Google+

Le città metafisico razionaliste di Nadir Afonso

luglio 6, 2012 Mariapia Bruno

Nella seconda metà del Novecento, una volta superata le varie ondate impressioniste, surrealiste e metafisiche, gli artisti si guardano intorno alla ricerca di una rinnovata vitalità da proiettare nelle proprie opere. Tra questi c’è anche Nadir Afonso (Chaves 1920), amico dei piu noti Pablo Picasso, Max Ernst, Candido Portinari, Giorgio de Chirico, Max Jacob, Fernand Legér, con i quali lavorò e dai quali prese spunto per le sue originali “vedute” urbane ammirabili, dal prossimo 18 luglio, all’interno della mostra intitolata Nadir Afonso. Architetto, pittore, collezionista, visibile fino al 30 settembre al Museo Carlo Bilotti di Roma.

Si tratta di colorati scorci di città di tendenza espressionista, dove ben si sposano la lezione dechirichiana e il razionalismo di Le Corbusier (con cui lavoro dal 1946 al 1951) per dar vita a un inedito segno creativo che esplora un nuovo linguaggio di forme e dimensioni. A spiccare tra le opere esposte A Cidade dos Príncipes del 1999, Florença del 2006, dove la città toscana appare immersa nei cromatismi del rosso e sembra costruita su un’iperbole, e Citade Incerta del 2010, dove la poetica del segno sembra costruita nella prospettiva di una geometria evanescente.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
Pellegrinaggio iStoria-Tempi in Terra Santa

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un anno di attesa per guidare l'auto che segna il rientro di Alfa Romeo nell'olimpo delle Supercar. La Giulia Quadrifoglio è una scarica di adrenalina capace di far bollire il sangue nelle vene. Anche le versioni "normali", però, dimostrano di avere lo stesso DNA.

La versione high performance della compatta sportiva francese potrebbe adottare il 2.0 turbo da 275 cv della sorella maggiore Mégane RS. In alternativa, il consueto 1.6 turbo benzina verrebbe portato a 250 cv. Carreggiate allargate e assetto racing.

La monovolume francese a sette posti cambia radicalmente, crescendo in dimensioni e abitabilità sulle orme della “sorella minore” Scénic. Debutta un inedito powertrain ibrido a gasolio. Dotazione di sicurezza molto completa.

La seconda generazione di 3008 cresce nelle dimensioni, nella capacità di carico e nella ricchezza delle dotazioni sia di sicurezza sia multimediali. Confermato il controllo della trazione evoluto Grip Control. Motori turbo benzina o diesel con potenze da 130 a 180 cv.

La Classe E si rinnova profondamente a partire dai motori, più potenti ed efficienti, e diventa così intelligente da farsi carico della parte stressante della guida, per lasciare a chi siede al volante solo quella più piacevole. Prezzi a partire da 51.100 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana