giannino uso solo un nick e non sono pagato (sigh!) cmq dare del malato ad uno che difende l’idea di essere uguale agli altri mi fa venire in mente il malleus maleficarum: se non credi alle streghe sei una strega!

                  • Giannino Stoppani says:

                    Uno che difende un’idea lo fa nelle sedi opportune e nei modi opportuni.
                    Tu qui sei presenzialista come Paolini… Fatti due conti…
                    P.S.: non ci crede NESSUNO che tu abbia un solo nick, ma se fosse vero sarebbe pure peggio, visto che ciò vorrebbe dire che TUTTI voialtri avete le stesse “lacune di base”.

              • mike says:

                ho iniziato anche io a farlo, ma sempre facile non è.

            • Daniele Ridolfi says:

              Queste cose le disse Mario Mieli, al quale è dedicato uno dei più noti circoli di cultura omosessuale in Italia.
              Le idee di Mieli sui bambini, se applicate, portano alla totale disintegrazione della psiche di un bambino.
              E non mi risulta che gli esponenti LGBT italiani si siano mai dati da fare per prendere le distanze dalle dichiarazioni pro-pedoflia di Mieli.
              Anzi, mi risulta che sui bambini Vendola, il più noto esponente LGBT italiano, abbia rilasciato dichiarazioni dello stesso stampo di quelle di Mieli:

              “Non è facile affrontare un tema come quello della pedofilia, cioè del diritto dei bambini ad avere una loro sessualità, ad avere rapporti tra loro o con gli adulti, tema ancora più scabroso, e trattarne con chi la sessualità l’ha vista sempre in funzione della famiglia e della procreazione”.

              La cosa inquietante è che uno che rilascia certe dichiarazioni diventi poi Presidente di Regione (chissà se gli elettori e simpatizzanti di SEL queste cose le sanno?).

              • luca says:

                daniele preoccupati dei preti vivi che mario mieli oltre ad essere morto di certe cose al massimo ne ha scritto mentre i preti hanno fatto, eccome se hanno fatto!

            • luca says:

              giannino se ad un gay svalvola il cervello e dice una cavolata non significa che parli per tutti i gay, invece se la chiesa dice o fa una cosa, come coprire i preti pedofili, be lo fa a nome di tutti voi…
              se io cominciassi una battaglia a favore della pedofilia non rappresenterei nessuno se non me stesso, invece se domani il papa si affaccia e dice viva i gay voi dovete solo che stare muti, le azioni della chiesa rappresentano voi ma quelle di un qualunque gay non necessariamente rappresentano me… facile no?

              ps
              era un poeta e un artista, come fai a giudicare un artista dalla sua arte? ti risulta che mario mieli fosse un pedofilo? a me per nulla…mentre i preti…

              • Giannino Stoppani says:

                Tanto per cominciare, se il papa si mette a sdoganare l’omosessualità significa che è impazzito e lo facciamo internare, visto che, se ancora non l’hai imparato, il papa non ha il potere di cambiare neppure uno “iota” del fondamento della nostra fede.
                “Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i Profeti; non son venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure uno iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto” (Matteo 5, 17-18).
                Eppoi non è questione di cervelli svalvolati, ma di cervelli all’ammasso visto che, se ti leggi come la pensava Mario Mieli, ti rendi conto che è sulla base della sua ideologia che si basa l’indottrinamento lgbt che si sta realizzando negli asili e nelle scuole.
                Rilevo infine che tu sei un campione della doppia morale, dato che, se ci sono alcuni preti pedofili, tu non ti periti di accusare tutti noi cattolici (la Chiesa siamo noi tutti!) di pedofilia, mentre voialtri ai pedofili (e coprofagi!) dedicate i vostri circoli e li eleggete in parlamento.

  7. stefano says:

    Ottima iniziativa, ma bisogna andare giu molto piu duri. E’ intollerabile quanto e’ stato fatto, incivile.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ridisegnata nei dettagli e capace di offrire un allestimento più ricco, la Ford Ecosport sta riuscendo a ritagliarsi una fetta importante del mercato SUV. Il motore TDCi da 100 cv è il cuore giusto per lei? Scopriamolo in questa prova

L'articolo Prova Ford Ecosport 2018 <br> il bello della concretezza proviene da RED Live.

Nasce sulla base del Crafter e promette praticità e abitabilità da camper. A fine agosto ne sapremo di più

L'articolo Volkswagen Grand California, perché la vita è un viaggio proviene da RED Live.

Piegano come una moto (a volte pure di più) ma offrono più sicurezza e abitabilità. Con un buon "allestimento" possono essere una valida alternativa all'auto offrendo velocità e agilità da scooter e protezione (anche dei vestiti) da auto. Sono i mezzi a tre ruote, sia scooter sia moto, con sistema di basculamento. Quasi tutti scooter hanno però una guest star. Ecco quali sono e come vanno.

L'articolo Moto e scooter, quando due ruote non bastano. Ecco i migliori tre ruote proviene da RED Live.

I prezzi partono da 24.650 euro, quattro gli allestimenti disponibili

L'articolo Peugeot 2008, arriva il 1.5 BlueHDi con cambio automatico proviene da RED Live.

Per chi vuole qualcosa in più della solita Sport Utility, con l'accento sulla sportività. Farà il suo debutto ufficiale al Salone di Parigi, in ottobre

L'articolo Skoda Karoq Sportline, la SUV che va di fretta proviene da RED Live.