Google+

Trump cominci a correre o cambi moglie

marzo 13, 2017 Redazione

Un tempo la Casa Bianca era sinonimo di sport, e quindi di cultura e di salute. Bei tempi. Jimmy Carter correva, George W. Bush era un runner, Bill Clinton non rinunciava mai al jogging mattutino. Trump invece è un sedentario «sovrappeso e se ne frega dello sport». E quindi?, direte voi. Blog come questo, che segue Repubblica come se fosse la Bibbia, capiscono quanto sia cruciale per un presidente degli Stati Uniti mandare messaggi giusti dal punto di vista «culturale».

trump-corsa-repubblica

È vero, anche Barack Obama non correva. Ma il suo caso è diverso. Innanzitutto è «un magro naturale, di quelli benedetti dal metabolismo, per cui non ingrasserebbe neppure con una vita sedentaria», fa notare giustamente il valoroso corrispondente Federico Rampini. E poi «gli sport gli piacciono eccome». Non giocava solo a golf, come l’orrendo Trump, ma anche a basket e «il basket è nella migliore tradizione afroamericana, lo ha imparato per strada, nei quartieri poveri di Chicago». Certo, da presidente Obama avrà tirato a canestro sì e no due volte, ma è per la «controindicazione degli strappi muscolari e altri incidenti tipici degli sport da contatto». Solo per questo «aveva moderato le partite a pallacanestro e aumentato il golf».

Trump invece non ha scuse, perché è ricco, sovrappeso e «chiaramente non ha il fisico». Non importa poi che Obama, quando è stato eletto, avesse 47 anni mentre The Donald ne ha 70. Dovrebbe scattare ugualmente come un ragazzino. Oppure cambiare moglie. Sì, perché il presidente afroamericano non correva, è vero, e non giocava più a basket in effetti, anzi si dava al golf proprio come il repubblicano, però «c’erano i vari balli della First Lady, le danze ritmiche che Michelle usò per dare il buon esempio e insegnare ai giovani a perdere peso, stare in forma». Melania Trump invece è bellissima, si fa fotografare sulle copertine mentre mangia gioielli e non fa neanche una battaglietta piccola piccola «per un’alimentazione sana».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

F1 2017 è un generatore virtuale di adrenalina. Un racing game emozionante e coinvolgente, completamente personalizzabile in base alle proprie esigenze. Il nuovo gioco di Codemasters affina la buona ricetta del 2016 e (ri)propone un solidissimo “simcade”, ovvero un efficace ibrido tra simulazione impietosa e arcade permissivo, immediato e profondo. Il risultato? Senza controllo di trazione […]

L'articolo F1 2017 è pura adrenalina virtuale proviene da RED Live.

Con il nuovo Peugeot Belville, la Casa del Leone s’inserisce in uno dei mercati più floridi in assoluto: quello degli scooter piccoli a ruota alta. È disponibile in due cilindrate (125 e 200) con prezzi a partire da 2.950 euro

L'articolo Prova Peugeot Belville proviene da RED Live.

Che Kia sia un’azienda coreana Doc è assodato ma è altresì vero che il suo quartier generale europeo si trova ad appena 500 metri dall’entrata del Salone di Francoforte. E’ quindi normale che Kia viva la kermesse tedesca in modo speciale, come la fiera di casa, quella in cui sfruttare il fattore campo favorevole per […]

L'articolo Kia Proceed Concept: il futuro passa da qui proviene da RED Live.

Tucano Urbano gioca d’anticipo su EICMA e presenta ora la collezione autunno/inverno 2017/2018. Per chi viaggia in moto 365 giorni all’anno.

L'articolo Tucano Urbano collezione autunno/inverno 2017/2018 proviene da RED Live.

Il prezzo d’attacco è prossimo a 10.000 euro, ma non per questo sono una scelta povera. Ecco una guida alle utilitarie più economiche, performanti e meglio accessoriate.

L'articolo Le migliori auto a 10.000 euro proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana