Google+

“Allevatrici: una sottoclasse di donne?”. Il documentario sull’utero in affitto

gennaio 24, 2014 Benedetta Frigerio

Nuovo cortometraggio di Jennifer Lahl sul mondo della maternità surrogata. Le esperienze e i racconti delle donne che vi hanno ricorso

Dopo aver realizzato un video sul dramma delle venditrici di ovuli e su quello dei figli in provetta, Jennifer Lahl, fondatrice e presidente del “Center for bioethics and culture network”, è riuscita a intervistare alcune donne che hanno affittato il proprio utero a coppie sterili. Il contenuto del nuovo cortometraggio è sintetizzato dal suo titolo “Breeders: a subclass of women?” (“Allevatrici: una sottoclasse di donne?”).

TOLLERANZA IN USA. Anche in questo lavoro emerge un quadro di dolore analogo a quello dei filmati precedenti: figli intesi come “diritti” dei genitori; un mercato che li tratta come merce; donne distrutte, convinte di fare qualcosa di buono; pratiche illegali e incontrollate; un’industria in espansione.
«Non sono una surrogata – spiega una donna piangendo – ma la loro madre, pensavo che sarei potuta rimanere legata a loro ma…»; «Credevo fosse una cosa bella ma… erano pronti a camminare fuori dalla stanza e io dissi loro: “Per favore, fatemelo vedere!”». Nel documentario intervengono anche esperti, medici e giuristi. Fra gli ultimi c’è chi spiega la gravità di episodi che avvengono in palese contrasto anche con le legge. Una donna racconta come la pratica sia ormai tollerata: «Una delle volontarie dell’ospedale arrivò e disse: “Qui abbiamo un caso di maternità surrogata”». Infine una coppia svela con tristezza che «cercare di costruire una famiglia fuori dalla norma è qualcosa di veramente logorante…»

SFRUTTAMENTO IN INIDIA. La troupe guidata da Lahl ha provato anche ad andare in India per mostrare lo sfruttamento delle donne più povere dei paesi del terzo mondo. Ma durante le riprese le interviste sono state interrotte bruscamente quando l’agenzia che recluta le ragazze ha capito che il fine era quello di mostrare la verità: «Così la nostra attrezzatura è stata danneggiata e la pellicola ci è stata sequestrata. Siamo in presenza di un business potente e ricco che non vuole svelare tutta la storia. E si capisce che le donne vengono trattate come animali da allevamento», ha spiegato Lahl.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

9 Commenti

  1. giovanni says:

    Carlo Gaetano Maria Martinelli, non sono intelligenti, sono con-fusi.

  2. Luca says:

    Indovinate cosa ho fatto stasera…

  3. elena says:

    Benvenuti nel terzo millennio dove come sempre la donna viene usata e gettata. In questa civiltà moderna nn mi riconosco e mi sento ferita come donna nella mia intimità. O buon Gesù salvaci.

  4. Luca says:

    Ho guardato i Simpson 4 ore, ho fumato cannabis e ho mangiato donuts a chili, ma voi semplici cosa ne capite?

  5. Giovanna says:

    Quando gli scienziati gay riusciranno ad inventare l’utero anale anche i gay potranno partorire facendosi squartare le loro immense chiappone.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download