Google+

I Fratelli d’Italia hanno il “sito ufficiale” e la “pagina ufficiale”

febbraio 14, 2013

Sul primo è specificato che trattasi di “sito ufficiale”, il secondo ribadisce di essere la “pagina ufficiale”. Forse una sovraesposizione nel web per un movimento che punta a raggiungere il 3 o 4%, ma che per ora i sondaggi danno stabilmente sotto il 2%.

Già, perché allo stato attuale Fratelli d’Italia è rappresentato sull’etere da ben due siti.
Il primo, in ordine di tempo, è www.fratelli-italia.it.

Ma sarebbe successo che la gestione delle pagine fosse in mano ai ragazzi dei Gabbiani, la corrente ex-An che fa capo al deputato Fabio Rampelli e, dunque, a Giorgia Meloni. Causando non pochi mal di pancia nell’area del partito che fa capo a Guido Crosetto, pidiellino di tendenza liberale che si è man mano trovato sempre più isolato in un movimento nel quale gli uomini della destra rappresentano il 90% del capitale azionario.
Così i crosettiani avrebbero deciso di giocare in proprio, creando un loro portale, www.fratelliditalia.com, che già nella homepage fa intendere che i promotori puntano ad un riequilibrio dell’immagine pubblica del partito.

I meloniani sono corsi ai ripari, e nello scorrimento della homepage appaiono adesso diverse foto del deputato azzurro, nel tentativo di far rientrare la mini-scissione del web.
Forse sarà sufficiente. Ma il timore che la bambina fagociti le forze del gigante rimane ben presente nell’entourage dell’ex-sottosegretario alla Difesa. Che per ora si è limitato a rilanciare a colpi di url, ma domani chissà.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Un'aerodinamica di nuova generazione caratterizza il telaio della nuova top di gamma del marchio veneto. Tecnologia Balanced Design, manubrio integrato e freni direct mount per un prezzo che parte da 4.600 euro

Alla versione orientata all’off road dell’ammiraglia Jeep si accompagna il debutto, per Renegade, del cambio a doppia frizione DCT in abbinamento al 1.6 Mjet da 120 cv. Svelati inediti pacchetti di personalizzazione Mopar e nuove serie limitate.

Debutta a Parigi la nuova gamma elettrica della city car tedesca. Il motore a zero emissioni eroga 82 cv ed è disponibile sia per la biposto fortwo coupé/cabrio sia per la cinque porte forfour. Autonomia di 160 km e ricarica più rapida che in passato.

La berlina sportiva del Tridente può ora contare su dotazioni multimediali e di sicurezza allineate alle rivali tedesche. Il V6 3.0 biturbo della versione d’ingresso a benzina eroga 350 cv anziché i precedenti 330 cv. Debuttano i pacchetti Luxury e Sport.

Il contest musicale King Of The Flow accompagna al debutto la crossover compatta giapponese. Tra chi voterà uno degli artisti protagonisti c'è in palio proprio una Toyota C-HR

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana