Google+

Fiat va male in Italia ma bene all’estero. Perché? Numeri per capire

aprile 6, 2012 Massimo Giardina

La fabbrica di automobili di Torino ha registrato un -35 per cento di immatricolazioni a marzo. Eppure all’estero il gruppo con Chrysler segna numeri positivi. Come è possibile se Marchionne è lo stesso a Detroit e a Torino? In Eurolandia qualcosa non funziona molto bene.

Fiat meno 35 per cento. È il dato delle immatricolazioni di marzo rilevato in Italia per il gruppo torinese. Il mercato dei gruppi concorrenti non va meglio in Italia: meno 26 per cento  (vedi i dati di vendita). Le vendite realizzate da Fiat nel Belpaese non lasciano tranquilli e Sergio Marchionne sembra aver sbagliato politica manageriale. Sembra, ma non è così. Come va Fiat all’estero? 

Il gruppo Fiat-Chrysler continua ad aumentare le vendite e ha superato in molti paesi la diretta concorrente Volkswagen. Nel primo grafico sopra riportato è possibile vedere l’andamento del gruppo negli ultimi anni e i grafici sottostanti mostrano le vendite del gruppo Chrysler che, dal 2009, è entrata a far parte di Fiat.
Nell’area Euro (vedi tabella) il mercato dell’automotive è controtendenza rispetto al resto del Vecchio Continente. Infatti, se da una parte si registra una perdita del 10,7 per cento, dall’altra le vendite sono in aumento (+3,4 per cento).
I valori schizofrenici appena osservati vanno analizzati nei contesti di riferimento. Marchionne è lo stesso a Detroit come a Torino, ma la differenza la giocano i singoli mercati in cui opera. L’ad del Lingotto ha spiegato i dati italiani dicendo che «il problema è la domanda. Non criticate le vendite della Punto».

Da quali elementi è influenzata la domanda? Dalle politiche economiche dei governi. Facile deduzione: in Eurolandia qualcosa non funziona molto bene, tanto che nei paesi in cui si adotta la moneta unica europea il mercato dell’automotive sta collassando. 
Un motivo per tali andamenti recessivi c’è: l’Ocse, aveva auspicato per la zona euro un firewall di 1.000 miliardi di euro, ma – per i soliti criteri di austerità della Germania – si è raggiunta una cifra di 740 miliardi. La conseguenza per i mercati finanziari è stata disastrosa: la Spagna rischia grosso e gli spread hanno ripreso a salire. Gli ultimi dati Ocse descrivono uno scenario recessivo per l’Italia e di contrazione per la Germania, mentre dall’altra parte dell’Atlantico, gli Stati Uniti cresceranno. Ma l’euro non doveva salvarci tutti? 

Twitter: @giardser

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana