Google+

A Roma ogni pietra “è”

agosto 4, 2011

Ogni volta che da Milano vado a Roma mi sembra di cambiare pianeta. C’è qualcosa nell’aria, nelle pietre, di radicalmente diverso. Come in questa mattina di maggio sotto a un cielo terso, spazzato dal vento di ponente. La prima evidenza che impercettibilmente mi soggioga nelle vie strette tra ponte Vittorio e piazza Navona, è la bellezza. La bellezza dei muri scoloriti eppure imbevuti di secoli di sole, nelle sfumature del terracotta e del rosso; la bellezza dei glicini che si arrampicano nodosi nei cortili, e li colmano del loro effimero rosa. Sono le botteghe d’antiquario buie attorno a via dei Coronari: in una vetrina un ritratto di dama pallida mi fissa, tanto che mi devo fermare. Come se l’avessi già conosciuta, altrove, o in un tempo di cui mi sono scordata. E questa piazza che si apre inaspettata tra i vicoli, come una corte, così che il cielo sopra si allarga in tutto il suo azzurro regale? Regale come le brune Madonne nelle nicchie, sui muri, sotto ai baldacchini barocchi. E allungare lo sguardo in una viuccia stretta e storta, ed esserne risucchiata, costretta a entrare: quando ancora potrò vedere questa vite americana avvinta ai muri, e questa piccola piazza irregolare dove un raggio di sole penetra obliquo, come un clandestino? Desiderare di perdersi, di non trovare più la strada; di lasciarsi condurre nel dedalo dal caso dentro a silenziosi cortili, dove gatti guardinghi mi fissano, le pupille ridotte a una fessura; e poi se ne vanno adagio, da padroni, coi loro pigri passi di velluto.

 

Ma quest’altro pianeta, mi domando, questa città diversa, in che cosa davvero è differente dalla mia? È che – è difficile a dirsi – a Milano si respira un’ansia di fare, di andare, di un tendersi altrove, oltre, in un’urgenza che ci spinge, e ci fa  camminare veloci. Qui invece, penso contemplando da un ponte il Tevere che scorre e sembra immobile, ogni pietra “è”, è già, consiste in sé. E per questo gli automobilisti incagliati nel traffico inveiscono, sì – ma neanche, in verità, poi tanto. Ogni cosa qui è, è già. Sono i Fori Imperiali maestosi di rovine: monumento a un impero che tacitamente racconta quanto poi poco conta e dura, il potere per cui tanto lottiamo. È la prospettiva di San Pietro dal fondo di via della Conciliazione, col colonnato che grandiosamente si allarga in un abbraccio universale. È la cupola, sulla esatta verticale della tomba di Pietro – «Tu es Petrus, et super hanc petram aedificabo ecclesiam meam». È questo l’asse possente e  segreto di Roma, per cui ogni cosa, qui, è già, e non c’è fretta di andare. Come ben sanno i cavalli delle carrozze a piazza di Spagna, indolenti nell’ombra del pomeriggio; restii a partire, e a fatica spinti dai conducenti. Andare? E dove? Guardatevi attorno, su per questa trionfale scalinata di Trinità dei Monti. Qui ogni pietra onusta di secoli o millenni attende, paziente, soltanto il giorno della resurrezione.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Ennesimo capitolo della Saga Monster, l’821 2018 si adegua all’Euro4 ed eredita le peculiarità stilistiche della sorella maggiore 1200. Più snello e slanciato torna all’essenzialità originale del primo Monster

L'articolo Ducati Monster 821 2018, come eravamo proviene da RED Live.

Sono universali, adatti alla guida d’estate e al tempo stesso a norma di legge ed efficaci anche d’inverno. Ecco quali sono, quanto costano e che vantaggi promettono i migliori pneumatici all season.

L'articolo Pneumatici quattro stagioni, la guida all’acquisto proviene da RED Live.

Dal 15 novembre è obbligatorio adottare pneumatici specifici per la stagione fredda. Ecco tutto quello che c'è da sapere per viaggiare in sicurezza e scegliere tra modelli invernali, quattro stagioni o chiodati.

L'articolo Pneumatici invernali, dieci cose da sapere proviene da RED Live.

COSA: RED HOOK CRIT, a Milano l’ultimo atto DOVE E QUANDO: Milano, 14 ottobre  Dopo Brooklyn, Londra e Barcellona il campionato di bici a scatto fisso su strada approda a Milano, in via Lambruschini (zona Bovisa) per l’ultima, avvincente tappa. Red Hook Criterium propone una formula unica, mettendo su strada le biciclette a scatto fisso che […]

L'articolo RED Weekend 13-15 ottobre, idee per muoversi proviene da RED Live.

Da 0 a 400 a 0 km/h in meno di 42 secondi. Ecco il nuovo record fatto registrare dalla hypercar Bugatti Chiron. Un primato d’accelerazione e frenata realizzato con al volante l’ex pilota di Formula 1 Juan Pablo Montoya. Mai nessuna vettura di serie aveva avvicinato una simile prestazione, ottenuta grazie a una potenza massima […]

L'articolo Bugatti Chiron: start e stop da record proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download