Google+

Papa Francesco: «La verità non è una enciclopedia. La verità è un incontro»

maggio 8, 2013 Redazione

«La verità non entra in una enciclopedia. La verità è un incontro; è un incontro con la Somma verità: Gesù, la grande verità. Nessuno è padrone della verità. La verità si riceve nell’incontro»

Papa Francesco, questa mattina nella Messa alla Casa Santa Marta, ha ribadito che il cristiano deve saper costruire ponti, non erigere muri. «Un cristiano deve annunziare Gesù Cristo in una maniera che Gesù Cristo venga accettato, ricevuto, non rifiutato. E Paolo sa che lui deve seminare questo messaggio evangelico. Lui sa che l’annunzio di Gesù Cristo non è facile, ma che non dipende da lui: lui deve fare tutto il possibile, ma l’annunzio di Gesù Cristo, l’annunzio della verità, dipende dalla Spirito Santo. Gesù ci dice nel Vangelo di oggi: “Quando verrà Lui, lo Spirito della verità, vi guiderà a tutta la verità”. Paolo non dice agli ateniesi: “Questa è la enciclopedia della verità. Studiate questo e avrete la verità, la verità!”. No! La verità non entra in una enciclopedia. La verità è un incontro; è un incontro con la Somma verità: Gesù, la grande verità. Nessuno è padrone della verità. La verità si riceve nell’incontro».

GESU’ PARLAVA CON TUTTI. Gesù, ha spiegato papa Francesco, «ha parlato con tutti»: peccatori, pubblicani, dottori della legge. Per questo, anche il cristiano che vuol portare il Vangelo «deve andare per questa strada: sentire tutti! Ma adesso è un buon tempo nella vita della Chiesa: questi ultimi 50 anni, 60 anni sono un bel tempo, perché io ricordo quando bambino si sentiva nelle famiglie cattoliche, nella mia: ‘”No, a casa loro non possiamo andare, perché non sono sposati per la Chiesa, eh!”. Era come una esclusione. No, non potevi andare! O perché sono socialisti o atei, non possiamo andare. Adesso – grazie a Dio – no, non si dice quello, no? Non si dice quello no? Non si dice! C’era come una difesa della fede, ma con i muri: il Signore ha fatto dei ponti. Primo: Paolo ha questo atteggiamento, perché è stato l’atteggiamento di Gesù. Secondo: Paolo è consapevole che lui deve evangelizzare, non fare proseliti».

NO PROSELITISMO, SI TESTIMONIANZA. La Chiesa, è stata la riflessione di papa Francesco che ha citato Benedetto XVI, «non cresce nel proselitismo», ma «cresce per attrazione, per la testimonianza, per la predicazione». «I cristiani che hanno paura di fare ponti e preferiscono costruire muri – ha aggiunto il pontefice – sono cristiani non sicuri della propria fede, non sicuri di Gesù Cristo. I cristiani invece, è stata la sua esortazione, facciano come Paolo e inizino a costruire ponti e ad andare avanti».

UNA CHIESA BELLA MA NON FECONDA. «Quando la Chiesa perde questo coraggio apostolico diventa una Chiesa ferma, una Chiesa ordinata, bella, tutto bello, ma senza fecondità, perché ha perso il coraggio di andare alle periferie, qui dove sono tante persone vittime dell’idolatria, della mondanità, del pensiero debole… tante cose. Chiediamo oggi a San Paolo che ci dia questo coraggio apostolico, questo fervore spirituale, di essere sicuri. “Ma, Padre, noi possiamo sbagliarci”…. “Avanti, se ti sbagli, ti alzi e avanti: quello è il cammino”. Quelli che non camminano per non sbagliarsi, fanno uno sbaglio più grave».

INDICAZIONI ALLE SUORE. Sempre questa mattina, papa Francesco, ricevendo in udienza le suore superiore delegate di 1900 ordini religiosi del mondo, ha dato tre indicazioni affinché la loro vocazione sia vissuta compiutamente: «Centralità di Cristo», «autorità come servizio d’amore», «sentire con la madre Chiesa». Tre indicazioni che non si può fare a meno di leggere in contrasto con quanto accaduto in America, con le religiose “ribelli”.
«Cosa sarebbe la Chiesa senza di voi?», si è chiesto papa Francesco – le mancherebbe affetto, maternità, tenerezza, intuizione di madre. Care sorelle – ha concluso – siate certe che vi seguo con affetto, io prego per voi, ma anche voi pregate per me».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Il Paradiso andata e ritorno - Di Giovanni Fighera

Tempi Motori – a cura di Red Live

Assieme ad ABS ed ESP, il sistema di controllo elettronico della trazione è un cardine dei sistemi di sicurezza montati sulla vostra auto. Nel caso non lo sappiate, è un dispositivo elettronico in grado di rendervi le cose più semplici quando la strada è scivolosa. Scopriamolo assieme

L'articolo ASR, cos’è e come funziona il controllo di trazione delle auto proviene da RED Live.

400 cv, 855 kg e 2G di accelerazione laterale. La prima Dallara omologata per circolare su strada vanta prestazioni da capogiro. Disponibile in configurazione barchetta, targa o coupé scatta da 0 a 100 km/h in 3,25 secondi. E noi ci abbiamo fatto un giro

L'articolo Dallara Stradale, siamo saliti sulla barchetta dei record proviene da RED Live.

Nata anche da un'imbeccata di Stefano Accorsi, questa 308 al Nandrolone trasferisce su strada il meglio della versione Cup

L'articolo Peugeot 308 by Arduini Corse, one off su base GTi proviene da RED Live.

In 100.000 hanno raggiunto Praga da tutto il mondo per celebrare i 115 anni di un marchio più arzillo che mai. Una buona occasione per parlare del futuro di Harley-Davidson (che sarà anche elettrico) ma non solo

L'articolo Harley-Davidson, 115 di questi anni proviene da RED Live.

Arriva una serie speciale frutto della collaborazione con la rivista femminile Elle. Materiali e colori inediti si accompagnano a un rinforzo di tecnologia a bordo. Prezzi a partire da 13.250 euro

L'articolo Citroën C1 Elle Special Edition proviene da RED Live.