Google+

Old ideas, la poesia di Leonard Cohen si avvicina a Dio

febbraio 10, 2012 Carlo Candiani

Il cantautore canadese incide un album emozionante, lento e intimo. Un testamento spirituale e musicale dove la voce profonda scivola sicura sulle note di una piccola ensamble di fiati, violini e chitarre

È dal 1968 che, tra eccessi (ah, le donne!) e domande esistenziali, Leonard Cohen racconta con le sue morbide ballate, con voce trascinata e grave, in un mood che ondeggia tra spiritual e blues, la quotidianità di un uomo diviso tra musica, letteratura e pittura. La sua voce, già da giovane, rimanda all’essenzialità del crooner che ha abbandonato i locali fumosi e l’orchestrina swing, valorizzando più i silenzi che le trame strumentali per poter assecondare la sua vena poetica intrisa di mare, di donne e di Dio. È così che sono nati capolavori come Suzanne, Bird on wire, Hallelujah, Everybody Knows, gemme musicali così splendenti da diventare punti di riferimento per generazioni di artisti tra i più disparati: Joe Cocker, Bono Vox, Bob Dylan, Jeff Buckley e tanti altri ancora, come i nostri Francesco De Gregori e Fabrizio De Andrè. Dopo la pubblicazione di dischi fondamentali e dopo un lungo esilio meditativo in un convento di monaci zen, da qualche anno Cohen, alla veneranda età di settantotto anni, è impegnato in tour mondiale lunghissimo, violentando la sua stessa indole riservata e poco propensa al confronto col pubblico pagante. Questo impegno mondiale non gli ha vietato di scrivere nuovi brani per un album dal titolo eloquente: Old Ideas, nuova raccolta di inediti.

Dedicato a chi sta guardando la propria vita, Old Ideas è un album affascinante, lento e intimo, come forse nessuno mai: una decina di brani cantati con una voce sempre più profonda, cosciente del tempo passato e di quello che il destino gli concederà ancora di vivere, sorretta da una band acustica che si insinua con un tappeto sonoro fatto di banjo, tastiere hammond, una piccola ensamble di fiati, violini e chitarre e un sempre presente terzetto femminile che fa da contrappeso all’indolenza canora del grande artista. Mentre si dipana l’atmosfera notturna e meditativa tra gospel, citazioni western, leggeri swing e dondolanti ninne nanne, ci accorgiamo che forse questo lavoro è un punto di non ritorno nella produzione di Cohen: «So che i miei giorni sono pochi» canta in Darkness, «Dimmi ancora una volta quando ho visto attraverso l’orrore, dimmelo di nuovo più e più volte, dimmi che mi ami» è l’invocazione di Amen, «Sentiamo nei cieli l’inno penitenziale, si aprono le porte della misericordia e viene la guarigione dello spirito e del corpo» è la domanda di salvezza in Come Healing e l’ultima definitiva sfida a Qualcosa che ci trascende: «Fammi vedere il posto dove vuoi che il tuo schiavo vada, aiutami a far rotolare il masso che non ho dimenticato» e in Show me the Place, c’è tutto, la vita, la morte e la risurrezione.
 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. de carolis filippo says:

    grazie Carlo Candiani. Leonard Cohen, uno dei migliori cantautori del mondo, sempre pronto a rinnovarsi.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.