Google+

Il grande Liga acustico di Arrivederci, mostro!

gennaio 25, 2012 Carlo Candiani

È uscito ieri l’album di Ligabue in versione acustica di Arrivederci, mostro!, che ha vinto il premio Tenco 2011 come miglior disco: decisamente meglio della precedente versione

L’impressione è che sotto sotto il buon Liga non fosse completamente convinto della produzione e degli arrangiamenti di Corrado Rustici, nel suo ultimo lavoro, quell’Arrivederci, mostro!, che ha stazionato per più di un anno ininterrottamente nei piani alti delle classifiche di vendita; altrimenti non avrebbe sentito l’esigenza di realizzarne, in contemporanea, una versione acustica e molto spartana che, dopo essere stata pubblicata in un cofanetto “natalizio” nel 2010, esce ora in edizione singola. Onestamente, anche noi, eravamo rimasti un po’ perplessi all’ascolto della versione “ufficiale”: suoni maledettamente compressi (ormai non più una novità nel mondo del pop-rock) dove viene annullata la profondità e aumentato il rumore fastidioso, trasformando il piacere dell’ascolto in una fatica soffocata in una nebbia di chitarre e suoni elettrici avvolgendo parole e voce in entità indistinte.

La versione acustica di Arrivederci, mostro! ci arriva come un giorno di sole, gradevole e primaverile; la voce calda e matura del Liga è convinta, nell’interpretazione di brani che rivivono spogliati e spolpati (come il pesciolino in copertina) a nuova esistenza, quasi come inediti. E nella nudità di questi arrangiamenti, si impongono, sotto luce nuova, testi che sarebbe stato un peccato non valorizzare e che ora si riprendono la ribalta: per esempio quelli di Atto di fede (“Ho visto in sala parto la potenza delle cose… vivere è un atto di fede, mica un complimento, questo è il mio atto di fede”), di Il peso della valigia o La verità è una scelta. Ligabue li ricanta come se fosse la prima volta, con passione tale da farci credere che fosse questa la versione definitiva: giusta intuizione, tanto da convincere la giuria del Premio Tenco 2011, ed eleggerlo miglior album dell’anno.

Sicuramente molti dei suoi fan preferiranno la versione elettrica; per il titolare di questa rubrica, questo Arrivederci, mostro – acustico è, indiscutibilmente, un’opera sincera di buon (ottimo?) folk – rock italiano.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

1 Commenti

  1. Wow! Thank you! I continuously needed to write on my site something like that. Can I include a portion of your post to my site?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download