Google+

Le città metafisico razionaliste di Nadir Afonso

luglio 6, 2012 Mariapia Bruno

Nella seconda metà del Novecento, una volta superata le varie ondate impressioniste, surrealiste e metafisiche, gli artisti si guardano intorno alla ricerca di una rinnovata vitalità da proiettare nelle proprie opere. Tra questi c’è anche Nadir Afonso (Chaves 1920), amico dei piu noti Pablo Picasso, Max Ernst, Candido Portinari, Giorgio de Chirico, Max Jacob, Fernand Legér, con i quali lavorò e dai quali prese spunto per le sue originali “vedute” urbane ammirabili, dal prossimo 18 luglio, all’interno della mostra intitolata Nadir Afonso. Architetto, pittore, collezionista, visibile fino al 30 settembre al Museo Carlo Bilotti di Roma.

Si tratta di colorati scorci di città di tendenza espressionista, dove ben si sposano la lezione dechirichiana e il razionalismo di Le Corbusier (con cui lavoro dal 1946 al 1951) per dar vita a un inedito segno creativo che esplora un nuovo linguaggio di forme e dimensioni. A spiccare tra le opere esposte A Cidade dos Príncipes del 1999, Florença del 2006, dove la città toscana appare immersa nei cromatismi del rosso e sembra costruita su un’iperbole, e Citade Incerta del 2010, dove la poetica del segno sembra costruita nella prospettiva di una geometria evanescente.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

La concept tedesca anticipa l’ammiraglia che porterà al debutto il nuovo marchio di Stoccarda. La linea è un mix di elementi classici e futuristici. Mossa da quattro motori elettrici, può contare su 750 cv e uno 0-100 km/h in meno di 4 secondi.

Realizzata per celebrare i prossimi Campionati Mondiali di MTB, veste i colori della Val di Sole, delle Dolomiti e l'Iride del traguardo più ambito.

Evoluzione ancor più radicale della già estrema SV Roadster, sarà prodotta in solo 20 esemplari già tutti venduti a oltre 2 milioni di euro. Il V12 6.5 aspirato eroga 770 cv. All’assale posteriore sterzante si accompagnano le sospensioni magnetoreologiche.

Il titanio, questo sconosciuto. In pochi credono ci si possa costruire una bicicletta da corsa vincente. Peggio per loro...

Di quanti cavalli si ha davvero bisogno per muoversi in città, per viaggiare a pieno carico con la famiglia oppure per vivere le emozioni che solo una sportiva di razza è in grado di trasmettere? Ecco le potenze “giuste” per ogni categoria d’auto.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana