Google+

L’economia va male? Il Regno Unito taglia tasse, spesa pubblica e concede aiuti per comprare casa

marzo 21, 2013 Redazione

Il Pil crescerà meno del previsto, e gli inglesi che fanno? Tagliano le tasse, aiutano le imprese, le famiglie numerose, chi ha pensioni minime. Pure la birra costerà un cent meno

«Il nostro problema come Paese  non è l’imposizione fiscale troppo bassa, ma la spesa eccessiva del governo». «Questo pensa la gente e questo penso io». Le parole usate dal Cancelliere dello Scacchiere britannico George Osborne, in vista del varo della finanziaria britannica del 2013, sintetizzano quello che è il piano del governo inglese per far riprendere l’economia del Regno Unito. Tagli alla spesa pubblica e soprattutto tagli alle tasse sulle imprese.
Il ministro dell’economia inglese spiega le ragioni dell’intervento con il cambiamento in negativo delle previsioni economiche per gli anni a venire. Il prodotto interno lordo del paese, nel 2013 crescerà soltanto dello 0,6 per cento, la metà del previsto, mentre il debito pubblico raggiungerà l’86 per cento del Pil nel 2016 prima di iniziare a scendere.

TAGLI ALLE TASSE. Con questa manovra, la tassa sulle imprese britannica sarà la più bassa fra tutte quelle delle economie più grandi del mondo. Osborne diminuirà la corporate tax nel 2015 fino al 20 per cento, cioè di ben otto punti dal 2009.  Ci saranno sostegni per le famiglie, nuove assunzioni e una decurtazione di 200 sterline l’anno per i contributi che pagano le aziende ai dipendenti. Da aprile 2014, gli inglesi non dovranno pagare l’imposta sul reddito per le prime 10 mila sterline di stipendio. Previsti sostegni alle famiglie di basso reddito e numerose e per chi gode di pensioni minime. Una serie di norme definite “help to buy”, in ricordo di quelle promosse da Margaret Thatcher “right to buy”, comprendono garanzie pubbliche a sostegno di mutui ipotecati per un totale di 130 miliardi di sterline. Il Cancelliere ha deciso di agevolare con esenzioni mirate lo sviluppo dello shale gas, lo sfruttamento dei brevetti e la ricerca. Da ultimo diminuirà di un centesimo a pinta l’aliquota sulla birra (ma salirà quella di altri alcolici).

TAGLI ALLA SPESA PUBBLICA. George Osborne ha confermato di non volersi scostare dalla politica di austerity nel settore pubblico tenuta fino a oggi. I tagli alla spesa pubblica dovranno garantire 11,5 miliardi di sterline. Altri tagli (sanità e istruzione esclusi) porteranno in cassa 3 miliardi di sterline destinati al rilancio delle infrastrutture. Gli stipendi dei dipendenti statali cresceranno meno degli altri. Per quanto riguarda la politica monetaria, il governo britannico cercherà di promuovere un’inflazione stabile e bassa. L’obiettivo della Bank of England rimarrà l’inflazione al 2 per cento. Inoltre la banca centrale inglese dovrà dare comunicazione al mercato sulle misure di politica monetaria che deciderà di assumere.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. ragnar says:

    Andatelo a spiegare a Roma… ma forse non fa comodo a troppi

  2. giuliano says:

    qui da noi, con la sinistra statalista, faranno esattamente il contrario e sprofonderemo

  3. marzio says:

    Conoscendo tutti pero’ il modo di fare di Cameron e dei suoi, aspetterei ad esultare, mi chiedo infatti quale sara’ il rovescio della medaglia, in parole povere….la fregatura….. in stile inglese. Spero di sbagliarmi!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il tempo purtroppo passa per tutti e man mano che l’età avanza la nostra cara patente B richiede revisioni più frequenti. Scopriamo assieme passo a passo la procedura da seguire

L'articolo Come rinnovare la patente B proviene da RED Live.

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download