Google+

Egitto, Fratelli Musulmani obbligano i cristiani a pagare il tributo «come 1400 anni fa»

settembre 10, 2013 Leone Grotti

Succede nel piccolo villaggio di Delga, nel sud di Minya, dove 15 mila cristiani devono pagare la gizya (tra i 20 e i 50 euro al giorno)

I Fratelli Musulmani hanno imposto il pagamento della gizya ai cristiani del villaggio di Delga, nel sud di Minya, dove nelle scorse settimane diverse chiese sono state bruciate e famiglie di cristiani copti attaccate. La notizia è stata riportata dall’agenzia Aina.

TRIBUTO UMILIANTE. La gizya è il tributo che secondo il Corano i dhimmi, cioè i sudditi non musulmani di uno Stato islamico come i cristiani, devono pagare «con umiliazione» in cambio della protezione e del mantenimento della propria fede. In questo modo, nel 600 d.C., le popolazioni cristiane più povere, che non potevano pagare, sono state convertite all’islam.

50 EURO AL GIORNO. Come dichiarato da p. Yunis Shawqi, che vive nel villaggio, tutti i 15 mila cristiani copti «senza eccezioni» sono costretti a pagare il tributo, proprio come «avveniva 1.400 anni fa»: «La somma del tributo e il metodo di pagamento è diverso da zona a zona. Alcuni sono costretti a pagare 200 lire egiziane al giorno (circa 20 euro, ndr) altri 500 al giorno». Chi non è in grado di pagare, continua p. Shawqi, subisce attacchi e pestaggi. In alcuni casi donne e bambini di famiglie cristiane sono stati rapiti. Per questo 40 famiglie cristiane sono già fuggite dal villaggio.

CHIESE BRUCIATE. Dopo l’uccisione da parte dell’esercito di centinaia di sostenitori dei Fratelli Musulmani, che non hanno mai accettato la deposizione di Mohamed Morsi con proteste e sit-in nelle principali città egiziane, la Fratellanza ha bruciato 60 chiese in tutto il paese, oltre a decine di case e negozi.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

4 Commenti

  1. MF says:

    E l’europa sta a guardare……..

    • marzio says:

      Anzi, la maggioranza dei governi europei tifa di fatto ancora per i “moderati” fratelli mussulmani.

  2. Giuseppe says:

    Europa corrotta e anticristiana ,quando sono i musulmani a subire fa fuoco e fiamme

  3. Cesare says:

    Pagano la “protezione”, appunto. Non mi sembra cara. Siamo sui livelli dei mafiosi e camorristi che la fanno pagare agli italiani.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Pronta al debutto al prossimo Salone di Parigi, la wagon del Leone getta il guanto di sfida alle rivali premium. Con un sacco di argomenti, a cominciare dal design

L'articolo Nuova Peugeot 508 SW, cambio di rotta proviene da RED Live.

Sostituisce la Serie 6 e diventa la M più potente mai prodotta. Trazione integrale, quattro ruote sterzanti, eleganza e opulenza. Per andare veloci in qualunque condizione

L'articolo BMW Serie 8 Coupé, a volte ritornano proviene da RED Live.

In programma dal 20 al 22 luglio al Misano World Circuit, il WDW (World Ducati Week) di quest’anno si preannuncia rovente: i piloti Ducati si sfideranno in sella alla Panigale V4 S.

L'articolo The Race of Champions: la sfida tra campioni al WDW 2018 proviene da RED Live.

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.