Google+

L’isola che non c’è di Anna Paola Pizzocaro

luglio 17, 2012 Mariapia Bruno

Ci aveva già stupito con Preghiere non risposte Anna Paola Pizzocaro (1974), la giovane artista milanese trapiantata a New York che aveva scelto come ambientazione per i suoi scatti un appartamento contemporaneo un po’ noir, abitato da animali non proprio domestici (orsi polari, fenicotteri), e invaso dalle acque di un onirico diluvio universale. Questa volta il set dei suoi ultimi lavori fotografici si sposta in una terra incantata, un eden lontano dalla catastrofe del post-diluvio, che non a caso prende il nome dell’isola che non c’è, dove volava Peter Pan, Neverland. Il tempo di mai – cosi si intitola la retrospettiva visibile dal 3 al 31 agosto 2012 nella sede di Fienilarte a Pietrasanta – è un vero e proprio viaggio fiabesco nel “luogo del dopo”, dove indigeni e pochi sopravvissuti al diluvio metropolitano si incontrano in un istante che ci riporta sia al passato che al futuro facendoci riflettere sul nuovo mondo che potrebbe iniziare. Anche i titoli delle sue opere calzano a pennello a quello che è un vero e proprio sogno metafisico.

 

Ne sono un intrigante esempio gli scatti Farsi cullare dai fiocchi di neve nel superbo silenzio (2012) e Lettere mai inviate cadono come petali di un fiore (2012), dove una fanciulla addormentata sollevata da forze invisibili, fluttua nell’aria lasciandosi accarezzare dal silenzio della natura incontaminata che la circonda. E con questa preghiera indiana, che Anna Paola sceglie per arricchire il suo percorso, <<Se non lascerai inaridire il tuo cuore, se farai delle piccole gentilezze ai tuoi simili, essi ti risponderanno con affetto. Ti doneranno pensieri amichevoli. Più uomini aiuterai, più saranno i buoni pensieri che ti verranno rivolti.  Il fatto che ci siano degli uomini ben disposti nei tuoi confronti, vale più d’ogni ricchezza>>, gli indigeni accolgono noi uomini sperduti nelle terre da loro abitate.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Se l’elettrico costituisce il futuro della mobilità, la tecnologia ibrida plug-in è figlia del presente. Rappresenta infatti la massima espressione del compromesso tra propulsione tradizionale e a zero emissioni. Un’auto ibrida plug-in non è altro, del resto, che un’auto ibrida, quindi dotata di un powertrain composto dall’interazione tra due motori – il primo a combustione […]

L'articolo Hyundai Ioniq Plug-in: praticamente astemia proviene da RED Live.

She’s back. Dopo quasi vent’anni d’assenza, la BMW Serie 8 è di nuovo tra noi. La coupé di Monaco, destinata a collocarsi al vertice della gamma del costruttore tedesco, arriverà nelle concessionarie nel 2018, ma le linee sono già state svelate in occasione del Concorso d’eleganza di Villa d’Este. Chiamata a sfidare rivali blasonate quali […]

L'articolo BMW Serie 8: classe cattiva proviene da RED Live.

Un accessorio può fare la differenza? Snob Milano, giovane realtà della provincia di Varese, ne è convinta. E difatti rimpolpa il suo catalogo, già ricco di occhiali da sole e da vista, con le due nuove maschere da moto Café Bubble e Café Flat, ricercate nel design e nei contenuti tecnici.  I punti in comune  Amate […]

L'articolo Snob Milano Café Bubble e Café Flat proviene da RED Live.

Il Wörthersee Meeting, vale a dire il più grande raduno tuning dedicato alle vetture del Gruppo VW, è da sempre una ghiotta occasione per i dipendenti della Casa tedesca per mostrare al mondo delle concept che, spesso, anticipano i modelli destinati a entrare in produzione. Così è avvenuto per la Golf GTI Clubsport. E così […]

L'articolo VW Golf GTI First Decade: la prima volta dell’ibrido proviene da RED Live.

La SUV nipponica si rinnova puntando su di una linea aggressiva e un telaio dalla superiore rigidità torsionale. Confermata la gamma motori che ai benzina 2.0 e 2.5 vede affiancarsi un 2.2 td. Debutta il sistema G-Vectoring Control.

L'articolo Mazda CX-5: a me gli occhi proviene da RED Live.

Strategie di Content Marketing - Video Academy di MailUp - banner iscrizione
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana