Google+

I denti, i sorrisi e i ghiaccioli. “Il popolo canta” dentro San Vittore

luglio 9, 2012 Elisabetta Longo

La musica irlandese degli Shamrock e l’impegno dei volontari di Incontro e presenza ha reso possibile l’impossibile. Trasformare un cortile carcerario in una festa popolare. Il racconto di Renato Farina

Sabato scorso, mentre Milano si dibatteva tra le code dei saldi e l’afa di Minosse, a San Vittore un centinaio di detenuti dava aria fresca al cuore con la musica irlandese della Shamrock Band, il primo dei concerti della rassegna musicale “Il popolo canta” voluta dall’associazione Incontro e Presenza. Tra i presenti, anche l’onorevole Renato Farina, da sempre attento alla situazione carceri.

«C’era un’atmosfera bellissima, sembrava quasi di essere a una festa popolare, è stato un sabato pomeriggio molto coinvolgente, per la band che ha suonato, per il pubblico speciale, per i volontari», spiega Farina. I ritmi cadenzati e inconfondibili dei grandi classici della tradizione irlandese si sono dipanati dal cortile dedito all’ora d’aria delle detenute donne, che erano anche in maggioranza sul centinaio complessivo dei partecipanti. «C’era gioia sui volti di tutte, tanto che io stesso facevo fatica a distinguere tra volontarie e carcerate. Poi, tristemente, mi accorgevo che si trattavano di carcerate dal fatto che mancavano loro i denti, a causa delle condizioni di estrema povertà in cui vivono. Questo però non impediva loro di sorridere».

Tutto è avvenuto sotto il controllo e la collaborazione della polizia penitenziaria, che si è occupata di gestire le operazioni di trasferimento dei detenuti dalle celle al cortile. Tanto da meritarsi la dedica di uno dei canti. «Il poliziotto che mi accompagnava era molto felice per questo. Mi ha detto “è bello che qualcuno si ricordi anche di noi”». Il tutto si è poi concluso con un’adeguata distribuzione di ghiaccioli per i presenti. «Non è rimasta una carta o un bastoncino per terra, tutto era pulito e ordinato. Questo dimostra che c’è da imparare anche da chi è a San Vittore a scontare una condanna, perché il periodo di detenzione non deve essere solo una pena o una tortura, ma una rieducazione, e dobbiamo ringraziare i volontari di Incontro e presenza per il loro impegno su questo fronte. Penso sempre all’etimologia della parola carcere, dall’aramaico “car-car”, che significa tumulare, seppellire. E invece sabato pomeriggio l’atmosfera diceva tutto il contrario, alla tomba veniva contrapposta la Resurrezione, la bellezza che la musica e l’amicizia hanno in sé».

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.