Google+

La maggioranza del mondo si definisce religiosa. Il continente più ateo è l’Europa

aprile 14, 2015 Benedetta Frigerio

Infondo alla classifica dei credenti la Cina, mentre la Thailandia è al primo posto. La religiosità maggiore fra gli under 25 e i meno abbienti e istruiti

Schermata 2015-04-14 a 17.44.48Dall’ultima indagine di Gallup, che ha intervistato 63.898 persone alla fine del 2014, è emerso che più del 63 per cento della popolazione mondiale si definisce religioso, mentre solo il 22 afferma di non esserlo. L’11 per cento, infine, si dichiara ateo. Fra i dati più sorprendenti dell’indagine c’è il fatto che la religiosità risulta più alta nella fascia di popolazione dei giovanissimi. Anche se dall’immagine non si evince se l’incremento dei credenti sia fra gli under 25 dei paesi più atei o di quelli più religiosi, né si conosce con precisione la fede professata dalle persone o quanto influenzi la loro condotta di vita.

LA CINA E LA THAILANDIA. Fra i paesi più religiosi c’è l’Africa, con l’86 per cento dei credenti, e il Medio Oriente, che raggiunge l’82. I più “atei” sono la Cina comunista (61 per cento contro un 6 di “religiosi”) e il Giappone, dove solo il 13 per cento è credente. Seguono la Svezia e la Repubblica Ceca, la Gran Bretagna dove solo il 30 per cento si dice religioso, il 53 dichiara di non esserlo e il 13 si definisce ateo convinto. All’opposto lo Stato con la popolazione più credente del mondo è la Thailandia, dove il 94 per cento dei cittadini si ritiene religioso, seguito dall’Armenia, dal Bangladesh, dalla Georgia e dal Marocco.
Per quanto riguarda i continenti, la concentrazione maggiore di non credenti si trova in Europa e in Oceania. Se in Africa e Medio Oriente si raccoglie la più alta percentuale di credenti, negli Stati Uniti, il 56 per cento si dice credente, poco più del 30 per cento non religioso e solo il 6 per cento ateo. In Europa è religioso solo il 43 per cent0 della popolazione.

ETA’ E REDDITI. Globalmente lo studio ha rivelato, senza specificare se nei paesi più religiosi o in quelli atei, che le persone più religiose (66 per cento) sono i giovani sotto i 25 anni d’età, seguiti dalle persone trai 25 e i 34. Mentre coloro che sono compresi nella fascia che va dai 45 ai 54 contano la più alta percentuale di non credenti e di atei. Come noto anche il fattore economico influenza il credo delle persone: meno della metà dei più ricchi o con un reddito medio sono credenti, contrariamente al resto della popolazione di cui il 70 per cento che si definisce religiosa. Lo stesso accade per le persone più istruite, fra cui l’80 per cento è religioso. Al contrario, fra coloro che si sono diplomanti o laureati, si scende al 60 per cento. La percentuale aumenta leggermente fra i più istruiti che hanno conseguito il dottorato.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana