Google+

Niko wako, «sono tuo», il canto per le tre suore uccise in Burundi. «Volete cambiare il mondo? Mettete in conto la Croce»

settembre 9, 2014 Redazione

«Tu devi testimoniare l’amore e lo devi testimoniare alla gente che lo capisce ma anche a chi, a causa della povertà, della violenza o della guerra, spesso non riesce a farlo»

«Niko wako» hanno cantato ieri sera i fedeli nella cappella della Casa madre di Parma. È un canto in swahili che significa «Sono tuo». Con queste parole i presenti hanno pregato e recitato il rosario in memoria delle tre suore missionarie uccise domenica a Kamenge in Burundi.

E le parole del canto esprimono perfettamente il senso della vocazione delle tre vittime: Olga Raschietti, Lucia Pulici e Bernardetta Boggian. Lo racconta oggi ad Avvenire padre Claudio Marano, da trent’anni guida della missione a Bujumbura, la capitale del paese. Padre Claudio conosceva le tre donne, che erano «molto simpatiche. Nonostante la loro età, ancora si spendevano in giro per le case dei poveri, a portare conforto a malati e anziani».

FINO AL SACRIFICIO ESTREMO. Le tre suore prestavano il loro servizio nel Centre Jeunes Kamenge, un segno di convivenza in uno Stato dove nulla di tutto ciò è scontato. Eppure il centro ha 43 mila tesserati, di ogni etnia e religione. Si studia e si lavora, soprattutto si insegna a studiare e a lavorare, come appunto facevano le tre missionari, che, come dice padre Claudio, amavano il Burundi «con tutto il cuore» fino «al sacrifico estremo». «Quella del missionario è una vita molto difficile», dice. «Tu devi testimoniare l’amore e lo devi testimoniare alla gente che lo capisce ma anche a chi, a causa della povertà, della violenza o della guerra, spesso non riesce a farlo». Eppure queste donne, come tanti altri che le cronache non conoscono, hanno dedicato tutto – proprio tutto – a testimoniare che un altro mondo è possibile: non solo nell’Aldilà o grazie a qualche strategia sociale o politica. Ma già qui, ora.

STASERA TORNERO’ A CASA? «Come si fa a testimoniare l’amore, quando tre consorelle sono state uccise così brutalmente, forse per un orologio di nessun valore?», chiede il giornalista di Avvenire al sacerdote. La risposta è questa: «Noi, quando andiamo, andiamo avanti. Nel senso che nel nostro paniere mettiamo in conto tutto, fin dal primo giorno del cammino missionario. Durante la guerra del 1993, ogni mattina mi svegliavo e mi dicevo: stasera tornerò vivo a casa? Noi siamo legati ad una cosa sola: a quel pizzico di speranza da portare in giro per creare il mondo nuovo, e nasce anche da drammi come questo che ci tocca da vicino. Ai miei ragazzi lo dico sempre: vogliamo essere delle persone che cambiano il mondo? Se lo vogliamo veramente dobbiamo mettere in conto tutto. Anche la Croce».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. giuliano scrive:

    ci sono persone, i Cristiani, che donano la propria vita per amore del prossimo, ci sono persone, i rossi, che donano la vita degli altri per odio del prossimo

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana