Google+

L’Arabia Saudita incarcera 35 cristiani perché pregano, ma è un esempio di tolleranza in Europa

aprile 23, 2012 Leone Grotti

Detenuti dal 15 dicembre, il governo si è rifiutato di farli uscire nonostante le pressioni internazionali. Solo all’estero l’Arabia Saudita mostra un volto tollerante.

Trentacinque cristiani di origine etiope sono detenuti in carcere in Arabia Saudita. Il loro crimine? Essersi riuniti in casa di un privato, nella città di Jeddah, per pregare. Il 15 dicembre la polizia saudita ha fatto irruzione nella casa dove i cristiani, soprattutto donne, si erano riuniti. Li hanno arrestati e portati in cella. Nonostante le pressioni internazionali, l’Arabia Saudita si è rifiutata di rilasciare i prigionieri.

La posizione ufficiale del governo è sempre la stessa: in Arabia Saudita i lavoratori non musulmani non possono celebrare il proprio culto in pubblico, ma in privato sì. La nozione di “privato” resta però poco chiara. Il governo saudita afferma che finché le riunioni si fanno in piccoli gruppi e in case private, nessun organo della sicurezza debba intervenire. Questa posizione ufficiale, come è chiaro anche dal caso dei 35 etiopi, viene però smentita di fatto e la polizia religiosa saudita continua a fare le sue “incursioni” in case private.

La decisione di non rilasciare i cristiani contraddice quanto l’Arabia Saudita afferma pubblicamente non solo riguardo alla legislazione, ma anche in incontri tenuti in tutto il mondo. Nel luglio del 2008, ad esempio, il paese ha promosso una conferenza interreligiosa in Spagna per promuovere la tolleranza e la reciproca comprensione tra i fedeli delle diverse religioni. Nell’ottobre dello scorso anno ha addirittura stabilito in Austria un Centro per il dialogo interreligioso e interculturale.

Ma nonostante gli sforzi per apparire tollerante in giro per il mondo, la realtà in patria, dove il 5 per cento della popolazione è cristiana e sono presenti due milioni di cattolici, soprattutto immigrati filippini per lavoro, è ben diversa. In particolare, è difficile parlare di tolleranza quando la massima autorità della legge islamica in Arabia Saudita, il Gran Muftì Sheikh Abdul Aziz bin Abdullah, dichiara pubblicamente (senza essere ripreso dai giornali occidentali) come ha fatto poco tempo fa: «Tutte le chiese all’interno della Penisola arabica devono essere distrutte, deve esserci una sola religione».
twitter: @LeoneGrotti

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

6 Commenti

  1. I just want to tell you that I am just new to blogs and honestly enjoyed this website. Probably I’m planning to bookmark your website . You actually come with excellent posts. With thanks for sharing your web site.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.

A Mandello del Lario sono attesi migliaia di appassionati del marchio, per un lungo weekend a base di divertimento, test e grandi anteprime

L'articolo Moto Guzzi Open House, 7-9 settembre 2018 proviene da RED Live.

Dettagli scuri e connettività Android Auto ed Apple CarPlay per la piccola del Leone un po' speciale

L'articolo Peugeot 208 Black Line, edizione limitata in salsa dark proviene da RED Live.