Sanremo 2011: bene Nathalie e La Crus, non convincono i giovani

Non solo Benigni ieri sera ma anche le canzoni storiche dell’Italia interpretate dai cantanti in gara; i migliori sono stati Nathalie e i La Crus, bene anche Arisa e Max Pezzali, deludenti i giovani. Rivalutiamo i talent show?

Da dove cominciamo? Dai quasi venti milioni di telespettatori per Roberto Benigni o dalla carrellata di canzoni della storia della musica italiana cominciata alle 20,30 invece che alle consuete 21,10?

Non sono pochi quelli che non hanno visto i primi brani eseguiti, e anche se non si trattava della parte in gara è stato un peccato. Fortuna che c’è Youtube per recuperare. Quindi i 14 big al completo – a proposito, sono stati recuperati gli esclusi Anna Tatangelo e Al Bano con il televoto – hanno intonato in modo più o meno riuscito pezzi celebri. I migliori, i La Crus con “Parlami d’amore Mariù”, non male anche Arisa e Max Pezzali con “Mamma mia dammi cento lire”, superba perché pulita da ogni vezzo l’interpretazione di Nathalie che esegue “Il mio canto libero” sotto gli occhi di Mogol in platea. Pessima Giusi Ferreri che con il suo canto a singhiozzo ha fatto a pezzi “Il cielo in una stanza”.

Morandi continua a non far notare la sua presenza sul palco. Luca e Paolo riservano le battute migliori per gli ospiti delle prime file che rispondono con sorrisi piuttosto forzati, vedi i dirigenti Rai, vedi i ministri La Russa e Meloni. Elisabetta Canalis accenna le note di “Va’ pensiero” in modo timido e poco riuscito e viene spazzata via dalla voce di Belen Rodriguez, che intona qualsiasi cosa meglio di certi cantanti sul palco.

Di sicuro è più brava di certi giovani. Infatti il panorama di quelle che dovrebbero essere le nuove promesse della musica italiana è desolante, a cominciare dai BTwins, gemelli dall’immancabile ciuffo emo, che ricordano, ahinoi, i Sonhora, altra sciagura festivaliera abbattutasi sulle classifiche lo scorso anno. Nessuna idea nuova, testi che rimpiangono le rime sole-cuore-amore. Forse non sono poi così male allora i talent show, per trovare promesse vocali all’altezza? Il dubbio viene. Avvalorato dal fatto che tra i super favoriti siano i Modà, accompagnati dalla stella di “Amici” Emma.