Google+

Eh no cari juventini, a calcio vince il migliore. Ce l’avete insegnato voi

febbraio 22, 2012 Fred Perri

Compagni e amici bianconeri, pur concedendovi molte attenuanti per le pene subite, non potete urlare al complotto, adombrare la sudditanza psicologica, fare la contabilità dei rigori. Se le vostre vittorie sono state regolari, lo sono anche quelle degli altri.

Anticipiamo la rubrica di Fred Perri, Sport uber alles, che apparirà sul numero 08/2012 di Tempi da domani in edicola.

Perché in questo spazio cinico e baro si costruisce spesso un ponte tra il calcio e la politica? Perché il calcio, come la politica, è l’arte della dimenticanza, il festival dell’incoerenza. Prendete la Juventus e i suoi milioni di tifosi. Ne hanno passate tante, che si prenda la storia del 2006 come oro colato o si consideri tutta la vicenda tutt’altro che chiara, come tutte le (fasulle) rivoluzioni italiane (io propendo per questa seconda ipotesi). Beh, comunque, dopo aver preso una botta terribile, sono tornati competitivi. Meglio, dico io, perché così ci divertiamo di più. Però, compagni e amici bianconeri, pur concedendovi molte attenuanti per le pene subite, non potete urlare al complotto, adombrare la sudditanza psicologica, fare la contabilità dei rigori. Non potete perché prima del 2006 c’eravate voi al governo, in campo e fuori, ed erano gli altri a recitare le stesse giaculatorie nei confronti della Juve. Se pensate che le vostre vittorie siano state regolari, adesso non potete sostenere che quelle degli altri non lo sono. 

Rimango uno dei pochi a pensare che la Juve vinse regolarmente sul campo i due scudetti che le sono stati tolti. Ma non si può essere garantisti solo quando pare a noi. Dal 2006 al 2010 l’Inter ha vinto perché era la più forte, poi è stata la volta del Milan per l’identica ragione. E se i rossoneri si ripeteranno sarà perché l’avranno meritato. Punto. 

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download