Google+

Se volete sapere perché in Lombardia bisogna votare Maroni, non leggete Repubblica e Corriere, ma questi dati qui

febbraio 22, 2013 Luigi Amicone

Elezioni. I dati sulla Lombardia con cui Tempi in edicola sfida la disinformazione (interessata) dei due grandi giornaloni. Sanità, scuola, welfare e impresa

Repubblica e il Corriere della Sera, l’impresa di Carlo De Benedetti e l’azienda dei signori delle cliniche private e dei banchieri, vogliono la Lombardia. E ne hanno ben donde. È l’unica regione che ha ancora 10 milioni di vacche da mungere e un bilancio che non è in rosso come le amministrazioni da Torino in giù.

Per questo, fino all’ultimo minuto, fino a lunedì 25 febbraio, leggerete di tutto sui giornaloni che alla propaganda dei partiti fanno un baffo. Repubblica e Corriere non sono stati capaci di scrivere una sola riga di quanto riportiamo qui in calce. Che è solo un minuscolo sunto di cronaca, semplicemente cronaca, dei risultati di 17 anni di governo Pdl-Lega a guida Roberto Formigoni. Cronaca di cui i giornali autorevoli e nazionali, se fossero davvero autorevoli e al servizio del libero e consapevole voto degli italiani, dovrebbero tenere almeno un po’ in conto.

E invece niente. Dritti a testa a bassa ad onorare le ultime veline dei tribunali. Veline confezionate per l’occasione e per portare al Pirellone il candidato delle sinistre che non ha alcuna esperienza di amministrazione pubblica. Ma che, in compenso, ha buone relazioni nei tribunali. E ha fatto il membro del consiglio di amministrazione del Corriere. È da mesi che vanno avanti così.

E adesso scrivono che se vince il centrodestra «c’è il rischio della Repubblica di Salò». Scrivono che se in Lombardia diventa Governatore l’unico ministro dell’Interno che ha ottenuto grandi risultati nella lotta alla criminalità organizzata – Bobo Maroni, quello che davvero ha fatto male alle mafie sequestrando più beni e arrestando più delinquenti di quelli che hanno sequestrato e arrestato tutti gli altri ministri e governi – finisce l’unità d’Italia. Stanno sparando a palle incatenate le dichiarazioni di un giudice della Corti dei Conti che fino a ieri ha scritto meraviglie dell’eccellenza lombarda, ma che adesso, giusto a 48 ore dal voto, definisce la Lombardia una cloaca peggio di Tangentopoli.

Le belle balle rosse sono liberate nell’aria perché i giornali di regime devono fare di tutto per sequestrare il benessere dei lombardi e trasferirlo ai padroni. I padroni che hanno fatto i sistemi campani e senesi, i sistemi romani e pugliesi. I padroni che hanno dissanguato l’Italia e che adesso devono dissanguare l’ultima regione rimasta con i conti a posto, che ripiana il debito a quelle che, come la Campania, fanno fallire le farmacie perché pagano i crediti a milleduecento giorni e che mentre la Lombardia si è fatta un decennio con bilanci in pareggio, loro – Lazio, Campania, Puglia Abruzzo, Molise, Calabria eccetera – sono regioni che si son fatte mediamente dai 500 milioni a 1 miliardo di euro di debiti l’anno, per dieci anni, solo nella sanità.

Miliardi e miliardi ripiananti in parte maggiore dai lombardi ma che oggi, febbraio dell’anno 2013, dopo i 12 miliardi a fondo perduto (una mezza finanziaria versata a 5 regioni!) stanziati dal governo Prodi nel 2007, non hanno salvato dal baratro in cui affogano, appunto, regioni come la Campania, il Lazio, la Puglia, l’Abruzzo, il Molise, la Calabria.

E allora, Lombardia come la Repubblica di Salò? Lombardia egoista e isolazionista contro il resto d’Italia? Ma se la Lombardia ha finanziato e finanzia da sola ben il 55 per cento del Fondo Perequativo nazionale che ai sensi dell’articolo 119 comma 3 della Costituzione ha la finalità di integrare le risorse finanziarie delle Regioni con minore capacità fiscale!

Perciò, cari lombardi, adesso c’è una sola cosa da fare: ciascuno di voi porti almeno dieci voti al candidato Governatore Bobo Maroni. E se non siete ancora convinti di dare il voto al leader della coalizione Pdl-Lega che si presenta come un “continuatore” e “migliorista” delle amministrazioni Formigoni, prima di votare fate ancora in tempo a informarvi.

Fate le debite ricerche, cari elettori, e una bella rassegna stampa online dei dati lombardi. Digitate “Lombardia” e andate sui siti di economia indipendenti. Andate su Ocse e Istat. Ma anche negli archivi del Sole 24 Ore, Italia Oggi, Milano Finanza, Financial Times, Wall Street Journal. E poi bussate all’Autorità italiana per le Garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) e chiedete una dirimente passerella televisiva, in prima serata, per presentare i dati che avete raccolto voi e quelli che in questi mesi di campagna elettorale anticipata hanno sbianchettato i corrieri della sera e le repubbliche.

Bussate e chiedete. State sicuri che nessuno vi aprirà. E nessuno vi darà risposta. Perché al cuore dello Stato mangione vi vogliono schiavi della disinformazione. E perciò vi vogliono al voto pieni di rabbia, emotività, superficialità. Solo in questo modo, in questa confusione, rabbia, emozione, potrebbe vincere chi vi porterebbe via, lontano, con tante balle rosse e grilline, la continuità e il miglioramento del buon governo di Lombardia garantiti dalla squadra dell’ex ministro dell’Interno Bobo Maroni.

Ed ecco, qui di seguito, solo alcuni dei dati sulla Lombardia contenuti nel servizio di copertina del numero di Tempi in edicola.

Sanità
Bilancio in equilibrio per undici anni consecutivi, con costi della sanità al 5,4% del Pil contro una media nazionale del 7,2% e più di 750 milioni di euro di crediti vantati nei confronti di altre regioni, i cui pazienti preferiscono venire a curarsi in Lombardia. Esenzione dal ticket per circa la metà della popolazione lombarda. Investimenti in edilizia sanitaria per 4,5 miliardi in dieci anni, 8 nuovi ospedali, 600 interventi o cantieri. Sei istituti di ricerca medica lombardi collocati tra i migliori dieci italiani. Accreditamento e attivazione di 39mila posti letto. Taglio netto agli sprechi in ricoveri inutili, con un calo del 18% in tre anni.

Scuola
Buono scuola per le famiglie e dote scuola, che interessano 300mila studenti dai 6 ai 18 anni, il 30% degli studenti lombardi.
Una riforma della formazione professionale che fa della Lombardia è la regione con il più alto numero di giovani iscritti. Oltre il 20% degli allievi trova occupazione nei sei mesi e il 40% entro un anno.
Con la dote apprendistato la Lombardia offre a tutti i giovani fra i 15 e i 18 anni l’opportunità di essere assunti in azienda con un contratto di apprendistato e al tempo stesso di conseguire un titolo di studio.

Famiglia e Welfare
Fattore Famiglia Lombardo, introdotto in via sperimentale un indicatore migliorativo dell’ISEE che agevola i nuclei familiari con più carichi di cura.
Il migliore ospedale è casa tua: 122mila persone anziane o con disabilità assistite a domicilio.
Asili nidi passati dai 30.000 posti del 2005 a 62.896 di oggi.
3.386 mamme che hanno deciso liberamente di non interrompere la gravidanza aiutate grazie ai contributi del Fondo Nasko.
Dal 2008 contributo economico mensile da 500 euro a 2.500 alle famiglie delle persone affette da Sla e da altre malattie rare.
12 milioni di euro all’anno, dal 2007, come risorse aggiuntive per lunga assistenza.
500 persone in stato vegetativo assistite quotidianamente e, dal 2009, contributo mensile di 500 euro alle famiglie che seguono il malato in casa.
Risorse destinate alla non autosufficienza per oltre 55 milioni nel 2010 e oltre 70 nel 2011.
Istituzione del Tavolo del Terzo Settore.
Approvazione del “Piano per la disabilità” e progetti pilota a sostegno della fragilità.
Aiuti alimentari alle famiglie in difficoltà: 700.000 euro da destinare al Banco Alimentare che, muovendo cibo e derrate per un totale di 20 milioni di euro l’anno, distribuisce alimenti a circa 600 organizzazioni distribuite sul territorio.

Impresa
Interventi anticrisi solo nel 2011 e il 2012.
500 milioni per sostenere la liquidità delle Pmi lombarde grazie a un accordo con la Banca Europea degli Investimenti.
103 milioni di doti per rilanciare il lavoro e l’impresa in regione.
137 milioni di euro per inoccupati e disoccupati solo nel 2011 e 100 milioni di euro di politiche attive per cassintegrati Dal 2009 al 2011 74.000 beneficiari della Dote Lavoro Ammortizzatori Sociali (l’82% ha trovato lavoro) e 12.000 giovani beneficiari della Dote Formazione (fino a 5.000 euro) per formazione post diploma e post laurea.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

87 Commenti

  1. Poppi_Pippo scrive:

    Fatemi indovinare, articolo confezionato ad hoc per rispondere a questa notizia immagino:

    – h.t.t.p://www.lastampa.it/2013/02/21/italia/politica/corruzione-allarme-corte-dei-conti-in-lombardia-fenomeno-sconcertante-0Dizmy4ADBNI4zgAP3iYAO/pagina.html

    – h.t.t.p://www.ilmessaggero.it/primopiano/cronaca/corruzione_corte_conti_lombardia_grave_tangentopoli/notizie/253322.shtml

    P.S
    complimenti ad Amicone non si smentisce mai, servo fino all’ultimo giorno utile…

    • Edo scrive:

      Se la Lombardia è corrotta viva la corruzione!
      http://www.ilgiornale.it/news/se-lombardia-corrottaallora-viva-corruzione.html

      ps. C’è tanta corruzione se ci sono troppo stato e burocrazia, per cui mi conviene pagare un funzionario compiacente per ottenere subito un’autorizzazione piuttosto che aspettare anni per poi magari non averla; per combattere la corruzione, Lei sarebbe d’accordo a diminuire, e di molto, la burocrazia, mandando a casa tutte le persone inutili, informatizzando il più possibile l’amministrazione pubblica, rendendola il più efficiente possibile, introducendovi meritocrazia e premi per i migliori, riducendo drasticamente il numero di leggi e di permessi a pochi ma chiari e sicuri?

      • Poppi_Pippo scrive:

        “Lei sarebbe d’accordo a diminuire, e di molto, la burocrazia, mandando a casa tutte le persone inutili, informatizzando il più possibile l’amministrazione pubblica, rendendola il più efficiente possibile, introducendovi meritocrazia e premi per i migliori, riducendo drasticamente il numero di leggi e di permessi a pochi ma chiari e sicuri?”

        Si, daccordissimo …

        • Poppi_Pippo scrive:

          Uno che afferma che la corruzione e le tangendi è normale che esistano, è il risultato emblematico di 20 anni di berlusconismo…

          • Edo scrive:

            Sig. Poppi, Lei ha ragionissimo quando condanna la corruzione (dovunque si annidi), ma dovrebbe spiegare perché, pur con le tangenti e mazzette, la Lombardia non è in rosso, o comunque lo è di meno di tante altre regioni, specie al sud, che sono immacolate secondo la giustizia, ma in rosso di milioni di euro. Questo non giustifica la corruzione, ma cerchi di dare la giusta considerazione alle cose: meglio una regione in rosso, ma linda o una regione efficiente ed in attivo, ma corrotta? Dobbiamo tendere al meglio, ha ragione, ma, dopo aver condannato la Lombardia corrotta, rivolgiamoci alle regioni in rosso, riduciamo drasticamente i fondi a loro e apriamo al mercato ed alla concorrenza, se no continueranno gli sprechi e le tangenti. Non capisco perché tutti sappiamo che la Lombardia è corrotta, ma o non sappiamo di quanti siano in rosso le altre regioni o non facciamo nulla per arginarne gli sprechi.

            • Poppi_Pippo scrive:

              “Sig. Poppi, Lei ha ragionissimo quando condanna la corruzione (dovunque si annidi), ma dovrebbe spiegare perché, pur con le tangenti e mazzette, la Lombardia non è in rosso, o comunque lo è di meno di tante altre regioni, specie al sud”

              Per una semplice regola, che vale in tutto il mondo, il nord è + sviluppato del sud, questo concetto lo puoi applicare a tutti i paesi e vale praticamente sempre. Se poi vogliamo andare a trovare le origini di questo fenomeno, be mi sa che bisogna fare un’attenta analisi storica.

              Più sviluppo vuol dire + soldi che ci girano, capisci che se hai larghe possibilità economiche riesci a provvedere hai bisogni + semplicemente che se nn hai soldi.
              Con questo nn voglio dire che giustifico i conti in negativo di tantissime regioni, anche a statuto speciale come la sicilia, anzi li condanno, ma andiamo a vedere perchè e per quale motivo sono stati fatti questi conti negativi.

              • Edo scrive:

                No, mi scusi, ma La facevo molto più intelligente: come fa a parlare del nord sviluppato, quando Dio solo sa quanti miliardi di lire e milioni di euro sono stati e continuano ad essere dati annualmente dallo stato italiano e dall’Unione europea alle regioni del sud! Con tutti questi soldi quelle regioni dovrebbero aver già superato abbondantemente il nord nella qualità dei servizi e nella ricchezza, ma continuano ad arrancare!

                • Poppi_Pippo scrive:

                  come ti ho detto sopra, andiamo a vedere a chi conviene che nn avanzino e rimangano indietro, alla fine trovi sempre il politico di turno spallegiato dalle varie mafie che tiene migliaia di dipendendi pubblici (vedi la sicilia con le guardie forestali) per i co….ni e con il ricatto del posto di lavoro se in cambio ha il voto e intanto si spartisce la torta dei finaziamenti pubblici.

          • Charlie scrive:

            No.
            E’ il risultato normale della natura umana corruttibile.
            Corruzioni e tangenti sono esistite sempre.

            Prima dell’avvento di Berlusconi.
            E dopo di lui ci saranno ancora.

            Non solo nel PDL, ma anche nel PD e in tutti gli altri partiti e in ogni altra associazione.
            Perché sono fatte da uomini che possono commettere il bene o lasciarsi andare al male.
            Le tentazioni del denaro, del potere e del sesso possono pervertire l’uomo e la donna e farli diventare avidi, autoritari, puttanieri e puttane.

            Chi non crede a queste evidenze elementari è destinato a essere scornato tutta la vita.

          • angelo41 scrive:

            Mi piace quel “tangendi”. Si capisce che è stato scritto da chi è ben informato.

          • marcodusatti scrive:

            sono d’accordo con Poppi_Pippo e aggiungo che questi fanatici dimostrano di essere pronti a qualsiasi nefandezza pur di non ammettere il fallimento del loro modello formigoniano berlusconiano- Questa storia delle tangenti “necessarie” svela finalmente la natura mafiosa dei capi e quella acefala dei servi, pronti a tutto per permettere al capo di perseguire il proprio intento e quello di berlusconi è di non andare in galera.

    • Piero scrive:

      Ma quei risultati sono veri o no ?
      Se sono veri (e lo sono, vedi le fonti indipendenti), di cosa stiamo a parlare ?
      La tua è la classica ideologia allo stato puro che nega la realtà.
      “Se i fatti non concordano con la Teoria, tanto peggio per i fatti” (Hegel)

      • Poppi_Pippo scrive:

        quindi tu sei per “L’eccellenza” (come dice il vostro celeste) anche se va a braccetto con tangenti e mazzette ?? ma ti rendi conto di ciò che dici??

        • piero scrive:

          Quindi tu sei per pagare il doppio o il triplo per servizi e prestazioni
          scadenti, nella speranza (tutta da dimostrare) che non vi siano
          tangenti e mazzette ?
          Sbaglio o anche una ventina di membri dell’opposizione
          sono indagati in Lombardia per corruzione?
          E allora che fai?
          Non voti ?
          Voti il comico ? O i tintinnatori di manette che con la carcerazione
          preventiva (da terzo mondo) ci fanno condannare dall’Europa?
          Mi sembri quello che si evira per fare un dispetto alla moglie che lo tradisce……

          Tu constati solo la realtà che conferma la tua ideologia, per l’altra
          applichi Hegel.

          • Poppi_Pippo scrive:

            “Quindi tu sei per pagare il doppio o il triplo per servizi e prestazioni
            scadenti,”

            guarda che se non esistessero mazzette e tangenti sarebbe esattamente il contrario, le opere costerebbero meno, lo stato risparmierebbe e tu cittadino dovresti pagare meno tasse, ovvio questo accadrebbe se tutto filasse liscio. Mi spieghi perché 1KM di alta velocità costa 4 volte di + in italia rispetto alla Francia ??

            Sbaglio o anche una ventina di membri dell’opposizione
            sono indagati in Lombardia per corruzione?

            Infatti non faccio distinzioni.. se mai sei tu che supponi che le faccia.

            E allora che fai?
            Non voti ?

            Le alternative ci sono basta cercarle e informarsi.

            • Piero scrive:

              La differenza tra noi è che tu, stracciandoti le vesti, dici :”c’è corruzione, scandalo,
              azzeriamo tutto…” e butti via quello di buono che c’è, io dico : “Puniamo i colpevoli
              e vediamo di migliorare ma teniamoci ben stretto quello che è stato fatto
              fino ad ora e che non esiste in
              nessun’altra regione italiana” (vengono tutti qui a farsi curare).
              Poi, ripeto, ognuno è libero di farsi del male come vuole…..ma è la classica
              posizione da “intellettuale organico” che non prende atto della realtà positiva per
              portare avanti il suo “discorso” …… (e si ritorna ad Hegel)

        • Filippo scrive:

          Quando al stessa Corte dei Conti, non più tardi di un mese fa, approvò il bilancio regionale lombardo, elogendo la Regione per l’eccellente uso dei fondi pubblici e la programmazione, nessun giornale ne parlò. Lei signor Poppi come se lo spiega ?

    • giuliano scrive:

      ma lei è parente di ingroia che accusa Berlusconi con i documenti falsi di Ciancimino ?? oppure è parente della signora Vendola che si fa assolvere dal PM di famiglia ?? oppure è parente di Bassolino-De Magistris che mandano i rifiuti in Olanda ?? oppure è parente di Bersani & co che trafficano tangenti in MPS ??

      • Poppi_Pippo scrive:

        Non son parente di nessuno, costato solo la realtà ….

        • Andrea scrive:

          Io so solo che chi ha avuto problemi di tangenti (vere o presunte, perchè si sa che in Italia per infangare ci si attacca a qualsisasi cosa, e al di là di verità o menzogne è diventato il modo per far fuori chi è un po’ più bravo ad amministrare) è stato cacciato e infatti ci saranno nuove elezioni (non come in Puglia….) , che distruggere l’organizzazione della Lombardia vuol dire finire il Paese, perchè è la regione che economicamente sta ancora sostenendo -anche se solo in parte ormai- i conti di tutta l’Italia. E credo fermamente che non possiamo sapere quanta corruzione ci sia davvero a certi livelli (anche perchè l’informazione è pilotata e non in un solo verso.), e che quindi intanto è meglio votarte chi sa portare avanti un progetto che funziona, sperando che sistemi anche il problema corruzione…! Sfido chiunque ad andare nel centro-sud e farsi pagare crediti dalla regione, mettersi in coda per i servizi sanitari, trovare posto nella pubblica amministrazione senza avere conoscenti interni….
          IL CAMBIAMENTO DEVE PARTIRE DA CIO’ CHE FUNZIONA PER POTER SISTEMARE QUELLO CHE NON VA….è stupido distruggere tutto e ricostrire da zero, oltre che impossibile.

  2. Marco scrive:

    ci sarebbe anche la questione dei derivati
    http://www.metronews.it/master.php?pagina=notizia.php&id_notizia=12004
    Bond Lombardia: la Regione
    continua a tacere

    città «Incredibile». «Inammissibile». «Intollerabile». Sono alcuni commenti dei candidati alla Regione dopo aver letto la storia del “Bond Lombardia” raccontata da “Metro”. Se per la Carcano «Qualcuno dovrà pagare», per Ambrosoli «si deve fare chiarezza». L’unico a non aver commentato questa storia, dove trovano spazio costi occulti (97 milioni), bond greci falliti (153 milioni), clausole sfavorevoli (per la Regione) e succulente (per le banche Ubs e Merrill Lynch) e atti pubblici secretati, è stato Maroni.

  3. Poppi_Pippo scrive:

    Invito a leggere la risposta di don Gianfranco Formenton alla letterea di Ada Urbani candidata PdL al senato.

    h.t.t.p://www.ilgazzettino.it/elezioni2013/senatrice_pdl_ai_preti_difendiamo_la_vita_un_parroco_pensi_aletica_di_berlusconi/notizie/253355.shtml

  4. romana scrive:

    Io vivo in Lombardia da dieci anni, sono originaria di Palermo. Qui potrà esserci tutta la corruzione del mondo ma i servizi sono il fiore all’occhiello della nazione.La sanità, efficiente e gratuita, in particolare salva la vita di gente che viene da tutta Italia.
    Ho avuto da poco un bambino, ho partorito in ospedale ( cosa che nella mia città natale è assurda: si va nelle cliniche private per avere un minimo di assistenza) ed è stata un esperienza felicissima, per non parlare dei consultori e dei servizi per l’infanzia. Spero che il risultato delle prossime elezioni non modifichi tutto questo.

    • Poppi_Pippo scrive:

      è questo il ragionamento malato, il fatto è che se non ci fosse corruzione le cose sarebbero meglio di quello che già sono, è questo che non vi entra in zucca…

      • Edo scrive:

        Sig. Poppi, Lei ha ragionissimo quando condanna la corruzione (dovunque si annidi) e quando dice che “se non ci fosse corruzione le cose sarebbero meglio di quello che già sono”, ma dovrebbe spiegare perché, pur con le tangenti e mazzette, la Lombardia non è in rosso, o comunque lo è di meno di tante altre regioni, specie al sud, che sono immacolate secondo la giustizia, ma in rosso di milioni di euro e offrono servizi molto più scadenti. Questo non giustifica la corruzione, ma cerchi di dare la giusta considerazione alle cose: meglio una regione in rosso, ma linda o una regione efficiente ed in attivo, ma corrotta? Dobbiamo tendere al meglio, ha ragione, ma, dopo che giustamente ha condannato la corruzione, perché Lei continua ad accanirsi contro la Lombardia (e contro chi la difende e prova a farLa ragionare) e non guarda, mettendosi le mani nei capelli, alle altre regioni messe molto peggio della tanto corrotta Lombardia?

        • luigi lupo scrive:

          Mi scusi l’intrusione Edo ma vorrei capire una cosa.

          Ammesso e non concesso che tutte le inchieste che riguardano la sanità abbiano come conclusione la condanna di tutti gli indagati, per lei ancora non sarebbe motivo per dire che quei personaggi hanno governato male?
          Se permette le offro anche il mio punto di vista riguardo la nostra regione ed è che in Lombardia si stava meglio delle altre regioni anche prima che arrivasse Formigoni, con l’arrivo del celeste le cose non saranno peggiorate ma di sicuro ha spostato tanta sanità dal pubblico al privato senza remore sul tipo di ingordigia dei privati preferiti dal celeste che pur di guadagnare hanno gestito nel modo che sappiamo vedi San Raffaele e Maugeri o addirittura con interventi criminali che hanno portato all’asportazione di organi sani, vedi Santa Rita.

          Questo vuol dire che io preferisco il modo con cui, ad esempio, è gestita la Campania? sicuramente no ma mi sembra legittimo cercare di rompere quel cerchio di connivenze che tanti anni di regno del celeste ci lascia in eredità

          • Edo scrive:

            Sig. Lupo, a me sembra di aver dato più volte ragione al sig. Poppi quando condanna la corruzione presente in Lombardia. Premesso che un personaggio condannato per tangenti non è automaticamente un cattivo amministratore (meglio un politico corrotto che ha fatto un’autostrada utile ai cittadini o un politico (apparentemente) immacolato che non ha fatto un tubo?), ciò premesso per rispondere alla sua domanda, mi permetto di richiedere serenamente a Lei e al sig. Poppi: è vero che dobbiamo tendere al meglio, quindi dobbiamo tendere ad eliminare la corruzione e speriamo che la giustizia faccia celermente ed efficacemente il suo dovere, ma, dopo aver giustamente condannato la corruzione, perché continuate ad accanirvi contro la Lombardia e non guardate, mettendovi le mani nei capelli, alle altre regioni messe molto peggio della tanto corrotta Lombardia?

            • luigi lupo scrive:

              Mi scusi se guardo la Lombardia ma si da il caso che io voti quì, e non sono contento di come sono andate le cose nella mia Regione.

              Tanti ticket nel 2011, non quando c’era Monti sono anche raddoppiati e gli abbonamenti dei treni pendolari aumentati del 40%.

              Per i ticket Formigoni, aveva la faccia tosta di dire che da noi erano stati rimodulati, mentre per gli abbonamenti, per l’assessore Cattaneo, erano adeguamenti per non far scadere la qualità del servizio confermata da nel mese di dicembra con 15gg di caos completo.

              Ora se si vogliono dare i numeri che li dà dia sia i buoni, per lui, che i cattivi e all’ora si fà informazione, altrimenti è propaganda e andrebbe dichiarata.

          • Edo scrive:

            Sig. Lupo, perché non si scaglia anche contro Vendola? La corruzione non va bene e un governatore che va a pranzo con un giudice sì?
            Sig. Poppi, da Lei mi aspettavo un commento molto più intelligente su questa vicenda. Perché questa notizia sarebbe una stronzata? Perché si scaglia contro la corruzione e non contro un governatore che va a pranzo con un giudice sì? Peccato, pensavo di parlare con uno non accecato dall’ideologia.

  5. luigi lupo scrive:

    Ora abbiamo l’esperto di economia Amicone.
    Talmente esperto che a precise contestazioni ad un suo precedente articolo non ha mai risposto, contestazioni di carattere economico e che riguardavano l’euro.

    Perchè non dice chiaramente che Maroni deve essere appoggiato perchè è il prezzo da pagare per portare l’amicone, di Amicone, Formigoni al Senato? Ricordo ancora che Amicone era uno dei cento firmatari che appoggiavano Albertini e questo appoggio era buono fino ad i primi di dicembre 2012 poi l’accordo Lega Pdl ha fatto cambiare anche ad Amicone, come a Formigoni, tutti i buoni propositi e all’ora giù la testa a trovare mille motivi per votare Maroni. Non ci fosse stato stato l’accordo Lega Pdl avremmo avuto fior di articoli che ci avrebbero magnificato Albertini.

    Amicone non sei credibile!!!!

    Da cestinare senza leggere

    • Poppi_Pippo scrive:

      Hai proprio ragione, chissà che male ci sara nell’affermare che lo fai perchè dall’alto ti han detto di fare così, vuoi forse che dichiarandolo in modo lampante i lettori di Tempi si farebbero delle domande, mentre nascondendolo tra le righe tutto viene bevuto senza batter ciglio ???

  6. Alcofibras scrive:

    Stia sereno Amicone, quelli che votano Maroni non sanno leggere o non capiscono quello che leggono

  7. pikassopablo scrive:

    pare che la corte dei conti abbia detto che in lombardia la corruzione è “fenomeno sconcertante” 😉 dite che con Maroni andate a migliorare? sempre con affetto 😉

  8. Gmtubini scrive:

    Scommettiamo che dopo il 26 di tutti questi “troll” teste di cocco non ne avremo più notizia alcuna su questo sito?

    • Poppi_Pippo scrive:

      io sono un “sempre fidelis” posto da ben prima delle elezioni ….

    • luigi lupo scrive:

      Trova miei commenti anche di oltre un’anno. Quante volte ho scritto che il tour operator Lupi è un’incoerente?
      Che non credevo alle balle di Formigoni quando ci voleva far credere che con il grattacielo si risparmiava sugli affitti?
      Che la sanità Lombarda non è così eccellente come invece “colui che perde gli scontrini” ci vuol far credere?
      Si metta il cuore in pace che avrà ancora modo di leggermi.

      • Gmtubini scrive:

        Cari Poppi e Lupo, sono alquanto stupito che voi autonomamente vi siate annoverati tra i “troll” teste di cocco a cui genericamente facevo riferimento poc’anzi, quando sapete bene di godere della mia stima più sincera.

        • giovanna scrive:

          Secondo me questi personaggi, che non arretrano nemmeno di fronte alle cifre più evidenti ,
          che vengono smentiti in continuazione dalla realtà dei fatti ( Magdi Cristiano Allam che sostiene Maroni, chi l’avrebbe mai detto di queste fini menti politiche che a forza di guardare dal buco della serratura hanno perso la vista ) ,tutti presi dai pettegolezzi e dalla mania manettara e dal dare addosso alla Chiesa, danno lustro alle idee di questo sito: dalle stalle alle stelle !
          Ce ne fossero !
          Più poppi pippo e alcofibras e luigi lupo e maio per tutti !

          • luigi lupo scrive:

            @ Giovanna

            Tu sei bugiarda e menti sapendo di mentire.

            Te l’ho già detto smettila di fare commenti sui miei interventi altrimenti sono costretto, come ora, ha smascherarti per quello che sei e cioè una pseudocattolica, in quanto una persona cattolica e praticante, come tu ci vuoi far credere, avrebbe già smesso da un pò di raccontare bugie. Attaccare CL non vuol dire attaccare la chiesa ma attaccare una congrega di persone, almeno i capi, che dietro il paravento della fede creano quei mostri di connivenze che in regione Lombardia ha portato all’esasperazione tante persone.

            Sei la degna elettrice di Lupi Formigoni e Berlusconi noti campioni del “qui lo dico e domani lo smentisco” e cacciapalle a tradimento.

            Trova nei miei interventi che abbia dato addosso alla chiesa sei sei così precisa.

            • giovanna scrive:

              Senti, Luigi Lupo, parlavo in generale, ma a dirla tutta le piacevolezze a vanvera che scrivi testé su cl, movimento a pieno titolo nella Chiesa, riconosciuto ufficialmente dal papa e dai vescovi, si configurano esattamente come un attacco alla Chiesa.
              Comunque, caro, alla fine ti ho rivalutato: in confronto a certe menti grilline che sanno solo ripetere ossessivamente tre o quattro frasi, composte ciascuna di due parole in media, comprese le faccine permesse dal capo, sei avanti, sei avantissimo !

  9. Matteo scrive:

    Se volete sapere perchè in Lombardia bisogna votare Ambrosoli leggete il rapporto di ieri della Corte dei Conti sullo stato della corruzione e dei legami tra affari e malavita nella nostra Regione…

    • gmtubini scrive:

      Ma tu sei quello che di fronte alle prove dell’amicizia tra la famiglia di Vendola e il giudice che lo ha giudicato per peculato, hai tirato fuori la solita solfa di Ruby la nipote di Mubarak?
      Per favore, perché non ritorni quando ti sarai tolto le fette di salame che hai davanti agli occhi.

      • giovanna scrive:

        E sarei anche curiosa di sapere se sei lo stesso Matteo, bastian contrario su TUTTO ciò che è pubblicato su questo sito, che ha dato del troll A ME !
        Se sei lo stesso Matteo, eccoti inserito d’ufficio tra i troll teste di cocco, soprattutto per l’incredibile faccia tosta ( io non dico parolacce, perciò dico faccia tosta).

    • Charlie scrive:

      E capirai !
      Ci voleva la Corte dei Conti per sentenziare che nella regione Lombardia c’è la corruzione !
      Non sono un giudice, ma anch’io posso affermare con altrettanta certezza che l’acqua è molto umida !

      Chissà perché invece quando la Corte dei Conti, analizzando i bilanci, accerta che la giunta Formigoni ha governato bene e la pone ad esempio per le altre regioni italiane, quasi nessuno la cita.

      Poi non si capisce perché se nella Lombardia c’è la corruzione, ne discende la conseguenza che bisogna votare Ambrosoli.

      Forse perché il PD è un partito immacolato che non Mischia la Politica con i Soldi e gli affari delle banche e inoltre perché in Lombardia aveva tra le sue fila il grande braccio destro di Bersani, Filippo Penati, un politico al di sopra di ogni sospetto.

      W la logica e la coerenza !

  10. Enrico scrive:

    Qui ci sono i soliti 4 o 5 “marroni” che rompono le scatole, magari a pagamento, e fanno propaganda per le loro cosche inefficenti (economicamente e umanamente, in frustrazione sono eccellenze) a spese di Tempi.
    Che andassero a mettere il loro lungo naso nella malasanità delle loro regioni di riferimento, dove si muore per “disgrazia” o nelle scuole fatiscenti, nelle strade piene di monnezza.
    Poi magari una merenda tra compagni politici-magistrati-giornalisti con parentado allegato. Tanto loro hanno l’immunità garantita dalla cosca politico-mediatica col beneplacito di Magistratura “Democratica”.
    Ma pussate viaaaaa…..

    • pikassopablo scrive:

      siete circondati, ARRENDETEVI :-) 😉 😀 AHAHAHAHAHAH

      • giovanna scrive:

        Quante faccine permette di postare Grillo ?
        RIDICOLO
        ( votare Grillo, capirai….e si mettono a dare lezioni di moralità…roba da nascondersi…aprite l’ombrello, idioti, piove a dirotto !)

      • Charlie scrive:

        Sì, sono circondato da un sottosviluppato mentale, lo so.

        OH, OH, OH, OH, OH, OH ! ! ! ! !c !

        • giovanna scrive:

          Caro Charlie, ma tu l’avevi capito che queste frasi martellanti tipo “arrendetevi “e forse ben altre due o tre, erano di adepti di Grillo? L’avevi capito che l’unica libertà concessa loro nel dibattito politico pubblico è di sfanculare e ripetere ossessivamente determinati vuoti slogan?
          Non sono domande retoriche, mi piacerebbe che tu e altri che scrivono qui con le loro parole e la loro testa, mi rispondessero.

          • Charlie scrive:

            Cara Giovanna,

            la tua osservazione espressa nella seconda proposizione è ineccepibile.

            Ti ricordo che la mamma degli imbecilli è sempre incinta.

            E quindi ne sforna a bizzeffe.

            I nomi con cui li chiama sono i più diversi.

            Ma che importanza possono avere le sfumature, quando la sostanza è identica ?

            • Giovanna scrive:

              Eddai, Charlie, non fare il prezioso, l’avevi capito o no che queste finissime menti politiche erano grillini assatanati ? Te lo chiedo sapendo che sarai sincero nella risposta, come altri che volessero soddisfare questa mia curiosità.

              • Charlie scrive:

                Cara Giovanna,

                lungi da me la voglia di fare il prezioso.

                Non so se si tratta di ” grillini ” e non me ne curo.

                So che dicono scemenze sesquipedali.

                Come Picazzo, per esempio.

                • giovanna scrive:

                  Ah, ecco, quindi Charlie, anche tu non l’avevi capito !
                  Ti assicuro che è una roba impressionante, tutte le frasi che postano sono prese pari pari dai comizi di Grillo.
                  Evidentemente possono usare solo certe , precise espressioni ed è per questo che non rispondono se uno chiede loro delle spiegazioni sul programma o altro: è vietato !
                  Io sono terrorizzata, non tanto dal poco cervello di questi poveretti, ma dal fatto che sia possibile plagiare, non mi viene un verbo migliore, tanta gente, che voterà un guitto e sarà telecomandata in parlamento da un guitto.

                  • Charlie scrive:

                    Cara Giovanna,

                    Picazzo potrebbe avere anche ragione a sostenere che saranno in tanti dopo le elezioni.

                    ” Minus habens ” della sua risma o di altra, tipo ” quella dello smacchiatore di leopardi “, che differenza può fare ?

                    Ci aspetta comunque un periodo molto duro, qualunque sia la maggioranza vincente tra i due gruppi.

                    Serreremo le file e faremo opposizione.

                    Ma non ti terrorizzare, per favore !

                    • giovanna scrive:

                      Dici che non mi devo terrorizzare ? L’hai letto l’articolo di Ferrara sul Giornale” Il Grillo che aizza le piazze è uno squadrista che fa paura” ?
                      In confronto i tipi sinistri che postano qua, mi sembrano il non plus ultra della democrazia, almeno un ragionamento con qualcuno ( non con tutti )
                      si riesce a fare, ma con gente che non è capace ( o a cui non è permesso, pure peggio, l’hanno definito auto-assoggettamento ) di mettere in fila due parole non sotto dettatura, di cosa puoi ragionare?

                    • giovanna scrive:

                      poi, caro Charlie, non per farti le pulci, non è il Pik con la sua testolina a sostenere che saranno in tanti dopo le elezioni, la sua frase ossessiva “arrendetevi, siete circondati ” la prende pari pari dai comizi di Grillo, anche se censura la continuazione “ma non vi picchieremo, vi accarezzeremo come si fa coi malati di mente “.
                      Inquietante, sia il fatto che Grillo lo dica, sia il fatto che questa massa di idioti accetti una frase simile con adorazione.

                    • Charlie scrive:

                      Cara Giovanna, non so che dirti di più.

                      Non è la prima volta che vedo che gli italiani portano il cervello all’ammasso.
                      Io sono vecchietto e di ubriacature di massa ne ho viste assai.

                      Mi rendo conto che stavolta la situazione è ancora più difficile di quelle
                      trascorse.

                      Ma agitarsi non serve.
                      Bisogna rimanere calmi dentro.

                      Questa è la condizione per superare tutte le buriane.
                      Anche questa.

    • Edo scrive:

      Hai ragione Enrico, pensavo di parlare con gente più intelligente, invece non ho ancora ricevuto risposta a due domande semplicissime. Abbiamo proprio a che fare con dei “marroni”!

      • pikassopablo scrive:

        Edo il tuo ragionamento è patetico 😉 sei ancora lì che scegli tra il cancro al polmone rispetto quello al pancreas, convinto che uno faccia meno male dell’altro :-) arrenditi, SEI CIRCONDATO 😀 con affetto

        • Edo scrive:

          Un altro marrone, che si ostina a guardare al cancro al pancreas, senza proferire parola su quello ben più grave (credo) al polmone. Riprovo a rifare la domanda, sapendo che tanto non avrò risposta: dopo aver giustamente condannato la corruzione lombarda, cioè dopo aver detto che sono da estirpare sia il polmone al cancro che quello al pancreas, perché continuate ad accanirvi contro la Lombardia (la malattia meno grave) e non guardate, mettendovi le mani nei capelli, alle altre regioni (la malattia più grave) messe molto peggio della tanto corrotta Lombardia? Ma un medico intelligente curerebbe prima la malattia più grave o prima quella meno grave?

          • Poppi_Pippo scrive:

            dipende dal medico, se è un primario ciellino sicuramente curerebbe prima quella che gli fa comodo, idipendentemente che sia grave o meno.

            • Edo scrive:

              Fosse lei il primario curerebbe prima quella meno grave senza accorgersi che quella più grave sta uccidendo il paziente. Io non capisco dove stia il problema: Le ho già dato ragione dicendo che bisogna curare entrambi i mali. Io mi limito a far notare che bisognerebbe non intestardirsi a guardare il problema meno grave e iniziare a curare anche quello più grave.

        • Carlo scrive:

          La dissociazione tra quello che si dice ( in questo caso accuse pesanti e insulti a raffica) e l’espressione del volto contrastante ( in questo caso faccine e scrivere “con affetto”) , in psicologia è indice di una grave dissociazione psichica.
          Qualcuno ti aveva consigliato uno psicanalista, io aggiungo uno psicanalista bravo.
          Pensare che gente così malata ce l’abbiamo accanto nella vita reale, da brivido.

          • pikassopablo scrive:

            Carlo rilassati 😀 la vita reale è meravigliosa anche se da brivido 😉 BUUU attento che ti spaventi 😀 ps arrenditi SEI CIRCONDATO 😉

            • Pikassopablo scrive:

              Arrenditi ! :-)
              Sei circondato :-)

              • Pikassopablo scrive:

                Sei circondato ! :-)
                Arrenditi ! :-)

                • Pikassopablo scrive:

                  ops, non mi ricordo più come proseguire ! :-)
                  Ah, sì, con affetto ! :-)

                  • giovanna scrive:

                    Va bene, dai, gli ultimi tre post con i mantra grillini li ho scritti io, volevo scherzarci sopra, però mi sono pentita, magari la sofferenza psichica c’è davvero, mi dispiacerebbe aver infierito.
                    Chiedo scusa, me la pianto, coi bersagli troppo facili non è divertente.
                    Chiedo scusa ancora.

  11. Alcofibras scrive:

    cari tutti

    ho notato che la copertina dell’ultimo numero di tempi ha delle somiglianze impressionanti con la cover dell’Economist del 16 luglio 2011 (con la lombardia al posto dell’italia)

    il problema è non tanto di tutela del diritto d’autore (sono sicuro che nel settimanale cartaceo Amicone o chi per lui avrà citato la fonte dell’immagine di copertina) ma il fatto inquietante che nella roccaforte del ciellinismo più cattodurista qualcuno indulga a letture eterodosse per non dire eretiche e, segnatamente, tragga ispirazione dal famigerato ECOMUNIST, rivista nichilista delle lobby masso-pluto-pippo-gay-laiciste che ha osato definire l’Unto di Cerone “unfit to lead Italy”

    • giovanna scrive:

      Alcofibras, il pranzo di domenica era indigesto ? :-)

      • Alcofibras scrive:

        domanda stupida

        ho esposto un fatto (copertina tempi copiata da copertina economist) e formulato alcune valutazioni (qualcuno a tempi legge l’economist, almeno le copertine)

        • giovanna scrive:

          allora entri di diritto nel club di quelli che si permettono di prendere in continuazione la gente per i fondelli, ma guai se qualcuno azzarda una lontanissima presa in giro sui loro preziosissimi interventi del cavolo.

  12. michele scrive:

    LLa lombardia governata dall’indagato per associazione a delinquere. Il servo di partito e movimento amicone non smentisce. E vi lascio immaginare chi associa questi delinquenti. Si chiama cl e cdo. In lombardia cresce la corruzione che erode pil e fa crescere spesa.

    • giovanna scrive:

      La prossima volta, Michele, lo colleghiamo il cervello ? :-)

      • michele scrive:

        L’ho collegato. Basti vedere quale è il collegamento tra le imprese dell’affare Kaleidos. Basta vedere chi sono i complici di formigoni nell’accusa di associazione a delinquere. Ci avete propinato la doppia etica per anni. Avete pensato di barattare la coscienza con la presenza politica a tutti i costi. E questo avete creato. Quando si parla di certe realtà ecclesiali si abbia cura di vedere cosa dice il Catechismo della Chiesa Cattolica circa le strutture di peccato ( se non vi va di leggere il Catechismo vi consiglio il Compendio n° 400). Una scuola di comunità si potrebbe aprire a San Vittore!

        • giovanna scrive:

          a dire la verità questi discorsi forcaioli mi fanno schifo, spera di non esserne tu l’oggetto la prossima volta, meglio, mille volte meglio essere un carcerato che avere una umanità disastrata comed la tua.

          • michele scrive:

            Umanità disastrata…perchè? Aveva ragione il buon lazzati: plutocratici e integristi..

            • Giovanna scrive:

              Non dubito che secondo te , caro Michele, sia normale, normalissimo, interagire così, insultando appena ti affacci, dando del servo ad uno che non la pensa come te, assemblando frasette di tre parole offensive ed insulse insieme,insultando esperienze associative che hanno dato grandi frutti con enorme superficialità , solo per il gusto di sputare sull’altro, ed è anche vero che la tua posizione violenta è ben rappresentata sia nel virtuale che nel reale, cionondimeno, dal punto di vista umano, la trovo una posizione perdente e triste.
              E questo si vede, si sente, eccome se si sente.
              Meglio carcerata e mendicante che supponente ed arida come te.

  13. Mich scrive:

    Bene. Vediamo di andare oltre le tre parole. Le accuse sono chiarissime e circostanziate! Associazione a delinquere e corruzione. Gli accusati hanno una cosa in comune:appartenenza a cl. Lo stesso per kaleìdos. Poi la morale cattolica. Come si giudica il comportamento di formigonialla faccia della sobrietà e la visione della donna di berlusconi la politica anti cristiana sulla immigrazione di maroni che voi proponete di votaere. Da un punto di vista ecclesiale come giudica la lettera di carron al papa contro martini e tettamanzi. Ecco perché non è un movimento ma una struttura di peccato!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Cittadino, fuoristradista, “agonista”, pratico o “alieno”. Cinque modi d’essere automobilista. Cinque modi d’interpretare SUV e crossover. Ecco 20 modelli che soddisfano ogni gusto e desiderio.

L'articolo SUV e crossover compatte: ecco le migliori 25 proviene da RED Live.

Ebbene sì, è accaduto. Anche il Giaguaro si è spuntato le unghie ed è sceso a compromessi con il downsizing. La rinnovata sportiva F-Type, disponibile in configurazione sia Coupé sia Convertible, verrà dotata di un “piccolo” 4 cilindri 2.0 turbo da 300 cv, destinato ad affiancare i confermati V6 e V8 Supercharged. Turbina twin-scroll Pietra […]

L'articolo Jaguar F-Type 2.0T: la prima volta del 4 cilindri proviene da RED Live.

In mezzo a tante amenità con gli occhi a mandorla, al Salone di Shanghai si possono ammirare anche alcune autentiche perle. Tra queste merita una menzione speciale l’Aston Martin Vantage S Great Britain Edition, una serie speciale tirata in soli cinque esemplari destinati proprio al mercato cinese. Ciascuno sarà venduto a 236.000 sterline, pari a […]

L'articolo Aston Martin Vantage S Great Britain Edition proviene da RED Live.

Fra dieci anni la Formula 1 sarà così. Autonoma? Elettrica? Impersonale? Nulla di tutto questo. Le monoposto di domani (ri)metteranno l’uomo al centro della scena. Ponendogli sotto il sedere quasi 1.400 cv. Parola di Renault che, con la concept R.S. 2027 Vision, svela l’orizzonte della massima serie dell’automobilismo sportivo. Abitacolo chiuso e casco trasparente Svelata […]

L'articolo Renault R.S. 2027 Vision: la Formula 1 del futuro proviene da RED Live.

Metti una mattina uggiosa, lo sguardo un po’ assonato che si posa sul nuovo Honda X-ADV parcheggiato in cortile e i contorni delle immagini che lentamente sfumano. Ecco che all’improvviso l’asfalto urbano muta in sterrato, lo skyline cittadino cede il posto alla vegetazione rigogliosa e alle spiagge dorate della Sardegna, mentre il completo elegante si trasforma in quello da […]

L'articolo Honda X-ADV, tra città e sterrato con Mariano Di Vaio proviene da RED Live.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana