Google+

Finisce l’epopea di Meriam. La cristiana sudanese è partita con la famiglia per gli Stati Uniti

luglio 31, 2014 Leone Grotti

Pur di non abiurare il cristianesimo, la donna si è lasciata condannare a morte in Sudan. Dopo essere stata liberata e portata in Italia, è partita per il New Hampshire

meriam-daniel-waniMeriam Yahya Ibrahim, la cristiana condannata a morte in Sudan per apostasia, poi scagionata e volata al sicuro in Italia, è partita a mezzogiorno per gli Stati Uniti. Andrà vivere con il marito e i due figli nel New Hampshire, dove risiede il fratello del consorte Daniel Wani, che ha la cittadinanza americana.

NON HA MAI ABIURATO. Si chiude così l’epopea di questa giovane cristiana, che non ha voluto rinnegare la sua fede («Sono cristiana, non ho mai commesso apostasia e resterò cristiana») nonostante il rischio di essere impiccata e frustata 100 volte per l’accusa di adulterio. Nonostante l’insistenza di imam e sheikh, anche in carcere, dove è stata rinchiusa dal 17 febbraio al 23 giugno, la donna non ha mai voluto abiurare il cristianesimo. Per questo è stata costretta a partorire la sua seconda figlia, Maya, con le gambe incatenate e a far vivere il primo figlio, Martin, per oltre quattro mesi in cella.

 L’INCONTRO CON IL PAPA. Arrivata in Italia il 24 luglio insieme al viceministro degli Esteri Lapo Pistelli, e grazie alla diplomazia italiana in Sudan, la donna ha «realizzato il mio sogno»: incontrare papa Francesco, che l’ha ringraziata «per il tuo coraggio». In questi giorni, come racconta Antonella Napoli di Italians for Darfur, «sono stati ospiti di una struttura del ministero dell’Interno a Roma, sotto protezione. Li ho incontrati e mi hanno raccontato di essere stati trattati benissimo, seguiti e coccolati. Hanno fatto un giro in auto per tutti i luoghi turistici di Roma, hanno visitato il Colosseo, hanno fatto shopping. Domenica sono andati a messa alla Basilica di San Paolo». Ora per Meriam e la sua famiglia comincia una nuova vita.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

La Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line è una suv compatta per chi va sempre di corsa ma non per questo manca di praticità. Si parte da 46.000 euro.

L'articolo Prova Volkswagen Tiguan 2.0 BiTDI DSG 4M R-Line proviene da RED Live.

Mentre tutti sono sotto l’ombrellone, la Casa varesina presenta le ultime due moto che mancavano all’appello dell’Euro4: le F3 (675 e 800) e la Dragster 800 RR. E con l’occasione…

L'articolo MV Agusta F3 e Dragster 800 RR Euro4 proviene da RED Live.

La fame del colosso indiano Bajaj sembra non avere fine: dopo aver conquistato il 49% del Gruppo KTM, ora punta a un noto Marchio inglese. Nasce così la partnership (commerciale) Triumph e Bajaj

L'articolo Triumph e Bajaj, insieme per le piccole proviene da RED Live.

Black Jack, come il gioco d’azzardo che coinvolge banco e giocatori. In questo caso, però, il ruolo del casinò viene interpretato dalla Opel e l’oggetto del desiderio non è il classico “21”, bensì la city car Adam in edizione speciale. L’inedito allestimento Black Jack, che esalta l’inclinazione alla personalizzazione tipica dell’utilitaria tedesca, porta in dote […]

L'articolo Opel Adam Black Jack: scommessa vinta proviene da RED Live.

Dopo il successo ottenuto con la 300, Beta allarga ulteriormente la gamma delle enduro “facili”: ora è il momento della Beta XTrainer 250, moto facile per alcune soluzioni ma comunque capace di grandi cose

L'articolo Beta Xtrainer 250 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana