Google+

«Vogliono rieducare i figli senza il consenso dei genitori». Libretti Unar, Roccella e Pagano presentano un disegno di legge

marzo 28, 2014 Redazione

«L’Unar vuole indottrinare i ragazzi e il governo tace». Un ddl presentato dai due parlamentari Ncd chiede che nelle scuole non possa entrare nulla senza il consenso scritto dei genitori

roccella-paganoOggi gli onorevoli Alessandro Pagano ed Eugenia Roccella (in foto) hanno presentato un disegno di legge sulla libertà di educazione. Nel corso di una conferenza stampa hanno spiegato quale fosse la loro posizione dopo la risposta data dal governo all’interpellanza, sottoscritta da 45 parlamentari, sull’Unar (Ufficio anti discriminazioni razziali). Il governo, hanno detto i due esponenti di Ncd, deve fare chiarezza sulla diffusione dell’ideologia gender nelle scuole, dicendo «quale sia il ruolo e la competenza di questo organismo fazioso», che «ha diffuso nelle scuole i libretti “Educare alla diversità”».

BASTA PRESE IN GIRO. «La risposta del governo è del tutto insoddisfacente», ha chiarito Pagano. «Anche questa volta non si è presa nessuna posizione», nonostante «quella che si sta mettendo in atto sia una rivoluzione antropologica: vogliono rieducare in nostri giovani, nelle scuole, senza il consenso dei genitori». Roccella ha spiegato che «proprio per arginare questo fenomeno con cui in realtà non si vuole colpire il bullismo», ma «come scritto in uno dei libretti dell’Unar, “instillare” nei nostri ragazzi l’idea che non esiste maschio o femmina, madre e padre, abbiamo depositato una proposta di legge».
L’iniziativa legislativa serve a riaffermare la libertà di educazione delle famiglie, già protetta dall’articolo 30 della costituzione, ma troppo spesso disattesa. La legge fa riferimento anche alla Convenzione europea dei diritti dell’uomo che all’articolo 2 sancisce che «lo Stato, nell’esercizio delle funzioni che assume nel campo dell’educazione e dell’insegnamento, deve rispettare il diritto dei genitori di provvedere a tale educazione e a tale insegnamento secondo le loro convinzioni religiose e filosofiche». Viene citata anche la Convenzione Onu dei diritti del fanciullo che all’articolo 28 afferma che «gli Stati parti adottano ogni adeguato provvedimento per vigilare affinché la disciplina scolastica sia applicata in maniera compatibile con la dignità del fanciullo in quanto essere umano e in conformità con la presente Convenzione».

beck-unarLASCIATECI SCEGLIERE. Il ddl stabilisce che «per la realizzazione di tutte le attività integrative, facoltative e progettuali, di natura curriculare e/o extra curriculare, inserite o meno nel Pof, rivolte agli alunni nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado, incluse le scuole materne, che riguardino direttamente o indirettamente i temi legati a: la relazione nella sua dimensione psichica, affettiva e spirituale, l’educazione all’affettività e alla sessualità, e in generale i temi eticamente sensibili, è necessario dare seguito, dopo l’approvazione degli organismi competenti, alle seguenti disposizioni: a) entro 15 giorni dall’approvazione dell’attività proposta, da parte del Consiglio d’Istituto, e comunque prima del suo svolgimento, i genitori devono essere adeguatamente informati sui contenuti, sui soggetti promotori e sui soggetti attuatori delle attività extracurricolari. b) i genitori debbono dare il proprio consenso in forma scritta per consentire la partecipazione di ciascun alunno all’attività proposta dall’istituto scolastico. Nel rispetto della libertà di coscienza e della responsabilità educativa dei genitori, pertanto, è garantito a ciascuno il diritto di scegliere se avvalersi o non avvalersi di dette attività extracurricolari. In attuazione del loro diritto prioritario di educare i propri figli, i genitori avranno altresì il diritto di proporre attività alternative. c) La scuola deve provvede ad attività sostitutive per coloro che scelgono di non avvalersi delle attività extracurriculari di cui all’art.2, senza dar luogo ad alcuna forma di discriminazione».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

36 Commenti

  1. Giulio Dante Guerra says:

    Bravo Sandro, sei sempre sulla breccia! E brava anche la Roccella, che non conosco personalmente, le ho soltanto udito dire cose serie sull’argomento.

    • filomena says:

      OK ma secondo voi quante probabilità ha di essere approvata una legge così bachettona?
      Non capite che questi due di ncd lo hanno fatto solo per i vostri voti?
      Sanno perfettamente di non avere i numeri per trasformare la scuola pubblica in una parrocchia. Ne scatutirebbe una rivoluzione se per assurdo dovesse essere approvata.

  2. domenico b. says:

    E’ vero che siamo in campagna elettorale, però almeno stanno smuovendo qualcosa.
    Comunque la protesta deve partire dai genitori. Non possiamo accettare passivamente che personaggi da bordello vadano nelle scuole ad insegnare ai nostri figli cavolate che non stanno nè in cielo nè in terra.
    Non ne hanno nessun diritto, I figli sono nostri, loro insegnino ciò che vogliono ai loro figli.
    Sarà soltanto la nostra passività che permetterà queste puttanate.
    FORZA SENTINELLE IN PIEDI

  3. Donma says:

    Bravi Roccella e Pagano, ma vorrei sentire anche Renzi sull’argomento, visto che ha figli piccoli da tutelare. Questo disegno di legge deve avere priorità assoluta su altri, perché i famosi libretti continuano a circolare nelle scuole imbrogliando letteralmente i genitori ignari. Ieri, qualche giornale benpensante ha accusato il cardinale Bagnasco, che ha preso posizione netta rispetto alla pericolosità dei libretti Unar, di oscurantismo della chiesa, difendendo il “laicismo” dello stato. Mi domando se questi signori hanno letto “i deliri ideologici” scritti e divulgati nelle scuole. Non penso. D’altronde perché leggerli, non ci può essere che un pensiero unico dominante! Guai a chi osa pensare e dire il contrario. Le famiglie che amano la vita, che la donano e la preservano, che hanno a cuore il presente e il futuro dei propri figli, devono lottare contro questa cultura dominante di distruzione e di morte che pervade il tessuto sociale in ogni sua manifestazione. Siamo ancora in tempo per opporci. Non può vincere la menzogna, l’arroganza e la banalità del male.

  4. Toni says:

    Si , forse hai ragione… ma è da apprezzare il coraggio di non essere pecore. Stessa cosa per il presidente di Malta. E’ più difficile oggi la loro posizione … che quella di conformisti che si sentono eroici progressisti.
    Saranno perdenti… ma senza paura di fronte a queste lobby di piagnucolosi finte vittime.

  5. Aldo says:

    1) I libretti sono destinati ai docenti non agli alunni, quindi tutta questa bella legge non serve a niente per questo specifico caso.
    2) la cosa va bene, ma basta che la stessa trafila burocratica allora sia applicata anche alle visite pastoraleìi.

    • Luigi says:

      Le 29 associazioni selezionate per contribuire al progetto, appartengono tutte al mondo Lgbt. Ieri è stata anche presentata una proposta di legge, a prima firma Roccella, sulla libertà di educazione nelle scuole e sulla condivisione del progetto educativo tra scuola e famiglia, perché i genitori non debbano trovarsi nuovamente di fronte a sgradevoli fatti compiuti. Sembrava ovvio, non lo è più. Ecco, forse la legge serve a qualcosa.

    • beppe says:

      aldo, vuoi mettere una visita di mezz’ora di un parroco o fosse pure di un vescovo, con una serie di lezioni ”molto suggestive” e con la nota ”correttezza” delle associazioni pro omosessuali che si sono accaparrate il diritto di entrare nelle scuole come a casa loro? non siamo fessi…

  6. marco53 says:

    Pienamente d’accordo con Luigi, tanto più che è l’articolo 2 della convenzione europea sui diritti dell’uomo: è un diritto che l’educazione in sede scolastica rispetti le convinzioni filosofiche e religiose dei genitori sì o no ? Su questo devono rispondere i parlamentari, si o no. Gli elettori sceglieranno di conseguenza.

  7. Shiva101 says:

    Perfetto.

    Sono ateo/agnostico/musulmano/ecc.. per cui non voglio che entri il prete a fare le celebrazioni pasquali cattoliche.

    Genitori di estrema destra potrebbero non voler far entrare opuscoli o documenti sulla shoa ecc..

    Basti pensare ai genitori musulmani che vietano alle figlie di vestire all’occidentale
    genitori TDG che vietano le trasfusioni ecc…
    e ovviamente genitori cattolici che al pari degli altri cercano di imporre le loro convinzioni ai figli.

    La famiglia puo essere chiunque.. non ha nessun elemento, nessuna COMPETENZA per poter decidere cosa è giusto educativamente e cosa è sbagliato.

    Alla Chiesa fa comodo strumentalizzare la famiglia e la massa..
    siete quello che siete.

    • beppe says:

      shiva, sta di fatto che finora gli islamici ottengono sempre quello che vogliono, i radicali e tutti gli sciamannati di sinistra pure. gli unici che devono subire e non dire mai niente sono i cattolici e molti che pur tiepidamente si riconoscono nella cultura tradizionale o semplicemente nel buonsenso.

    • Toni says:

      Pure i musulmani, sentendoti, ti gonfierebbero di botte

    • Francesca says:

      Shiva,
      Infatti ai TDG non vengono fatte trasfusioni di sangue, ai musulmani non viene dato da mangiare il maiale e le ragazze vanno in giro con il velo. Però se ad un genitore cristiano non va bene che venga insegnato che l’omosessualità è bella e buona e brava come tutto il resto lo si obbliga a tacere. Per non vedere la discriminazione in questo bisogna proprio non volerla vedere.

    • Toni says:

      @ Shiva101

      io non vorrei offenderti… ma è difficile .

      Il tuo ragionamento è sconclusionato… crei premesse sbagliate e peggiori con le conclusioni.

      Te le spiegano e non capisci.

      Quando dici “La famiglia puo essere chiunque.. non ha nessun elemento, nessuna COMPETENZA per poter decidere cosa è giusto educativamente e cosa è sbagliato.”

      Non so dove sei cresciuto tu , ma vorrei vedere se da bambino ti avessero collocato in un porcile e ti avrebbero detto… è la tua famiglia (… tanto “può essere chiunque”).
      Quanti anni hai?
      La tua famiglia sa che scrivi boite del tipo “La famiglia può essere chiunque…?
      Sei stato male ultimamente?
      Non conta minimamente, credimi, che parli contro la chiesa… ci sono abituato ma per favore parla pure con maggiore furore contro la chiesa … ma se puoi … dici meno bestialità!

      • Shiva101 says:

        La famiglia puo essere chiunaue certo, gente non preparata, gente immatura e quant’altro
        mi dici come fanno ad essere una GARANZIA???
        è fisicamente impossibile lo capisci.

        Toni ma non vedi che quando rispondi ai miei post rimani sempre senza argomenti?

        “scrivere bestialità” o “ti gonfierebbero di botte”
        non sono argomenti.

        Guarda che la Chiesa è una setta e tu come i TDG o i musulmani non sei piu capace di valutare la realta.

        Domenica ti faranno andare in giro con le palme in mano,
        ti convincono che le ostie diventano carne invisibile di una persona morta e poi risorta…
        ti convincono che la madonna fa ricrescere le gambe amputate con l’acqua magica …
        ti convincono che Padre Pio volava…
        ti convincono che i gay sono contro la famiglia e tante altre cose..
        ti fanno pure mettere la cenere in fronte

        In pratica .. ti convincono di qualunque cosa.

        ti rendi conto? state male, la Chiesa come tante altre religioni diventano sette che vivono per il loro potere e vi deviano il cervello per mantenere SOLDI e POTERE.

        Buona Pasqua.

        • Toni says:

          Shiva101

          Sono argomenti i tuoi!! ah aha aha….. io non riesco a prenderti sul serio perché credo sinceramente che è una perdita di tempo discutere con te. Mi meraviglio che gente intelligente tenta di farlo… per avere come risposte … Wikipedia (nella migliore delle ipotesi) mescolate con sciocchezze!

          Io discuto con Filomena di cui non condivido niente (e che trovo il suo pensiero più nocivo , nei presupposti, della stessa ideologia gender) …… ma non uno che dice ” La famiglia può essere chiunque…” perché significa, che per me che ho avuto una famiglia, non solo motivo di indignazione ma acquisire la prova della tua miseria esistenziale.

          Ho già discusso di fede , storia. ed altro, è so di certo che hai una ignoranza bestiale e che accozzi cose senso senso e non sei interessato alla discussione ma ad un vaniloquio fine a se stesso. Nessuno può opporti argomenti … se nel tuo cervello c’è un scimmietta con un tamburello che suona sempre lo stesso motivo ( mi è venuto in mente Homer Simpson)

          Dici cose blasfeme contro una religione per la quale la tua vita ha sempre un valore anche se fossi ridotto ad una larva e tutti, dico tutti, direbbero a maggioranza democratica che la tua è una vita indegna.

          No.. shiva101… con te non parlo,… non mi interessa quello che hai da dire… ti prendo in giro e basta , finché mi va.

          Ringrazia che questo sito non mi permette di inviarti suoni sgradevoli che possano accompagnare le tue elucubrazioni.

          • Toni says:

            Shiva101

            Sono argomenti i tuoi!! ah aha aha….. io non riesco a prenderti sul serio perché credo sinceramente che è una perdita di tempo discutere con te. Mi meraviglio che gente intelligente tenta di farlo… per avere come risposte … Wikipedia (nella migliore delle ipotesi) mescolate con sciocchezze!

            Io discuto con Filomena di cui non condivido niente (e che trovo il suo pensiero più nocivo , nei presupposti, della stessa ideologia gender) …… ma non con uno che dice ” La famiglia può essere chiunque…” perché significa, per me che ho avuto una famiglia, non solo un motivo di indignazione ma avere la certezza della tua miseria esistenziale.

            Ho già discusso di fede , storia. ed altro, è so di certo che hai una ignoranza bestiale e che accozzi cose senso senso e non sei interessato alla discussione ma ad un vaniloquio fine a se stesso. Nessuno può opporti argomenti … se nel tuo cervello c’è un scimmietta con un tamburello che suona sempre lo stesso motivo ( mi è venuto in mente Homer Simpson)

            Dici cose blasfeme contro una religione per la quale la tua vita ha sempre un valore anche se fossi ridotto ad una larva e tutti, dico tutti, direbbero a maggioranza democratica che la tua è una vita indegna.

            No.. shiva101… con te non parlo,… non mi interessa quello che hai da dire… ti prendo in giro e basta , finché mi va.

            Ringrazia che questo sito non mi permette di inviarti suoni sgradevoli che possano accompagnare le tue elucubrazioni.

        • domenico b. says:

          Caro Shiva, noi Cristiani ci convincono che I miracoli sono possibili, a te ti hanno convinto che prenderlo in quel posto è una cosa piacevole…
          Mi sa che abbiamo scelto meglio noi Cristiani

    • Cisco says:

      Shiva, scuola oppure no accade esattamente quello che dici tu, una propaganda filo-gender o altro non farebbe che peggiorare le cose esacerbando gli animi. Alla fine decide la famiglia, almeno fino a quando non vieterete come in Arabia Saudita che le famiglie si riuniscano per pregare un Dio che non condividono.

    • Ellas says:

      Shiva nessun cattolico è imposto: infatti poi può scegliere se farsi buddista, musulmano, essere ateo e così via.
      Prova a chiedere quanti musulmani/indù sono stati liberi di lasciare la loro fede.

      Prova a chiedere quanti israeliani hanno potuto dire che non volevano combattere i palestinesi.

      Poniti queste domande.

      Poco tempo fa leggevo l’articolo di una suora convertitasi al buddismo. Le sono corsi dietro con un’accetta? No.

      • Shiva101 says:

        Ellas , dpo aver subito 20 anni di indottrinamento a partire dall’eta infanitle è un po difficile “reinventarsi” la propria religione.
        Oltre ai legami emotivi e familiari che rendono impossibile “il distacco”.

        Il cristianesimo viene imposto ai bambini da quando nascono fino all’adolescenza e oltre.

        E non solo: non esiste NESSUNA informazione su nessun’altra religione.

        Esiste Rai Vaticano, RaiNews24 (in gran parte dedicata al Vaticano) e tutto il network nazionale in ogni istante propaganda il papa SOLO con elogi e senza NESSUNA critica e nessun contraddittorio.

        E non solo: volete prendere sempre piu spazio… nelle SCUOLE.

        Mi sembra normale che in contesto del genere siano molto poche le persone che almeno in Italia lasciano il cristianesimo, pertanto non è il caso di correre dietro con l’accetta ad UNA suora.

        Ma non appena qualcuno pretende di togliervi un po di spazio ecco che spuntanto le accette: quelle politiche, sufficienti a strozzare qualunque iniziativa.

        Oppure spuntano le crociate, come quelle contro i gay.
        Le accette sono l’ultima risorsa.

        @TONI

        incapace di confutare le prove a tuo sfavore, i tuoi insulti e ignoranza sono la dimostrazione del livello culturale a cui induce una setta religiosa.
        Su una cosa hai ragione e concordo: per la Chiesa ogni vita ha un valore…. DI SOLDI.

  8. Filomena says:

    La storia del complotto contro i cristiani é un po’ ridicola. Avete detto bene che ogni fede o non fede ottiene ciò che vuole ma questo vale anche per i cristiani, a maggior ragione per loro che sono riusciti ad inserire perfino in costituzione i principi della dottrina cattolica. Poi che vi lamentiate di non avere più l’esclusiva e che non possiate opporvi agli stessi diritti che voi per primi avete ottenuto, onestamente é come dire un po’ egoistico? Nessuno vuole togliervi nulla delle vostre tradizioni ( men che meno attacare il concetto di famiglia che voi ritenete universale ma che di fatto cosí non é) ma lasciate che chi non le condivide abbia gli stessi diritti vostri. E’ una questione di giustizia sociale, ma per capire ciò bisogna avere la capacità di mettersi nei panni dell’altro senza pregiudizi, cosa che non sembra essere una vostra prerogativa. Accettare, in definitiva l”altro e le sue idee senza sempre per forza giudicarlo, nel rispetto ovviamente delle leggi più elementari della convivenza pacifica. Ho fatto questa precisazione per prevenire le critiche faziose di chi é già pronto a dire che così sono nate le dittature come quella nazista. L’uomo può sbagliare e rispetto agli eccidi che ci sono stati non c’è dubbio che vanno condannati, ci mancherebbe ma a chi pensa che i principi dettati dalla fede siano una garanzia di pace e fratellanza nel rispetto di regole ispirate alla legge naturale voluta da Dio, dico questo: Dio dov’era quando si trucidavano le persone nei campi di concentramento, dormiva il sonno dei giusti? E’ troppo comodo giustificarlo dicendo che egli lascia libero arbitrio all’uomo anche di sbagliare, se fosse così grande e magnanimo come si vorrebbe far credere avrebbe fermato l’uomo un attimo prima.

    • Cisco says:

      Filomena in effetti neanche io penso ai complotti, tanto meno posso pensarlo di fronte a un’iniziativa così goffa come quella dell’Unar. Ma occhio che rischi tu di cadere nel complottismo, quando affermi che la chiesa sarebbe riuscita a introdurre in costituzione principi suoi: se ti riferisci alla famiglia, in realtà sono principi validi in quasi tutte le costituzioni del mondo, che vengono poi spesso traditi dal diritto positivo che risponde ormai solo al potere economico.

    • Toni says:

      @ Filomena

      Il complotto contro la Chiesa non è ridicolo e parte da lontano. Se la studi la storia sapresti che è una costante che ha attraversato i secoli e per legittimarla si sono creati pure ridicoli miti (tipo i Rosacroce).
      Trovo più che semplificante (ed è un rimprovero amorevole che ti rivolgo quotidianamente) porre la questione in una banale accettazione dell’”altro” cosa che non è mai messa in discussione. Nessuno vuol mettere in carcere tutte le tue splendide “realtà emergenti” … nessuno gli vuole impedire di fare la vita che vogliono.
      Il discorso dei diritti… ecco , è qui la cosa è più complicata. Tu pensi che tutte le verità hanno pari dignità, è non è vero. Te lo sottolineo con forza … non è vero! Alcune scelte sono cattive per se e per gli altri… cambiano le persone, le impoveriscono e costituiscono premesse per rivendicazioni ancora peggiori. Solo una endemica assenza di sensibilità, ragione ed immaginazione impediscono di vedere questo.
      Ora, cosa pretendi tu… che si cambi idea,… no … perché i tuoi argomenti sono superficiali, e tu che “accetti l’altro”, dovresti accettare chi ti dice che non sei in grado di valutare il problema (non vorrai contraddirti?!). Poi … siamo in una democrazia (almeno… spero ancora che lo siamo) se ne discute … e si vedrà come andrà a finire…. I cattolici perderemo?, ce ne faremo una ragione… ma almeno non saremo complici di questo sfacelo.

      Lascia perdere Dio , se dici di non conoscerlo, almeno risparmiati di insegnargli il suo mestiere.

      • Toni says:

        @ Filomena,

        hai letto il commento di Augusto?
        Cosa gli risponderai?
        Che Dio per te è un ipotesi di cui ne puoi fare a meno?
        Che non trovi una dimostrazione scientifica convincente che gli dia plausibilità?
        Che quando dice che la nostra mente è limitata vale per lui ma non per quelli che la pensano come te ?

        Ti voglio precisare che il mio “Lasca perdere Dio…” non è stato per essere scortese (non era il mio intento) , o per sorvolare una questione per me fondamentale (e le cui risposte mi portano a sostenere che “Dio è cattolico”), ma per un altro motivo: Il fatto che tu nella discussione hai tirato in ballo Dio solo in ossequio ad un tuo cliché che vuole chi è contrario alla sarabanda di nuovi diritti (inventati) sia un ottuso superstizioso obbediente ad una divinità irrazionale. Il tuo sostenere a priori che le motivazioni sostenute non possono essere dettate da ragione.
        Il dogmatismo per te è solo quello degli altri.

        • filomena says:

          @Toni,
          se devo essere proprio sincera (non volermene e neanche Augusto) dopo aver letto il post di Augusto mi veniva da fare una battutaccia ma siccome non mi va di mancare di rispetto verso chi è sinceramente convinto di quello che dice (o almeno così voglio credere), ho evitato di rispondere (avrai capito che tendo ad essere una buontempona).
          Seriamente però posso dire che è assolutamente vero che non tutto è spiegabile (al momento) scientificamente ma questo non significa che in futuro non lo sarà. Dunque io credo che in risposta alle domande insolubili l’unica cosa da fare è sospendere il giudizio e accettare le cose per come sono senza volere a tutti i costi spiegarsele magari in diversi modi tra cui anche quello della mano di Dio. Mi rendo conto che è difficile alle volte nella vita fare a meno di risposte del genere e la religione può essere un conforto per alcuni. Io spero che anche in futuro riuscirò a farcela senza ancoraggi.

    • Augusto says:

      Gentile Filomena, il Padreterno potrebbe risolvere con una battuta di mani il problema del Male nel mondo,ma il Suo criterio non è il nostro, del resto hai chiesto tu di nascere? O per caso vivi di tuo impulso ?La Vita è essenzialmente Mistero, cattolici o non cattolici, la Realtà quella è, la nostra mente è limitata, più di tanto non può percepire o conoscere, tutto il contrario di quello che insegna il razionalismo o la logica alla base del liberalprogresso imperante.

    • Ellas says:

      Se tu sei atea non ti sentirai minacciata, ma lascia che ti dica questo: se un giorno ti beccano i muslims per fare di te una di loro, non puoi scegliere. Ah, sì…puoi morire.
      Ecco perchè un mucchio di muslims che si convertono restano nel segreto. Poi quando scappano sono morti per la famiglia.
      Quand’è che per un cristiano sei morto? Persino i mormoni hanno un momento nella vita (intorno ai 16-18 anni), che devi scegliere se stare dentro o fuori la comunità. Ed ecco il Ruspringa. Alcuni tornano, altri no. Forse la famiglia non condividerà, ma non viene ucciso nessuno.

      Un amico era diventato buddista, poi è tornatoal cristianesimo. Almeno non era finito tra gli estremisiti buddisti.

      E quindi se la gente non vuole seguire l’ora di religione, facciamo come in Francia e abbasso l’ora di gender. Quei libretti poi sono inutili: non preparano alla vita.

      Se uno ti da dell’asino l’offesa è per te o per l’asino? Sentirsi minacciati come? Se ci sono atti di bullismo, certo. Ma le prese in giro sono da catalogarsi come omofobia?
      Vio vorreste dire ai bambini, i più crudeli esseri umani che esistano, perchè dicono senza peli sulla lingua quello che pensano, di stare zitti e non pensare con la loro testa?
      Purtroppo sono gli errori che insegnano. E impedrgli di dire cosa pensano potrebbe anche bloccare la formazione della personalità del bambino.

  9. filomena says:

    Ringrazio la redazione per la censura di chi esprime posizioni contrarie alla chiesa, vi fa molto onore. Nel mio commento non c’era nulla di offensivo.

  10. monica says:

    bravi!!

  11. AndreaB says:

    Buonasera, qualcosa per evitare le discriminazioni dovrebbe essere veramente fatta. Ci sono persone che invece di promuovere la comprensione ed il rispetto per le minoranze, vogliono diffondere l’omosessualità’ e la pedofilia tra i bambini, a partire dagli asili. Il rispetto per gli omosessuali non si insegna inculcando nei bambini che la sodomia e’ una pratica buona, che va incentivata e favorita. Per fermare quei delinquenti che vanno in giro a picchiare gli omosessuali, basterebbe che nelle scuole insegnassero uno dei comandamenti fondanti del cristianesimo: “… Ama il prossimo tuo come te stesso.”

  12. AndreaB says:

    Buongiorno Anna, credo che la violenza sia una cosa molto seria. E’ se ci sono purtroppo ragazzi violenti e’ anche per colpa di quei “bei” programmi che si vedono tutti i giorni in televisione, intrisi di violenza, di vendetta, di odio e che insegnano a vedere il prossimo come un oggetto e non come una persona. Quando un ragazzo compie atti di violenza gravi e ripetuti contro il proprio prossimo e’ prima di tutto una grave sconfitta per se stesso e la sua famiglia, per le sue vittime e le loro famiglie e per la societa’ in generale. A parte il buffetto, qui si entra in tema di diritto penale. Se qualcuno avesse fatto capire a quel ragazzo, quando era ancora bambino, che fare del male agli altri e’ sbagliato, magari alla prima parolaccia proferita o al primo spintone dato… Si risparmierebbe molto dolore a tutti. Magari quel ragazzo, invece di picchiare e insultare il piu’ debole, lo avrebbe difeso, magari non perche’ approva le sue idee, ma semplicemente perche’ fortemente convinto che il proprio prossimo va rispettato ed amato… “… Ama il prossimo tuo come te stesso.”

  13. Shiva101 says:

    Ah quindi vi è tutto consentito finche non c’e’ il rischio di morte … bè complimenti!
    Ringraziate i terroristi allora visto che vi danno questo privilegio…

    L’educazione sessuale è necessaria per un corretto approccio alla sessualità in TUTTE le sue forme.
    Occorre insegnare a non essere omofobi a no ndiscriminare e a no navere paura del’lomosessualità.
    Non sei contento Ellas, visto che sei un cristiano, che la scuola insegni ai bambini a trattare l’omosessualità in modo corretto e senza discriminazioni?

    Non è forse questo il modo giusto di trattare l’argomento?

    L’ora di religione invece dovrebbe essere SOLO cattolica… così, per farvi un piacere , per farvi un grosso favore.

    Perchè non volete che vengano insegnate e fatte conoscere TUTTE le religioni?
    Perche volete il privilegio di essere SOLO voi nelle scuole?
    Avete paura di perdere terreno?

    Avete paura del confronto e allora esercitate, grazie alla politica, un abuso di potere.
    Siete come tutti gli altri, è inutile che vi nascondete dietro un crocifisso.

    A proposito: dopo 2mila anni sarebbe il caso di dare a Gesu il rispetto che si deve a tutti i defunti.
    Lasciatelo riposare in pace.

    La pena di morte è ancora contemplata nel catechismo…. ma sono se non ci sono “altri rimedi”…

    Un ultima cosa: gli estremisti buddisti non se possono sentì, ne esisterà uno su un milione di miliardi e guarda caso è capitato proprio al tuo “amico”… ahahaha…
    Nel buddismo non esiste l’estremismo in quanto non è nè una religione in senso tradizionale nè tantomeno assolutista,
    al contrario della Chiesa che invece vuole convertire tutti e si professa come l’unica verita assoluta.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download