Google+

Diritto umano all’aborto: il rapporto Estrela, cacciato dalla porta due volte, rientra dalla finestra

gennaio 10, 2014 Leone Grotti

La Commissione europea ha annunciato che il prossimo 16 gennaio farà una dichiarazione sulla «non discriminazione nell’ambito della sanità sessuale e riproduttiva»

Non c’è due senza tre. Il rapporto Estrela, quello che definisce l’aborto come diritto umano e chiede la sponsorizzazione anche a scuola della teoria del “gender”, è già stato bocciato in sessione plenaria al Parlamento europeo due volte: il 22 ottobre, prima, e il 10 dicembre poi. Ma i suoi sostenitori tornano ancora alla carica.

TORNA IL RAPPORTO ESTRELA? La Commissione europea ha annunciato che il prossimo 16 gennaio farà una dichiarazione in sessione plenaria del Parlamento europeo sulla «non discriminazione nell’ambito della sanità sessuale e riproduttiva». È da notare che secondo l’articolo 110 del regolamento del Parlamento europeo tutte le dichiarazioni possono essere seguite dall’approvazione di risoluzioni. Ecco dunque che il rapporto Estrela, cacciato dalla porta due volte, potrebbe rientrare dalla finestra.

LA RISOLUZIONE DEL PPE. Lo scorso 10 dicembre, il rapporto Estrela è stato bocciato e sostituito da un testo realizzato dal Ppe, il quale afferma che «la definizione e la messa in atto di politiche relative alla salute e ai diritti sessuali e riproduttivi e all’educazione sessuale nelle scuole spetta di competenza agli Stati membri».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

57 Commenti

  1. luca says:

    tanto per non sbagliarci mettiamo in sottofondo una bandiera gay… ma che centrano i gay con l’aborto?

    ps
    ma certo facciamo una costituzione europea che permetta agli stati membri che lo desiderano di discriminare a piacimento

    • domenico b. says:

      il rapporto Estrela, oltre a parlare di aborto, sponsorizza anche scuola la teoria del gender. E’ specificato nell’articolo sopra. E’ per questo che vedi quella bandiera

  2. FrancescoB says:

    Ma schifoso sarà lei! Ma come si permette?! È sotto farmaci? Ma siamo arrivati a questo punto???

    Vorrei farle notare che mica sono tutti gay quelli che presentato questo progetto. (Direi proprio il contrario). E mica tutti i gay sono pro aborto. Altrimenti, per lo stesso stupido sillogismo, allora lei è uno stupratore, o un corrotto, un guerrafondaio o dittatore visto che guardando il telegiornale io sento solo questi begli esempi di eterosessuali.

    E poi guardi che ci sono anche le mamme e i papà degli omosessuali che anche loro gridando: giù le mani dai nostri figli! Ma di che cavolo parlate voi che vi riempite la,bocca di famiglia e di bambini?!

    Maleducato,e prepotente.

    • domenico b. says:

      FrancescoB, comincia a segnarti i nominativi di noi schifosimaleducatiprepotentiomofobi. Forse tra non molto avrai la tua bella legge e potrai fare piazza pulita. Comunque anche tu, come Luca, se avessi letto l’articolo, avresti visto che il rapporto Estrela sponsorizza anche l’deologia del gender nelle scuole. Se giudicate superficialmente adesso, chissà poi.

      • FrancescoB says:

        Domenico, stavo rispondendo a Sergio Landi, che così, gratuitamente dà degli schifosi ai gay. Scusa eh, ma potrò reagire! E rispondevo anche al solito ritornello dei figli. E anche qui….se permetti, anche noi siamo figli. La mia è una famiglia. I miei genitori vanno in chiesa, come il sottoscritto, e sono assieme da 51 anni, va bene? E nelle famiglie ci sono i gay, i drogati, i geni, gli scemi e tutta l’umanità insomma.

        Io non permetto a nessuno di insultarmi e di infangare la mia famiglia? È chiaro?

        Io e la mia famiglia siamo delle brave persone. È chiaro?

        Se parlate di contenuti ok. Ma se sparate a cavolo sulle persone, sulle loro vite, sulla loro onorabilità allora non vi seguo.

        E leggi meglio il mio commento per favore, se no perdiamo tempo sia io che te.

        • domenico b. says:

          FrancescoB, chi ha insultato la tua famiglia? Non stiamo perdendo tempo, perché si sta evidenziando in modo molto chiaro come sarà l’aria che tirerà tra poco tempo.

          • giovanna says:

            Certo che è impressionante il disagio che cova nei gay e nessuna legge al mondo potrà attenuarlo, semmai peggiorerà.
            ( e magari risparmiatevi di rispondere a vanvera che il disagio ce l’ho io, come solito: è Francesco che l’ha espresso in tutta evidenza e anche la totalità dei gay di turno sul sito: rancorosi, arrabbiati, insoddisfatti, aggressivi e violenti…tutto ciò magicamente sparirà con la legge tarocca sull’omofobia e con la caricatura del matrimonio e con la compravendita legale dei bambini…certo..certo..)

          • luca says:

            a me pare che non si stia purtroppo evidenziando nulla… pare che le pochissime nazioni europee che ancora non hanno approvato il matrimonio gay si apprestino a farlo e noi in tal senso siamo fermi al palo

      • luca says:

        se tu avessi letto tra le righe avresti capito che la mia era una critica al rapporto estrela che accumuna discorsi così diversi come gay ed abborto

        • domenico b. says:

          Luca,proprio perchè la tua critica al rapporto Estrela può essere giusta, non ti pare che usando un po’ di testa questa estrela e tutta la sua cricca stiano utilizzando tematiche gay, educazione dei bambini, donne incinte che in momento di difficoltà arrivano a pensare di abortire,e quant’altro, per fare un bel minestrone ideologico, da servire dopo averlo condito con una spruzzatina d quel dolce veleno che si chiama FATE QUEL CHE VI PARE E SARETE LIBERI E SARETE COME DIO, e così farci crepare tutti?

    • riequilibrio says:

      @ FrancescoB…

      se quello fosse sotto farmaci, sarebbe più tranquillo.

      “loro” sono così, non ti sorprendere.
      fai come se avesse dato dello schifoso a se stesso, davanti allo specchio.
      tanto poi dirà le preghierine e si sentirà un’anima bella.

      i cristiani hanno un serio difetto di coscienza.

      • Piero says:

        Oooh, grazie per aprirci gli occhi sui nostri difetti…… non sapremmo come fare senza le tue chicche anti-cristiane ………….. dai facci un pò di lezioncine …………

        • luca says:

          piero te le do io delle lezioncine:
          non insultare le persone anche se non condividono le tue idee,
          se una persona non fa del male a nessuno lasciala stare,
          sii onesto e coerente…. va bè va mi rendo conto che se tu potessi fare anche una sola di queste cose non saresti cristiano

          • Piero says:

            “non insultare le persone anche se non condividono le tue idee”…vediamo un pò :

            tuo post delle 12:15 : “giuliano tanto per chiarirci tu fai schifo tanto come cattolico quanto come essere umano”

            e anche se non ho fatto in tempo a leggere la risposta di dis-equilibrio, posso immaginarla,
            è uno completamente privo di senso dell’ironia…… ohhh scusate, probabilmenta anche questo è un insulto per personcine sensibili come siete…..

            • luca says:

              dai dammi il link così vediamo il resto della conversazione, su… un conto è chi la pensa diversamente da me ed un conto è rispondere a continui insulti!

      • Antonio says:

        si, si schiama coerenza. Di difetti sarà poi bello il vostro (censura)

  3. Luca says:

    Però siete dei gran cafoni a censurare sempre! E io mi guardo i Simpson!

    • domenico b. says:

      sì, Luca, guardati i Simpson, e siccome vai ripetendo: i bambini, qualcuno pensi ai bambini, sappi che i bambini che vedi in giro sono anche figli tuoi, cioè anche tu hai una responsabilità nei loro confronti. la loro felicità o meno sarà anche una conseguenza delle scelte che facciamo noi adesso

      • luca says:

        certo e sono sicuro che crescerebbero più felci con una famiglia arcobaleno che senza famiglia!

  4. Erm says:

    Mah… FrancescaB, Ci sarebbero anche le parole di S. Paolo.
    Cmq. a tutti i cattolici ‘la carità al di sopra di tutto’.
    Se non cambia la carità un persona cosa la cambierà?
    Carità e verità insieme.

  5. FrancescoB says:

    Domenico, sono d’accordo quando definisci la mia condizione una prova. E sapessi quanto è pesante! Ma bisogna capire cosa costituisce prova: se il mio orientamento affettivo e relazionale in sé oppure la reazione a questo mio orientamento da parte dell’altro.

    Parli poi di ideologia. E anche su questo punto sono d’accordo. Ma a ideologia voi ne contrapponete un’altra. Voi che siete miei fratelli non volete ascoltare quelli come me! Da anni milioni e milioni di omosessuali cattolici riversano il loro cuore pesante nel fiume della misericordia della confessione. E solo in questo accompagnamento personale si può fare discernimento circa la volontà di Dio sulla singola anima. Gesù è il Signore, Lui fa e opera. Noi da Lui dobbiamo imparare e Lui seguire. Quello che alcuni cattolici prendono come una flessione della Chiesa verso il mondo, io credo invece che sia una conoscenza dell’omosessualità alla luce di secoli di confessioni.
    Mi spiace dirlo ma è orgoglio non ascoltarci. Io posso parlare a nome di un malato di sla? Posso parlare a nome di una mamma? Posso parlare a nome di un povero? Loro mi insegneranno qualcosa sulla loro condizione e se sono cristiani canteranno il loro magnificat dicendo le meraviglie che ha compiuto il Signore nel loro cuore.

    Uno che sente voci può essere indemoniato oppure schizofrenico. Ma la bibbia non è un trattato medico. Quando parla di sodomia, parla della perversione della sodomia e non del fatto che io vorrei tanto avere un compagno con cui andare a fare la spesa.

    Pensa poi a questo: se io stessi con un uomo in castità? Io da cristiano devo vivere i miei rapporti come tutti i cristiani. Anche il matrimonio è casto. Quindi se non faccio sesso che problema c’è? Ma poi noi cristiani sappiamo che quella della perfezione non è una condizione, ma è una via. E cosa c’è di male a percorrere la via di perfezione grazie all’aiuto e all’affetto di qualcuno?

  6. Jack says:

    GET UP! STAND UP!
    Raduniamoci e facciamo sentire la ns voce!

    Proteggiamo i ns figli e il ns futuro da coloro che odiano e rendono sterileogni aspetto fecondo della vita umana, dal concepimento dei figli al dialogo, all’apertura e all’amore per il diverso da sé!!

  7. Jack says:

    GET UP! STAND UP!
    Raduniamoci e facciamo sentire la ns voce!

    Proteggiamo i ns figli e il ns futuro da coloro che odiano e rendono sterile ogni aspetto fecondo della vita umana, dal concepimento dei figli, al dialogo, all’apertura e all’amore per il diverso da sé!!

  8. Jack says:

    GET UP! STAND UP!
    Raduniamoci e facciamo sentire la ns voce!!

    Proteggiamo i ns figli e il ns futuro da coloro che odiano e rendono sterile ogni aspetto fecondo della vita umana, dal concepimento dei figli, al dialogo, all’apertura e all’amore per il diverso da sé!!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Permette di registrare tragitti, monitorare lo stato del manto stradale, analizzare e condividere con altri appassionati informazioni e dati. Si scarica gratuitamente da Apple Store e Google Play

L'articolo Sicurezza in moto? Arriva Moto App proviene da RED Live.

La coupé dei quattro anelli festeggia il compleanno con un restyling lieve, che porta in dote più potenza e una dotazione arricchita

L'articolo Audi TT 2018, il restyling per i 20 anni proviene da RED Live.

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.