Google+

Centrafrica, ora è ufficiale: i ribelli islamisti Seleka chiedono la divisione del paese in due per mettere le mani su oro e diamanti

luglio 23, 2014 Leone Grotti

La proposta è stata avanzata alla conferenza di pace di Brazzaville dopo oltre un anno di guerra civile. E conferma i timori della popolazione

Da tempo una delle principali preoccupazioni del popolo centrafricano è che il paese non venga spartito con la violenza tra forze rivali. Il colpo di Stato di marzo 2013 che ha dato il via alla guerra civile è stato condotto dai ribelli islamisti Seleka, provenienti soprattutto da Ciad e Sudan, guidati dal presidente (oggi deposto) Michel Djotodia. Molti temevano che l’offensiva fosse progettata da paesi stranieri per impossessarsi delle immense ricchezze del Centrafrica e ora quel timore si fa più concreto.

«DIVIDIAMO IL PAESE». Alla conferenza di pace che ha riunito negli ultimi giorni a Brazzaville esponenti del governo provvisorio e dei gruppi armati, i ribelli Seleka hanno ufficialmente chiesto che il paese venga diviso in un nord musulmano e un sud cristiano. Abakar Sabone, ex ministro musulmano, ha dichiarato a Reuters: «I Seleka rappresentano la comunità musulmana nel nord. La divisione c’è già di fatto perché tutti i musulmani ora si trovano nel nord del paese, dove il governo non ha alcun accesso. I musulmani del nord vogliono quello che chiedono i Seleka».

ORO E DIAMANTI. «Attualmente l’unità del paese non è in discussione» ha affermato Jean Marie Michel Mokoko, capo della forza di pace dell’Unione Africana dispiegata nel paese. In Centrafrica il 14,7 per cento della popolazione è di religione musulmana mentre i cristiani rappresentano il 66 per cento, con un restante 18,4 per cento di animisti. Il sottosuolo del paese è ricco di risorse, soprattutto oro, uranio e diamanti. Anche l’industria boschiva è molto redditizia. Se i ribelli Seleka, e di conseguenza Ciad e Sudan, riuscissero a impadronirsi del nord del paese, pur essendo una minoranza, si assicurerebbero anche una fonte ingente di ricchezza.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download

Tempi Motori – a cura di Red Live

Prodotta in soli 150 esemplari, l'iconica fuoristrada inglese si può ordinare ad un prezzo di partenza di circa 170.000 euro

L'articolo Land Rover Defender Works V8: 405 cv per festeggiare i 70 anni proviene da RED Live.

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Pasqua in Armenia - iStoria Viaggi