Google+

Viva gli atleti paralimpici. Ma molti di loro in Inghilterra non sarebbero mai nati

settembre 6, 2012 Redazione

Alla fine delle Paralimpiadi si alza una voce contro l’aborto in Inghilterra. Il coordinatore dei Giochi, James Parker, lancia un appello al governo perché cambi la legislazione vigente

tratto da ZENIT.org – Il cattolico James Parker, coordinatore della XIV edizione dei Giochi Paralimpici estivi, ha lanciato un appello ai cristiani e a tutti i sostenitori della vita umana a sfidare i leader e i politici, perché cambino le “leggi anacronistiche e discriminatorie sull’aborto” vigenti in Inghilterra.

Parker è il primo laico della storia a servire come cappellano ai Giochi. Il suo appello è stato lanciato in un’intervista pre-registrata alla Radio Vaticana.

Con i Giochi Paralimpici che volgono al termine, Parker ha parlato del suo tempo dedicato ai Giochi e ha parlato direttamente con alcuni degli atleti. “La mia esperienza con il Villaggio Paralimpico, la protettissima residenza di tutti gli atleti e i dirigenti nei pressi del Parco Olimpico, è quella di un luogo sacro”, ha detto.

Parker ha aggiunto che, sebbene il Villaggio sia disseminato di sedie a rotelle, stampelle, corpi di ogni forma e dimensione, c’è “una vibrante tangibile passione per la vita, che nemmeno la città più illustre può vantare”.

“Al Villaggio la gioia è palpabile – ha proseguito Parker -. C’è un posto dove ognuno viene celebrato ed onorato, sia che abbia vinto medaglie o no, e ogni persona è a servizio del proprio vicino. Mi rimanda costantemente alle parole di San Lorenzo a cui, nell’anno 258, fu comandato di portare il tesoro della Chiesa all’imperatore Valeriano. Nei giorni successivi il santo portò all’imperatore i poveri, gli storpi e i mutilati e affermò: ‘ecco i gioielli della Chiesa!’. Fu martirizzato semplicemente per questo gesto”.

Parlando degli ultimi Giochi, Parker ha detto che “vediamo la parola ‘sovrumani’ sui nostri tabelloni eppure gli atleti paralimpici non sono diversi dagli altri esseri umani”.

“In Gran Bretagna, ciò che è sbalorditivo è l’aver potuto aprire al mondo gli occhi sulle doti e sul potenziale delle persone con disabilità, ospitando i Giochi Paralimpici. Comunque, le leggi nazionali discriminano in modo veemente e scioccante ogni nuova vita nascente che possa essere affetta, anche solo eventualmente, da handicap fisici, problemi genetici o tare mentali”.

Parker ha anche raccontato che, durante le conversazioni con dei paralimpici, è rimasto sorpreso di scoprire molti non si capacitavano del fatto che, se fossero stati concepiti nell’Inghilterra di oggi, sarebbero stati molto probabilmente abortiti. “Se l’Inghilterra desidera conservare un posto di rilievo nel medagliere alle prossime edizioni Giochi Paralimpici, allora dovrà seriamente prendere in considerazione l’ipotesi di cambiare le proprie leggi, per smettere di discriminare quella che attualmente viene etichettata come ‘qualità della vita inaccettabile’. Paralimpiadi a parte, ogni società che voglia mantenere la prosperità, ha bisogno di dare sempre più valore all’uguaglianza tra disabili e normodotati”, ha aggiunto.

“La comunità cristiana nel suo complesso, assieme ad altri soggetti che condividono i nostri valori sulla dignità della vita umana, deve continuare a prendere l’iniziativa e, sull’esempio di San Lorenzo, a lavorare in modo incisivo perché cambino le anacronistiche e discriminatorie leggi sull’aborto”, ha concluso Parker. “Se questo argomento non viene tirato fuori alla conclusione dei Giochi Paralimpici all’interno delle nostre frontiere, allora è difficile immaginare quando potrà capitare una nuova opportunità come questa, dal momento in cui la società britannica e il mondo intero stanno celebrando le incredibili conquiste dei disabili”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

2 Commenti

  1. Michele scrive:

    letto, argomentazione talmente capziosa che spero sia stata fatta in malafede, se no è frutto di una ignoranza a dir poco abissale, considerando il fatto che il 99% degli atleti delle paraolimpiadi sono in quelle condizioni a causa di infortuni, ferite di guerra e malattia.

  2. donatella scrive:

    Caro Michele, ti chiedo: fa differenza una disabilità acquisita da una congenita?

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La fortwo, l’utilitaria più corta sul mercato – è lunga solo 2,69 m – si aggiorna. La novità principale è rappresentata dalla disponibilità di serie, sin dall’allestimento entry level youngster, della frenata automatica d’emergenza e dei fendinebbia. Un upgrade in materia di sicurezza tutt’altro che marginale, esteso anche alla versione a quattro posti forfour. Tessuto […]

L'articolo smart fortwo e forfour 2018: danno di più proviene da RED Live.

Vi piace pedalare in collina? Se volete farlo in compagnia di migliaia di altri ciclisti, e con la possibilità di mettere alla prova il vostro spirito agonistico, l’occasione giusta è la 5° edizione della Granfondo Scott, in programma il 3 settembre 2017 con partenza e arrivo a Piacenza Expo. La manifestazione propone due percorsi, caratterizzati […]

L'articolo Granfondo Scott, al via il 3 settembre proviene da RED Live.

C’è qualcosa che non torna… Non dovevi cambiare radicalmente? Non dovevi votarti alla collocazione centrale del motore? Ah, manca ancora un anno? Questo, allora, significa che sei l’ultima versione della Corvette “tradizionale”. Il canto del cigno di una delle muscle car più apprezzate al mondo che, per festeggiare i 65 anni di carriera, debutta nella […]

L'articolo Chevrolet Corvette MY18: l’ultima volta proviene da RED Live.

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana