Google+

Ex premier islandese Haarde colpevole di avere causato la crisi. Ma non andrà in carcere

aprile 24, 2012 Daniele Ciacci

L’ex primo ministro Geir Haarde: «Credo che la maggioranza dei giudici abbia ceduto a pressioni politiche. Questo processo è ignobile e costoso».

L’ex premier islandese Geir Haarde, accusato di non aver adeguatamente fronteggiato la crisi economica che fece collassare le banche del paese, è stato ritenuto colpevole dal “Landsdomur”. La corte, istituita nel 1905 con lo scopo di gestire accuse penali contro i governi nazionali, ha tuttavia stabilito che Haarde non dovrà affrontare alcun tipo di pena. È la prima volta al mondo che un politico viene condannato per la crisi finanziaria. In particolare, l’accusa ha imputato al conservatore di non avere evitato che il sistema bancario si indebitasse eccessivamente.

L’ex premier, leader del partito per l’Indipendenza nazionale, rischiava due anni di carcere. L’accusa imputava al premier di non avere agito per ridurre la dimensione del sistema bancario, non avere garantito che i conti della Icesave, marchio della banca nazionale Landsbanki, nel Regno Unito venissero trasferiti a una sussidiaria, e non avere prodotto migliori risultati rispetto al resoconto del 2006 sulla stabilità finanziaria. La quarta accusa, l’unica per cui Haarde è stato dichiarato colpevole, è non avere convocato subito il Consiglio dei Ministri quando lo spettro della recessione ha assunto dimensioni macroscopiche.

Haarde, guida del governo dell’Isola dei ghiacci tra il 2006 e il 2009, commenta aspramente il verdetto: «Credo che la maggioranza dei giudici abbia ceduto alle pressioni politiche del caso e deciso di dare all’accusa un piccolo premio di consolazione per giustificare questo ignobile e costoso processo. L’accusa per cui sono stato riconosciuto colpevole non ha niente a che fare con le origini della crisi finanziaria o con il modo in cui l’ho affrontata». Pur essendo dichiarato colpevole, Haarde non sconterà una pena in carcere. Inoltre, lo Stato islandese si farà carico delle spese processuali.
@DanieleCiacci

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.