Google+

Papa Francesco: «I bambini non sono mai un errore»

aprile 8, 2015 Redazione

Il Pontefice all’Udienza Generale ha ricordato le sofferenze dei bambini. «Qualcuno osa dire, quasi per giustificarsi, che è stato un errore farli venire al mondo»

Pope Francis during general audience«I bambini non sono mai un errore». Lo ha detto oggi papa Francesco all’udienza Generale in piazza San Pietro a Roma. «Tanti bambini – ha detto il Pontefice durante la catechesi – fin dall’inizio sono rifiutati, abbandonati, derubati della loro infanzia e del loro futuro. Qualcuno osa dire, quasi per giustificarsi, che è stato un errore farli venire al mondo. Questo è vergognoso! Non scarichiamo sui bambini le nostre colpe, per favore! I bambini non sono mai “un errore”. La loro fame non è un errore, come non lo è la loro povertà, la loro fragilità, il loro abbandono – tanti bambini abbandonati per le strade; e non lo è neppure la loro ignoranza o la loro incapacità – tanti bambini che non sanno cosa è una scuola – e non lo è neppure tutto questo. Semmai, questi sono motivi per amarli di più, con maggiore generosità. Che ne facciamo delle solenni dichiarazioni dei diritti dell’uomo dei diritti del bambino, se poi puniamo i bambini per gli errori degli adulti?».

UN GRIDO CHE SALE A DIO. Il Pontefice ha richiamato gli adulti alla loro responsabilità di educatori: «Ogni bambino emarginato, abbandonato, che vive per strada mendicando e con ogni genere di espedienti, senza scuola, senza cure mediche, è un grido che sale a Dio e che accusa il sistema che noi adulti abbiamo costruito. E purtroppo questi bambini sono preda dei delinquenti, che li sfruttano per indegni traffici o commerci, o addestrandoli alla guerra e alla violenza».


LA CRISI DELLA FAMIGLIA. Non è solo una condizione che riguarda i bambini del terzo Mondo. Anche i figli del ricco Occidente soffrono di un altro tipo di abbandono: «Anche nei Paesi cosiddetti ricchi tanti bambini vivono drammi che li segnano in modo pesante, a causa della crisi della famiglia, dei vuoti educativi e di condizioni di vita a volte disumane. In ogni caso sono infanzie violate nel corpo e nell’anima. Ma nessuno di questi bambini è dimenticato dal Padre che è nei cieli! Nessuna delle loro lacrime va perduta! Come neppure va perduta la nostra responsabilità, la responsabilità sociale delle persone, di ognuno di noi e dei Paesi».

SACRIFICI. Oggi i minori subiscono le conseguenze di «vite logorate da un lavoro precario e malpagato, da orari insostenibili, da trasporti inefficienti… Ma i bambini pagano anche il prezzo di unioni immature e di separazioni irresponsabili, sono le prime vittime; subiscono gli esiti della cultura dei diritti soggettivi esasperati, e ne diventano poi i figli più precoci. Spesso assorbono violenza che non sono in grado di “smaltire”, e sotto gli occhi dei grandi sono costretti ad assuefarsi al degrado. È vero che non siamo perfetti e che facciamo molti errori. Ma quando si tratta dei bambini che vengono al mondo, nessun sacrificio degli adulti sarà giudicato troppo costoso o troppo grande, pur di evitare che un bambino pensi di essere uno sbaglio, di non valere niente e di essere abbandonato alle ferite della vita e alla prepotenza degli uomini».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

23 Commenti

  1. helvetius scrive:

    Se poi i bambini vengono a voi e voi ne abusate ancora meglio no?

    • Saba scrive:

      Eh, quello purtroppo è un gravissimo scandalo che peserà per sempre nella storia della Chiesa Cattolica. Si può solo sperare che le vittime dei sacerdoti pedofili possano condurre una vita normale e ottenere almeno una giustizia tardiva, anche se questa non potrà cancellare la tragedia della loro infanzia violata.

      • helvetius scrive:

        Hai ragione. Speriamo che la giustizia si muova celermente in tutti i paesi, pre trovare i colpevoli e arginare il fenomeno, sperando si possano salvare più bambini possibile.

        • Saba scrive:

          Speriamo davvero, sì. I criminali che abusano dei bambini devono essere puniti severamente. Non devono mai essere protetti, come purtroppo è capitato per molto tempo nel caso dei sacerdoti pedofili. Nessuna pietà per chi rovina un bambino!

      • giovanna scrive:

        Certo, Saba-Filomena, tu che addirittura ci godi nello sterminio dei bambini nel ventre materno !
        Non c’è nient’altro al mondo che ti dà quel brivido di gioia come l’uccisione di un figlio piccolissimo !
        E si avverte proprio la tua totale indifferenza anche per le povere vittime della pedofilia, tirate in ballo strumentalmente solo per infangare .
        Ma , tornando a te, possibile che tu non abbia nessuno che ti sia vicino che si renda minimamente conto del disagio che vivi ?
        La solitudine è una brutta bestia.
        Cerca di aprirti con qualcuno o finisci male.

  2. Saba scrive:

    Diversamente da quanto dice il Papa, purtroppo ci sono casi in cui un figlio è un grave errore e lo si paga anche molto caro. Ne sa qualcosa una mia cara amica che rimase imprudentemente incinta quando era solo una ragazzina. Il fidanzato, padre del bambino, saputa la notizia, abbandonò lei e il loro bambino, senza mettersi nessuno scrupolo. Lei rimase sola ad affrontare le conseguenze di questo errore: per tutti questi anni (ormai è una donna ben grande) ha allevato da sola il figlio, ma non è mai più riuscita a trovare un uomo che le volesse bene. Purtroppo non tutti sono disposti ad accettare il figlio di un altro. E casi come quello della mia amica ce ne sono tanti. Il Papa parla bene e su molte cose posso anche dargli ragione. Ma parlare sulla pelle degli altri è facile. Io penso che i figli si debbano avere con senso di responsabilità, dopo averci riflettuto seriamente. Purtroppo un figlio può anche essere un errore e certi errori si pagano per tutta la vita, molto pesantemente.

    • odino scrive:

      Forse se il papa non dormisse per cinque anni di fila causa figlio cambierebbe idea, chissà

    • giovanna scrive:

      Cara Saba-Filomena, il tuo commento mi sembra ingeneroso, anche cattivo, nei confronti della tua amica : magari bisognerebbe chiedere a lei se si sia pentita di dare alla luce questo figlio e se avrebbe rinunciato al figlio per trovare un ipotetico compagno !
      Da parte mia, in anni e anni che faccio questa domanda in tanti siti web , nessuna mamma , davanti al figlio in carne e ossa, non davanti ad un figlio teorico, ma proprio quel figlio lì, ha mai detto di essersi pentita di non averlo ucciso in grembo.
      Che poi, c’è tanta fatica, ma cento volte di più c’è gioia, come per qualsiasi mamma.
      Mentre sono centinaia le testimonianze di donne che hanno avuto la vita rovinata da questa scelta, per loro stessa ammissione.

      La stessa cosa dico ad Odino-Filomena : ragionare sulla teoria non serve a niente, conta una felicità che tu, non avendo avuto figli, non sai nemmeno dove sta di casa. Naturalmente, dico che non hai avuto figli perché non posso certo credere che esista al mondo un genitore che ucciderebbe suo figlio per cinque anni di notti in bianco ! O ti riferisci ai gemelli che ti sei inventata di sana pianta ??

      Dai, Filomena, piantala con queste stupidaggini, smettila di moltiplicare la cattiveria, curati e vedrai che starai meglio. Ormai figli non ne hai voluti, o non ti sono arrivati, chissà, fattene una ragione e vai avanti, ma facendoti aiutare !

      • helvetius scrive:

        Oh oh siamo proprio cattivi in questi commenti, soprattutto se ci rifiutiamo di farci dettare la morale dal capo di stato vaticano, gran farabutto protettore dei pedofili (solo uno dei suoi mirabolanti appellativi). Ma piantatela e fatevi curare voi altri – oppure andata a lezione di genitorialita dal papa che ne sa… Ah eccome se ne sa!

        • giovanna scrive:

          Helvetius, questa coda di paglia fa pensare : ti sei sentito chiamato in causa ?
          Filomena bene bene non sta, lo ha dimostrato ampiamente e potrebbe fare del male a se stessa e ad altri .
          Tanto più che continua a moltiplicarsi e questo non depone benissimo..
          Sebbene abbia avuto la decenza di sparire come Filomena, almeno vuol dire che non è ancora alla frutta.
          Dunque, consigliarle caldamente di curarsi è il minimo.
          Non si tratta solo di moltiplicare i nick all’inverosimile, come probabilmente fai tu, e sicuramente fa Filomena ( sicuramente avrai letto delle vite che si inventa ! ), ma nel caso di Filomena si avverte pesantemente la patologia psichica e/o la solitudine agghiacciante in cui vive , ma tanto a te che te frega ?
          Lei/lui ha solo noi e abbiamo il dovere di consigliare una strada terapeutica.

          • helvetius scrive:

            Cancella cancella i commenti, così hai l’ultima parola. D’altronde siete i campioni della mistificazione

  3. H E scrive:

    se vuoi credere alla favola della chiesa e dei cristiani buoni fai pure. I bambini abusati ringraziano

  4. Helvetius scrive:

    Vedo che la giovannona della redazione fa pesare la sua indiscutibile autorità. Chissà da quali fogne trae i suoi scatologici commenti. La mancanza di argomenti diventa nei più fanatici dire che gli altri “bestemmiano”. Sono fortunato, secoli fa mi avreste messo al rogo. Ora invece siete voi che state sparendo, meno male.

    • giovanna scrive:

      Senti, paperotto, in passato sono state postate paginate intere di bestemmie e sono ben contenta che non sia più permesso.
      La tua ridicola sicumera ti si ritorce contro: che credevi, forse, di poter venire qui a fare il brutto e il cattivo tempo ? Se non sei capace di interagire in modo umano, ma solo in modo bestiale, puoi startene nella tua fogna .
      Ti sei sbagliato, paperotto…..basta piagnucolare….. adesso metti via i giocattoli e a nanna….

  5. helvetico scrive:

    Ah si certo si perdono nel web! Che solerte censore che sei. Se voi continuare la discussione in privato ti lascio mia mail, non ho problemi

    • giovanna scrive:

      E quale discussione vorresti continuare, paperotto ?
      Non mi sembra che hai partecipato a nessuna discussione, hai solo offeso e irriso e insultato.
      Qual è stato il tuo contributo al tema ?
      Persino Saba-Odino-Filomena ha fatto di meglio !
      Le solite pizze e i soliti raccontini di vita fasulli come lei ,che comunicano il vuoto che vive, che esprimono concetti disumani , che mettono i brividi per la pochezza e l’inconsistenza, nonché la tristezza infinita e grigia che comunicano, ma la pubblicano !
      Se hai bisogno di sfogarti, puoi vomitare nel tuo bagno !
      Dai , paperotto, depauperato delle volgarità e delle parolacce, resta ben poco di te !
      Al massimo riesci a scrivere due righe, senza !
      E non piagnucolare, capito ? :-)

  6. giovanna scrive:

    Caro Odino, sei stato tu a scrivere che il papa cambierebbe idea sul fatto che i bambini non sono mai un errore se li sentisse piangere per cinque anni come è capitato a te !
    E dunque, al di là di ogni ragionevole dubbio, hai affermato che secondo te è stato un errore mettere al mondo un bambino che piange di notte !
    Adesso è il periodo dei padri di famiglia che odiano i figli e sono a favore di tutto ciò che sia gay-style e contro la Chiesa ( curioso, ben 3 nick che si presentano allo stesso modo e con la stessa pesantezza infinita ) , fino a pochi giorni fa era il periodo di madri di gemelli che educavano i figli col terrorismo gender e di femministe che odiavano le donne e i bambini e gli uomini.
    E’ tutto un deja vu, caro Odino-nick multiplo simil Filomena.
    Curati, che starai meglio: non si può campare accumulando tutto questo astio e tutta questa menzogna !
    E ti devo però ringraziare perché mostri il vero volto di chi non crede in niente : maschilista, becero e misero.
    E se non vuoi farti ammorbare dal mio cattolicesimo, puoi andare a trollare su un altro sito….cretino !

  7. Pippo scrive:

    Cancella cancella i commenti …

  8. giovanna scrive:

    Non metterti a piagnucolare , però, Pippo Pippo, che il tutto è ancora più penoso, sii uomo, oppure sii donna, che ne so !

    Per la mia esperienza i commenti che non vengono pubblicati subito, sono in attesa da qualche parte, a volte per parecchie ore , oppure si perdono nel web, capita, oppure, ancora, e credo sia il tuo caso, se tanto mi dà tanto, sono pieni zeppi di parolacce e volgarità, in passato addirittura be stemmie.
    Se anche domani i tuoi commenti , numerosi a quanto pare, non compariranno, sapremo il perché !

    Pensa che io ho un troll personale che ne diceva di cotte e di crude e oggi è ridotto ad un innocuo agnellino un po’ idiota !
    Come lettrice e commentatrice non posso che apprezzare un minimo di mantenimento di civiltà ed educazione nei commenti : per tutto il resto ci sono gli appositi contenitori o gli psichiatri !

    Se non ti sta bene, non hai che fare le valigie e andare a trollare da un’altra parte !
    Intendo, tutte le Filomene passate e future, se non più di nome, di fatto !

  9. Pippo scrive:

    vedi ciccia Giovanna,,puoi censurare tutti quelli che scrivono cose non allineate al catto-pensiero, questo non fa di te una persona più intelligente, anzi. Inoltre le cose da rilevanza penale che scrivo saranno perseguite nelle sedi opportune ( forse puoi invoca l’infermità mentale)

  10. giovanna scrive:

    Ma, paperotto ( mi permetto di chiamarti paperotto, perché tu stesso ti sei chiamato così ! ) non ti censurano le cose non allineate al catto-pensiero , a meno che tu non consideri cose non allineate al catto-pensiero le parolacce e le ingiurie e le bestemmie !
    Mi hai fatto tenerezza quando hai ipotizzato per te stesso l’infermità mentale : ci sono ottime cure, non demordere.
    Una famiglia o degli amici che ti vogliono bene ce l’hai ?
    Perché non ti apri con loro ?

  11. prova scrive:

    Vediamo se avete chiuso i commenti o si possono dire anche parole non elogiative sul papa

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

“All for freedom, freedom for all”. È il nuovo motto di Harley-Davidson che intende sedurre anche chi non è (ancora) un motociclista

L'articolo Harley-Davidson, nuovo slogan proviene da RED Live.

Nel bel mezzo di Agosto, la Casa di Iwata lancia un criptico video teaser che anticipa quanto verrà svelato il 6 settembre alle 17:00: la Yamaha T7

L'articolo Yamaha T7, il video teaser proviene da RED Live.

Si chiama Nolan N90-2 ed è l’apribile entry level di Nolan. Adatto sia all’utilizzo in città sia per un lungo viaggio, costa 269,99 euro

L'articolo Nolan N90-2, apribile entry level proviene da RED Live.

I fiori mai sbocciati dell’automobilismo mondiale No, loro non ce l’hanno fatta. Non sono riuscite ad arrivare in produzione, perse nei meandri delle logiche commerciali, del marketing, degli eventi globali o, semplicemente, dell’indecisione dei costruttori. Sono quelle centinaia di concept car – o prototipi che dir si voglia – realizzati in piccolissimi numeri, quando non […]

L'articolo Le auto che non sono mai nate proviene da RED Live.

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana