Mamma, mi compri un giocattolo per bambini neutri?

In Svezia, un’azienda di giocattoli diffonde un catalogo con prodotti non più divisi per maschietti e femminucce, ma per bambini “neutri”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Dopo aver creato l’asilo del sessualmente corretto, Egalia, in cui non esistono più distinzioni di genere tra maschietti e femminucce, in Svezia, per coerenza, creano i giocattoli per bambini neutri. Una famosa azienda di giochi ha creato un catalogo natalizio che non fa più distinzioni tra giocattoli per bambini o per bambine.

CATALOGO SESSISTA. Toytop, la multinazionale che detiene anche la Toys R Us svedese, era stata rimproverata per aver diffuso in Danimarca un catalogo troppo sessista, con immagini di bambine vestite da principessa e bambini vestiti da supereroi. Il garante per la pubblicità aveva tacciato la Toytop di “discriminazione di genere”, invitandola a cambiare strategia. Per questo, nei nuovi cataloghi ci sono bambini che allattano bambolotti e bambine che sparano con fucili.

BAMBINI NEUTRI. Il direttore commerciale della Toys R Us ha detto di essere fiero di aver cambiato modo di promuovere i giocattoli. «Il dibattito sul genere è cresciuto di molto in questi anni, che abbiamo dovuto adeguarci anche noi. Con questo nuovo modo di pensare il genere, non c’è più da parlare di cosa sia giusto o sbagliato. Non è più solo un giocattolo da maschio o da femmina. È solo un gioco per bambini».

 

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •