Google+

Legge sull’omofobia: «Aggravanti peggiorative, prevista la rieducazione obbligatoria nelle associazioni gay»

gennaio 17, 2014 Redazione

Il senatore Giovanardi: «Il nuovo centro destra si opporrà». Il deputato, Ncd, Roccella: «L’unica via di uscita è abbandonare definitivamente la legge»

«La relatrice Capacchione del Pd sul ddl sull’omofobia ha dato oggi parere favorevole a emendamenti, che se possibile, peggiorano la proposta di legge liberticida ed eterofoba che porta il nome di Scalfarotto». Lo scrive sul suo sito il senatore di Ncd Carlo Giovanardi, che sottolinea come «oltre al carcere previsto per legge per chi sostiene idee che le associazioni gay ritengono discriminatorie nei confronti dei portatori di “orientamento sessuale” e “identità di genere” fanno capolino anche come protette dalla legge penale le persone che sono, oppure vengono identificate, ovvero percepite, come omosessuali o transessuali».
Come ciliegina sulla torta, osserva Giovanardi «viene reintrodotta la rieducazione obbligatoria presso le associazioni gay di chi si ostina per esempio ad essere pubblicamente contrario al matrimonio o all’adozione di bambini da parte di coppie omosessuali. È evidente che il Nuovo Centrodestra si opporrà strenuamente a questo tentativo di stracciare gli articoli della Costituzione che garantiscono la parità dei cittadini davanti alla legge e la libertà e la possibilità di esprimere liberamente le proprie opinione».

ROCCELLA: LEGGE CHE NON PIACE A NESSUNO. Anche il deputato Ncd Eugenia Roccella è intervenuta sul tema, pubblicando sulla propria pagina Facebook una nota in cui scrive: «Apprendiamo con grande preoccupazione che in commissione Giustizia al Senato la senatrice Capacchione del Pd, relatrice del provvedimento contro l’omofobia, ha espresso parere positivo su numerosi emendamenti che peggiorano ulteriormente il testo già pessimo approvato alla Camera. Un testo che non è amato da nessuno e che scontenta tutti: da una parte le associazioni e gli attivisti Lgbt che lo ritengono poco efficace, dall’altra tutti coloro che, al contrario, vedono in questo disegno di legge la creazione di nuove discriminazioni e pesanti rischi per la libertà di espressione e di associazione dei cittadini. L’unica via di uscita possibile è abbandonare definitivamente la legge Mancino per tornare alla proposta di un’aggravante specifica per i reati contro la persona agganciata all’articolo 61 del codice penale. La sinistra esca dall’arroccamento ideologico e dalla volontà di provocazione. Chi vuole spaccare la maggioranza che sostiene questo governo lo dica esplicitamente, senza imporre al paese leggi liberticide che umiliano la famiglia così come disegnata dai nostri padri costituenti».

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

29 Commenti

  1. beppe scrive:

    carissima e battagliera eugenia, a questo punto, visti i danni che fa ogni giorno, non sarebbe meglio abbandonare il governo?

    • domenico b. scrive:

      Beppe, mi aggrego anch’io al tuo suggerimento. Penso che sia l’unico modo per fermare questa legge.

    • domenico b. scrive:

      Beppe, mi aggrego anch’io al tuo suggerimento. Penso che sia l’unico modo per fermare questa legge.

  2. Angela scrive:

    Non capisco dove sia l’ulteriore preoccupazione del Giovanardi. La legge protegge anche gli etero quando sono percepiti come gay?
    Secondo me era già così e non c’era bisogno di specificarlo. Anzi, approvarci sopra un emedamento specifico serve solo a rispedire la legge di nuovo alla Camera, e a prolungarne i tempi di approvazione, ammesso che la legislatura regga. Se poi si vota in primavera, la legge Scalfarotto dovrebbe almeno aspettare la prossima legislatura e ricominciare da capo l’intero iter.
    Giovanardi e Roccella cianciano molto di omofobia e poco o niente di argomenti più interessanti: perchè sostengono questo governo? Per ottenere quale risultato? Per portare a casa quale programma politico?
    Farei volentieri a meno dell’ennesimo allarme omofobia per avere finalmente una risposta seria e articolata su questo punto. Sempre che ci sia.

  3. Tiziano Tubertini scrive:

    Sarebbe ben più sensato parlare di ETEROFOBIA, considerando che Freud stesso parla di come “…la corrente eterosessuale sia rimasta vittima di una completa repressione. (…) Questo fatto, non sufficentemente aprezzato dovrebbe influenzare in modo decisivo tutte le teorie dell’omosessualità. (VOL. 4, .Nota 1. pag.478)

  4. mike scrive:

    vogliono combattere l’omofobia facendo leggi che ne causerranno tanta, ossia quella vera e non la chimera su cui si attaccano tanto.

    • mike scrive:

      ad essere maliziosi, e visto che ogni scusa è buona per approfittare della gente, viene da chiedersi in che consisterebbe la rieducazione. solo “lezioni” o c’è anche altro, cioè un dover soddisfare gli appetiti sessuali dei gay e delle lesbiche?

      • domenico b. scrive:

        Beh, Mike, spero almeno che ci lasceranno scegliere un ultimo desiderio: io spero di essere rieducato in una comunità di lesbiche…

      • luca scrive:

        mike dubito che tu soddisferesti gli appetiti anche della più affamata delle persone, cmq certo che la tua battuta dimostra che tu hai un gran bisogno di un bel percorso di rieducazione

        • mike scrive:

          boh ne parli come se sapessi in che consiste la rieducazione. cioè è far pensare alla gente che essere omo è come essere etero. il punto è “come? con quali argomenti?”. che se non ci sono argomenti, come finora avete mostrato, devo dedurre che nella rieducazione ci sarebbero le frustate o gli schiaffoni. tanto dove non si può usare il dialogo, perché non ci sono argomenti, si deve usare la violenza. il comunismo ne sa qualcosa. ed ora non tirare fuori la storia dell’inquisizione e similari. leggiti “Perché non possiamo essere atei” (F. Agnoli, Piemme, 2009).

  5. Giuseppe scrive:

    Andrebbe approvata almeno solo per il gusto di vedere la faccia di giovanrdi e roccella

  6. marco53 scrive:

    Questa mossa della “rieducazione” è propria della tradizione politica comunista, ancor oggi presente im Cina e Corea del Nord, dittatura del pensiero unico.
    Questo conferma che l’opposizione a questa legge si confgura essenzialmente come battaglia a difesa della libertà.
    Non facciamo polemiche autolesive, ma sosteniamo l’azione oppositiva di tutti quanti ne hanno coscienza.

    • luca scrive:

      circa quello che fate voi in chiesa da 2000 anni

      • Giannino Stoppani scrive:

        Paragone azzeccato.
        Infatti domani, giorno del Signore, sarai prelevato da due guardie svizzere e portato in chiesa a forza di alabardate nelle tue (oramai già) devastate terga.
        E’ proprio vero che nessuno è vittima del pregiudizio e della menzogna come chi si crede “illuminato”.

        • Piero scrive:

          Giannino, ma stai pure lì a rispondergli ? Lascialo sparare le sue c….te anti-cristiane, sono così idiote che si squalificano da sole…… probabilmente l’ha scritto sotto l’effetto di qualche canna di cui vuole la liberalizzazione…..

          • luca scrive:

            e infatti caccia alle streghe, roghi pubblici, santa inquisizione e oscurantismo me le sono inventate io!

            • Piero scrive:

              Hai descritto perfettamente il clima che voi gayisti state cercando di creare :
              caccia agli omofobi, roghi pubblici e santa inquisizione sui media (vedi Barilla), oscurantismo, di scientifico in tutte le balle sui gender non c’è proprio nulla……

    • grazia scrive:

      @ marco53

      Niente di più vero. Stiamo andando dritti verso la dittatura più bieca e certa gente ‘beatamente’ si adopera per questo,convinta di aprire la strada al trionfo della libertà,mentre non sta facendo altro che scavare una fossa in cui precipiteremmo tutti,loro compresi . Ma…PORTAE INFERI NON PRAEVALEBUNT !

      • luca scrive:

        grazia inesorabilmente voi cattolici siete pronti ad annunciare la fine del mondo ad ogni minimo cambiamento sociale. ogni volta che la società è cambiata voi avete previsto immani catastrofi e sciagure, spesso seguite dalla fine del mondo… per poi fare dei suddetti cambiamenti il vostro stendardo 100 anni più tardi.
        tra 100 anni i cattolici come te negheranno che gente come te sia mai esistita, le tue posizioni saranno solo motivo di imbarazzo e vergogna per la chiesa e il mondo continuerà a girare come fa ora

        • piero scrive:

          Dtai facendo un pò di confusione con i testimoni di Geova e le sette millenariste, ma non si può pretendere tanto fino a quando le tue fonti rimarranno Dan Brown, Umberto Eco et similia…..ah ti dò una dritta, quello che leggi nelle figurine delle patatine non è vero ….!!!!

  7. Koimi scrive:

    Tra cento anni i cattolici vorranno anche impedire al mio amichetto Luca di guardarsi i Simpson, e lui come farà a documentarsi?

  8. Alberto Speroni scrive:

    ci metteranno a “dormire”(sig )insieme?

  9. Giannino Stoppani scrive:

    Sempre la solita manfrina sessantottina in base alla quale gli argomenti non si confutano con altri argomenti, ma solo denigrando chi le porta avanti.
    Certo bisogna essere proprio campioni di razionalità per sostenere che una cosa non è vera solo perché la dice Tizio invece di Caio.
    Il bello è che ‘sta tattica arcaica viene applicata, senza vergogna, da gente che da tempo ha dimostrato di avere una serietà e una credibilità è pari alo zero assoluto.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Le evoluzioni ricevute dalla KTM 1290 Super Duke R 2017 vanno nella direzione di una maggiore sportività. The beast 2.0 vuole essere ancora più efficace ma non ha perso la sua versatilità. E se le metti un po’ di power parts…

Ecco qualche spunto per trascorrere questo fine settimana. Se non sapete cosa fare date un'occhiata, se sapete già cosa fare potremmo farvi cambiare idea...

La nuova protagonista del monomarca Ferrari adotta il medesimo V8 3.9 biturbo da 670 cv della 488 GTB, dalla quale deriva, adattato nell’erogazione. Ai rapporti ravvicinati del cambio si accompagna un’aerodinamica profondamente rivista in ottica racing.

L'abbinata G+ composta da ruote Qurano 46 e tubolari Corsa Speed ha fatto bella figura: scorrevolezza, efficacia, feeling e comfort si trasformano in piacere di guida. E il tutto orgogliosamente tricolore

Le calzature top della gamma Road e Mtb si apprestano ad affrontare la nuova stagione con una serie di migliorie che ne alzano ulteriormente il livello tecnico e le prestazioni

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana