Google+

Anche il Consiglio di Stato francese è omofobo? «Il matrimonio gay contraddice le fondamenta di questa istituzione»

febbraio 8, 2013 Leone Grotti

Svelato il rapporto confidenziale del Consiglio di Stato francese sulla legalizzazione di matrimonio e adozione gay. In pericolo le basi del matrimonio: alterità dei sessi, presunzione di paternità e filiazione.

Il matrimonio gay che tra poche settimane sarà legge in Francia «contraddice un elemento fondante dell’istituzione del matrimonio: l’alterità dei sessi tra gli sposi». A dirlo non è un cattolico integralista o un omofobo accanito, ma il Consiglio di Stato francese che ha dato, su richiesta, un parere al governo del socialista Francois Hollande sulla legalizzazione di matrimonio e adozione gay con la legge Taubira. Il parere è stato fornito al governo in forma confidenziale nel novembre scorso e Hollande non l’ha mai reso pubblico, nonostante le ripetute richieste del Parlamento. Il Le Figaro è però riuscito a prenderne visione.

PRESUNZIONE DI PATERNITÀ ADDIO. Il Consiglio di Stato scrive che il Codice civile non definisce il matrimonio ma lo fonda su «due elementi fino ad ora indissociabili: l’alterità dei sessi e la presunzione di paternità, che dona automaticamente un padre al figlio dato alla luce dalla madre sposata». La presunzione di paternità, «che riguarda la procreazione all’interno di una coppia composta da sessi differenti» non potrà essere applicata nel caso del matrimonio gay. Si introduce così una «differenziazione irriducibile» tra matrimoni omosessuali ed eterosessuali.

CONTRO IL FONDAMENTO DEL MATRIMONIO. Per quanto riguarda invece la filiazione, il matrimonio tra persone dello stesso sesso renderà «non solo inevitabile ma anche evidente l’intervento di un terzo». Ecco perché «davanti a un progetto di legge che contraddice l’elemento fondante dell’istituzione del matrimonio, l’alterità dei sessi tra gli sposi, e tenuto conto delle conseguenze ancora sconosciute (…) che un tale cambiamento porterà a un gran numero di leggi, nell’ordine pratico come nell’ordine simbolico, il Consiglio di Stato sottolinea l’importanza che si compia uno sforzo a mantenere la legge nel suo perimetro attuale». Il Consiglio di Stato, insomma, pur accettando la legalizzazione del matrimonio gay mette in guardia il governo dalle conseguenze che si corrono approvando tale legge.

FINZIONE GIURIDICA SUI FIGLI. I giudici amministrativi, inoltre, sconsigliano di inserire nel testo la fecondazione assistita per tutti, «che mette in gioco altri problemi fondamentali, di particolare natura bioetica», e mettono in guardia Hollande sulle conseguenze dell’adozione per le coppie gay: «La filiazione è un elemento di identificazione per ciascun individuo sul piano biologico, sociale e giuridico. Lo stato civile ricostruito in questo modo evidenzierà, nel caso di coppie omosessuali, la finzione giuridica sulla quale riposa questa filiazione». Se infatti un bambino viene adottato da una coppia omosessuale, non si potrà in alcun modo dire che quel figlio discende da loro.

NON CANCELLATE MADRE E PADRE. Il Consiglio di Stato mette anche in guardia il governo perché non si rischi che spariscano i termini «madre e padre, che hanno un valore simbolico importante», e perché si trovi un modo di tutelare gli stranieri che contraggono matrimonio omosessuale in Francia e che per questo «potrebbero incorrere in sanzioni penali nei paesi d’origine». Infine, i giudici amministrativi affermano che lo «studio dell’impatto» della legalizzazione del matrimonio gay sulla società è «pieno di lacune e insufficiente, specie per quanto riguarda le adozioni».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

20 Commenti

  1. ErikaT says:

    Anche se un figlio viene adottato da una coppia di sesso diverso non si può dire che quel figlio è disceso da loro!
    E comunque possono godere dei diritti matrimoniali anche le coppie che non possono avere figli, ne ho già parlato sul mio blog ( cliccare sul mio nick per andare al mio blog ).

    • francesco says:

      non vedo l’ora di andare sul tuo blog!

    • giuliano says:

      ma se un figlio nasce dal rapporto di una coppia maschio femmina da chi è disceso ??
      una coppia maschio maschio o femmina femmina come fa ad avere figli ?? violando la natura ??
      lei è femmina mi sembra, e come fa ad avere gli ovuli per la fecondazione che circolano per il suo corpo ?? gle li ha forniti la cultura ??
      il matrimonio già stabilisce dei diritti di per se, senza che lei venga a ricordarcelo, ma anche dei doveri,ma riguarda solo le coppie maschio e femmina che si uniscono dall’età di neandhertal e non le coppie omo o lesbiche come piacerebbe alle menti allucinate della sinistra e la sua.
      Si guardi in giro e vedrà che su questo pianeta circolano circa 7 miliardi tra maschi e femmine. Chissà come avranno avuto il loro sesso ??????????????

  2. Sarkastiko says:

    Siamo a un cambio epocale di civiltà di cui nessuno conosce le conseguenze sui più deboli, e infatti le cavie saranno le miglialia di bambini che verranno affittati dalle coppie dello stesso sesso, evidentemente incapaci di generaree quindi si essere genitori.
    E’ proprio vero che l’utero in affitto del genitore 1 dei cretini è sempre incinta.

  3. Alcofibras says:

    più che omofobo direi conservatore

    e se non possiamo più applicare la presunzione di paternità vuol dire che in futuro saremo meno presuntuosi

  4. giuliano says:

    questa è la cultura di sinistra e questi sono i suoi traguardi.
    dalla lotta di classe con milioni morti
    alla lotta contro il matrimonio con miliardi di famiglie spezzate
    alla lotta contro i nascituri con un miliardo (calcolo per difetto sul pianeta dal 1930) di bimbi assassinati
    alla lotta per l’eutanasia con centinaia di migliaia di deboli e anziani assassinati
    con quest’ultima lotta degli omosessuali per il matrimonio si assisterà alla degradazione completa dell’intera società e con i bambini vittima primaria di questo scempio

    • Cirillo says:

      Infatti saranno i bambini a farne le spese,questa è la cosa che più mi spiace, e tra qualche anno ne vedremo abbondantemente i frutti. Ma a quanto pare oggi come oggi, quel che conta è assecondare i capricci di una potentissima lobby…………….

      • cesco says:

        ……si puo’ dire che la cultura di sinistra e’ bambinofoba ? Non tanto perche’ non vuole bambini ma perche’ li vuole creare lei come/dove/quando vuole (e loro ne fanno le spese)

    • Alcofibras says:

      meno male che la sinistra è morta e oggi abbiamo D’Alema gentiluomo di Sua Santità!

  5. Hughes says:

    E’ sufficiente un normale quoziente intellettivo e una dose media di buon senso per capire che il “matrimonio omosessuale” non ha alcun senso e che non bisogna confondere la giusta lotta contro ogni discriminazione con una “finzione giuridica”, come l’ha definita il Consiglio di Stato.

    • Alcofibras says:

      magari per gli omosessuali un senso ce l’ha (questo non è un doppio senso)

      • Bruno says:

        Allora si vede che oltre ad avere uno scollamento tra genere biologico e genere psicologico, hanno anche uno scollamento tra le parole e il loro significato.

  6. Filarete says:

    Ma Holland è un socialista, e i socialisti sono diventati ormai un vero cancro della società moderna. Abbandonate le ragioni vere della propria esistnza (il lavoro, l’economia, l’uguaglianza) sono diventati una agenzia del casino per il casino. In Italia hanno già distrutto il sistema educativo, hanno attentato gravemente alla famiglia con il divorzio e l’aborto, hanno iniziato la distruzione del sistema produttivo del Paese con la nazionalizzazione dell’Enel. Sono fortunatamente scomparsi come partito, ma i loro eredi, i loro Gollum strisciano sulla pancia qua e là in cerca del miglior danno ancora fattibile. Schiacciamoli.

    • Alcofibras says:

      Guarda che era socialista pure bottino Craxi, grande amico del tuo amato ricco epulone!

      • Il grillo parlante says:

        Ah, ah! Sei proprio il classico pescione pasturato a “Falso Quotidiano”!

        • Alcofibras says:

          Guarda che la definizione di ricco epulone intento a convertire le vergini stolte è tutta farina dei miei sacconi

  7. Gmtubini says:

    Ragazzi, è tornato il venditore di panini omofobi Alessandro Galvani da feisbuc.
    Ed è sempre più sbroccato!
    Sei insulti in due righe alla povera Annarosa Rossetto.
    Chissà se la suddetta Annarosa la sa la storiella del panino di “Chicken fil A” (o come cavolo si chiamava)!

  8. Carlo_! says:

    E lei, tale Galvani, veda di imparare piuttosto l’educazione quando la tengono dentro, visto che non sa neanche dove sta di casa: ne avrebbe tanto bisogno per relazionarsi con gli altri, dato che ha evidentemente delle turbe tali che la impediscono di esprimersi civilmente con il prossimo.
    Dà gli altri dei ritardati mentali (sprezzantemente tirando in ballo tra l’altro a mò di esempio negativo con inaudita violenza della povera gente che andrebbe rispettata, sebbene è chiaro che non trattasi di un sentimento, quello umanitario insito nei Cristiani Cattolici, appartenente certamente agli accoliti come lei dei folli movimenti omosessualisti), quando è lei il primo ad accusare sintomi schizoidi di delirio ossessivo compulsivo (che va sommandosi all’inciviltà di base connaturata), impossibile a frenarsi con il Tavor ed altri farmaci di indirizzo psichiatrico di cui già starà facendo sicuramente uso.
    Stia calmino e, piuttosto che stare allucinato quotidianamente per ore ed ore dinanzi ad un pc esibendosi nelle soliti tristi, trite, volgari e rabbiose aggressioni omosessualiste, esca un po’, si faccia accompagnare da qualcuno fuori, magari ai giardinetti, così può meglio meditare delle cattiverie che dice.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.

4 metri e sessantuno, tanto spazio interno, trazione integrale e un comfort degno di un’auto executive. Con queste premesse il Traveller 4x4 Dangel si presta a essere una valida alle auto? Lo abbiamo guidato una settimana per capirlo

L'articolo Prova Peugeot Traveller 4×4 Dangel proviene da RED Live.