Google+

Papa Francesco: «Nessun Erode può spegnere la speranza. La Chiesa vi vuole testimoni»

giugno 29, 2015 Redazione

Alla Messa per la solennità dei santi Pietro e Paolo, il Pontefice ha parlato dei cristiani perseguitati nel silenzio e della necessità della preghiera, della fede e della testimonianza

Papa Francesco è tornato a parlare delle sofferenze dei cristiani perseguitati in molte parti del mondo. Lo ha fatto oggi, in occasione della solennità dei santi Pietro e Paolo, durante la Messa in Vaticano con la benedizione dei Palli per i nuovi arcivescovi metropoliti. Ricordando le violenze subite dai primi cristiani a causa di Erode, il Pontefice ha ricordato le «atroci, disumane e inspiegabili persecuzioni, purtroppo ancora oggi presenti in tante parti del mondo, spesso sotto gli occhi e nel silenzio di tutti». Ma Francesco ha invitato soprattutto a «venerare il coraggio degli apostoli e della prima comunità cristiana; il coraggio di portare avanti l’opera di evangelizzazione, senza timore della morte e del martirio, nel contesto sociale di un impero pagano; venerare la loro vita cristiana che per noi credenti di oggi è un forte richiamo alla preghiera, alla fede e alla testimonianza».

LA PREGHIERA. Papa Bergoglio ha fatto notare quanto sia importante la preghiera. Quella «era una Chiesa in preghiera», ha spiegato. «Se pensiamo a Roma, le catacombe non erano luoghi per sfuggire alle persecuzioni ma erano, innanzitutto, luoghi di preghiera, per santificare la domenica e per elevare, dal grembo della terra, un’adorazione a Dio che non dimentica mai i suoi figli. La comunità di Pietro e di Paolo ci insegna che una Chiesa in preghiera è una Chiesa “in piedi”, solida, in cammino! Infatti, un cristiano che prega è un cristiano protetto, custodito e sostenuto, ma soprattutto non è solo».
«Nessuna comunità cristiana – ha proseguito il Papa – può andare avanti senza il sostegno della preghiera perseverante! La preghiera che è l’incontro con Dio, con Dio che non delude mai; con il Dio fedele alla sua parola; con Dio che non abbandona i suoi figli. Si chiedeva Gesù: “Dio non farà forse giustizia ai suoi eletti, che gridano giorno e notte verso di lui?”. Nella preghiera il credente esprime la sua fede, la sua fiducia, e Dio esprime la sua vicinanza, anche attraverso il dono degli Angeli, i suoi messaggeri».

SOLO DIO RESTA. Commentando la lettera di san Paolo scrive a Timoteo, il Pontefice ha richiamato l’attenzione sul fatto che «Dio non toglie i suoi figli dal mondo o dal male, ma dona loro la forza per vincerli. Soltanto chi crede può dire veramente: “Il Signore è il mio pastore: non manco di nulla”. Quante forze, lungo la storia, hanno cercato – e cercano – di annientare la Chiesa, sia dall’esterno sia dall’interno, ma vengono tutte annientate e la Chiesa rimane viva e feconda!, rimane inspiegabilmente salda perché, come dice san Paolo, possa acclamare “a Lui la gloria nei secoli dei secoli”».
«Tutto passa – ha aggiunto Francesco – solo Dio resta. Infatti, sono passati regni, popoli, culture, nazioni, ideologie, potenze, ma la Chiesa, fondata su Cristo, nonostante le tante tempeste e i molti peccati nostri, rimane fedele al deposito della fede nel servizio, perché la Chiesa non è dei Papi, dei vescovi, dei preti e neppure dei fedeli, è solo e soltanto di Cristo. Solo chi vive in Cristo promuove e difende la Chiesa con la santità della vita, sull’esempio di Pietro e di Paolo. I credenti nel nome di Cristo hanno risuscitato i morti; hanno guarito gli infermi; hanno amato i loro persecutori; hanno dimostrato che non esiste una forza in grado di sconfiggere chi possiede la forza della fede!».

LA TESTIMONIANZA. C’è un aspetto importante e non secondario per quanto riguarda gli insegnamenti che possiamo trarre dall’esempio di Pietro e Paolo: il fatto che questi due santi hanno saputo essere “testimoni”, fino al sacrificio della loro stessa vita. «Una Chiesa o un cristiano senza testimonianza è sterile», ha detto Bergoglio. «Un morto che pensa di essere vivo; un albero secco che non dà frutto; un pozzo arido che non dà acqua! La Chiesa ha vinto il male grazie alla testimonianza coraggiosa, concreta e umile dei suoi figli. Ha vinto il male grazie alla proclamazione convinta di Pietro: “Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente”, e alla promessa eterna di Gesù».

NON VI VERGOGNATE. Infine, papa Francesco, rivolgendosi direttamente agli arcivescovi, li ha invitati a essere «uomini di preghiera, maestri di preghiera» e a essere «uomini di fede, maestri di fede: che insegnino ai fedeli a non aver paura dei tanti Erode che affliggono con persecuzioni, con croci di ogni genere. Nessun Erode è in grado di spegnere la luce della speranza, della fede e della carità di colui che crede in Cristo! La Chiesa vi vuole uomini di testimonianza. Diceva san Francesco ai suoi frati: predicate sempre il Vangelo e, se fosse necessario, anche con le parole! Non c’è testimonianza senza una vita coerente!». Oggi, ha concluso, «non c’è tanto bisogno di maestri, ma di testimoni coraggiosi, convinti e convincenti; testimoni che non si vergognano del Nome di Cristo e della sua Croce né di fronte ai leoni ruggenti né davanti alle potenze di questo mondo».

Foto Ansa


Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

5 Commenti

  1. beppe says:

    ho seguito anche io la messa in s. pietro ( e mi sono commosso sentendo l’UBI CARITAS di DURUFLE’ – quanti di voi hanno imparato e cantato l’UBI CARITAS di DURUFLE’ ? cara SUSANNA queste sono le emozioni che mi fanno venir voglia ancora di lottare per la nostra civiltà cristiana) e mi assale il dubbio se quello vestito di rosso e presiede la celebrazione sia lo stesso che scrive e dice cose molto diverse vestito di bianco.

    • yoyo says:

      I dubbi ti vengono perché in realtà non lo ascolti, né coi paramenti rossi, né con quelli bianchi.

      • beppe says:

        yoyo, lasciamo perdere….ha passato quasi un anno a mazzolare ogni mattina certi cristiani, pipistrelli e altri esempi che fanno piangere, insegue e vellica tutti i peggiori antagonisti non solo del cristianesimo ma anche di un umanesimo minimale ( pannella e bonino come li cataloghi tu?) , strizza l’occhio al primo che passa, alza il ditone come un teenager. ma fammi il piacere.

    • SUSANNA ROLLI says:

      Scusa, no l’ho mai sentita, provvederò. Cmq non capisco bene cosa vuoi dire..sono un poco dura di comprendonio. Certo è che “le porte degli inferi non prevarranno”, se è questo che intendi. Boh! Buona giornata in Gesù e Maria.

      • beppe says:

        cara susannA, sto seguendo in diretta l’incontro-raduno dei gruppi carismatici con il papa. momento di preghiera ecumenica. viene annunciato un momento intenso di canto-preghiera con l’apporto di grandi artisti. il testo scelto : amazing grace, con i vari rappresentanti religiosi che si tengono per mano. dopo la preghiera a sarajevo con gli islamici SENZA NOMINARE CRISTO , e dopo questa performance ECUMENICA, il passo successivo sarà cantare tutti insieme, appassionatamente : FIN CHE LA BARCA VA.

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Renault Scenic porta al debutto la nuova motorizzazione 1.3 Tce in configurazione da 140 e 160 cv. Un quattro cilindri Tutbo benzina molto evoluto che vuole fare le scarpe al Diesel

L'articolo Prova Renault Scenic 1.3 TCe 140 e 160 cv proviene da RED Live.

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.