Google+

Una umanità migliore è possibile: inizia recitando la prima Ave Maria

giugno 29, 2014 Pippo Corigliano

Io mi fido delle persone che hanno devozione alla Madonna. È un’affermazione generica che può sembrare ingenua ma ha il suo fondo di verità. È difficile che una persona abbia un tenero affetto per Maria e poi sia un mascalzone a tutto tondo. Viceversa i popoli che non hanno nella loro cultura la devozione alla Madonna sono più portati agli eccessi e alla crudeltà.

La moglie di Scott Hann descrive il suo avvicinamento al cattolicesimo nel libro Rome Sweet Home (edito in italiano da Ares). Figlia di un pastore protestante, racconta come la resistenza maggiore per avvicinarsi al cattolicesimo fosse proprio la devozione mariana: in particolare le restava un’innata repulsione a recitare l’Ave Maria. Un giorno in chiesa una bambina si avvicina e le chiede: «Il confessore mi ha detto di recitare un’Ave Maria, mi aiuti a recitarla?». E così Kimberly per la prima volta recitò un’Ave Maria.

L’apertura del cuore alla Madonna è l’inizio della pace di Cristo nell’anima. Maria è una garanzia di ortodossia ed è madre dell’amore bello. Chi l’ama diventa una persona dolce ed equilibrata, affidabile e capace di comprensione. I popoli devoti a Maria sono allegri e umani, cantano e ballano. Maria ci prepara la strada sicura e libera dai pericoli, anche se non ce ne rendiamo sempre conto. L’invito di Gesù ad essere come bambini si realizza mettendosi nelle sue braccia. Nei pericoli mi afferro al suo manto azzurro e mi sento sicuro. La Trinità è famiglia e che famiglia c’è senza una madre?

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.

1 Commenti

  1. Paolo scrive:

    Ave Maria!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La seconda generazione della berlina ibrida plug-in nipponica percorre 100 km con un litro di benzina e sino a 50 km in modalità elettrica complice la ricarica solare al tetto. Confermato il powertrain ibrido da 122 cv. La batteria si ricarica in poco più di 3 ore.

Il design richiama elementi cari sia alle sportive BMW sia alle vetture maggiormente votate all’off road. La concept bavarese anticipa una nuova SUV coupé derivata da X1 che entrerà in produzione nel corso del 2017.

Ecco le nostre proposte per un fine settimana a pedali, a motore ma non solo. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

In casa Nissan si volta pagina: la Micra attuale va in pensione e lascia spazio a un nuovo modello molto più filante e sportivo che debutta a Parigi. Tre i motori a catalogo, due a benzina e uno diesel.

La nuova generazione della media sportiva nipponica può contare su di un’estetica estrema, degna di un tuner. Confermata la trazione anteriore, mentre il 2.0 turbo benzina potrebbe passare da 310 a 330 cv. Nelle concessionarie nella seconda metà del 2017.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana