Google+

Il mio grazie a Benedetto XVI (anche per quel bellissimo rosario che mi ha regalato)

febbraio 28, 2013 Susanna Campus

Cari amici, oggi è l’ultimo giorno di Benedetto XVI. Dico la verità: la sua rinuncia, e non credo di essere la sola, mi ha davvero colpita e lasciata allibita. Ora inizierà il Conclave e avremo un nuovo Papa. Fino a stasera, in ogni caso, godiamoci il nostro Benedetto XVI, poi avremo modo di conoscere ed apprezzare il nuovo Papa. Certo che già questo Pontefice si era ritrovato un’eredità molto pesante: guidare la Chiesa dopo il nostro amato papa Wojtyla! Eppure il tempo ci ha fatto amare anche lui, nonostante fosse meno caloroso del suo predecessore.
Papa Ratzinger si è fatto amare nonostante la riservatezza, e la sua cultura l’ha fatto apprezzare da tutti. Si ritirerà dagli occhi del mondo, ma sapremo che pregherà per tutti noi.

Sapete, io dopo che il Papa si era insediato gli avevo scritto, affidando una lettera al nostro arcivescovo padre Paolo Atzei, che l’aveva consegnata proprio nelle sue mani pregandolo anche di dire una preghiera per me sulla tomba del nostro amato papa Giovanni Paolo II.
Cari amici, papa Ratzinger mi ha risposto tramite il suo segretario con parole molto toccanti e mi ha donato anche un bellissimo rosario che ho appeso insieme alla sua lettera sopra al mio letto. A questo proposito, lo voglio ringraziare di avermi ascoltato, confortato e avermi fatto sentire importante per Lui.

Questo Papa ci mancherà perché si è fatto amare da tutti noi, ma forse non se la sentiva più di affrontare questa vita di troppi e gravosi impegni. Arrivederci e grazie papa Ratzinger! Le auguro tanta serenità e al nuovo Papa buon lavoro.

Bacioni

Susanna

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Grazie alla partnership con l'azienda di Asolo, l'airbag per motociclisti entra nella collezione BMW Motorrad. Ci sono proposte di vari colori, per uomo e donna.

Gli atleti dello scatto fisso saranno a Milano, il 1 ottobre, per giocarsi la vittoria finale del Red Hook, il criterium più ardito del mondo.

La coupé nipponica, attesa al debutto nel 2018, condividerà con la futura spider BMW Z5 pianale e materiali compositi. Potrebbe adottare un powertrain ibrido o, in alternativa, un V6 biturbo benzina da almeno 400 cv.

È la prima auto elettrica solare al mondo destinata alla produzione in serie. Debutterà nel 2018 con prezzi da 12.000 euro, un’autonomia massima di 250 km e un sistema di purificazione dell’aria mediante licheni.

Questa concept esposta a Parigi apre la via alle elettriche Mercedes di domani. Le parole d'ordine sono connettività, guida autonoma, condivisione ed elettricità

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana