Google+

Harvard: sul preservativo e l’Aids aveva ragione il Papa

febbraio 14, 2011 Leone Grotti

Per combattere l’Aids serve l’educazione, non il preservativo. La fedeltà sessuale fa abbassare del 13% in 10 anni i casi di infezione nello Zimbabwe. La “scandalosa” affermazione non proviene da Benedetto XVI, che fu accusato di oscurantismo per averlo detto nel 2009, ma da Daniel Halperin, docente alla Harvard University e studioso di sanità pubblica

Il preservativo non è la soluzione giusta per combattere la piaga dell’Aids in Africa. C’è un modo migliore: l’educazione. Questa volta, però, non è Benedetto XVI a dirlo ma l’università di Harvard, dati alla mano.



Aveva ragione il Papa, dunque, quando nel 2009 su un aereo diretto in Camerun si era permesso di affermare: «Non si può superare [il problema dell’Aids] con la distribuzione dei preservativi che, anzi, aumentano i problemi», c’è bisogno piuttosto di un «rinnovo spirituale e umano» nella sessualità. Parole che erano state seppellite dagli insulti e dalle accuse di tutti i grandi quotidiani del mondo.



Adesso la stessa cosa viene affermata dallo studioso di sanità pubblica Daniel Halperin, docente alla Harvard University, che in uno studio recentissimo ha preso in esame il caso dello Zimbabwe. I ricercatori hanno riscontrato che «una riduzione dei partner sessuali conduce a una decrescita delle nuove infezioni da Aids». Nel paese africano, la prevalenza del virus è caduta del 13% dal 1997 al 2007: «Non si tratta di una curva naturale – ha spiegato Halperin -. Il calo è stato troppo forte. Questo suggerisce che ciò è dovuto a cambiamenti di comportamento».



Secondo il ricercatore la storia di successo dello Zimbabwe, come riporta missiononline, avvicina il Paese di Mugabe alla vicenda dell’Uganda, la prima a promuovere una riduzione dei partner sessuali per sconfiggere l’Aids, come avvenuto negli anni Novanta a Kampala e dintorni. I numeri lo dimostrano: il crollo dell’incidenza dei sieropositivi (-13% in 10 anni) viene dimostrato nella provincia di Manicaland dove dal 1998 al 2003 sono diminuiti del 40% gli uomini che hanno ammesso di avere partner sessuali multipli: lo stesso periodo in cui – segnala Halperin – è diminuita l’incidenza del virus. Ai grandi quotidiani non resta che scagliarsi contro Harvard.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Il model year 2019 della roadster jap aggiunge 24 cv al 2 litri benzina e una serie di novità nella sicurezza. Per una roadster ancora più "jinba ittai"

L'articolo Mazda MX-5 2019, più cavalli e sicurezza proviene da RED Live.

Lanciata dal marchio inglese Oxford la linea Mint, dal caratteristico profumo di menta, comprende prodotti per la pulizia e la manutenzione dei veicoli a due ruote

L'articolo Gamma Oxford Mint Cleaning proviene da RED Live.

215 cv, 10 kg in meno e il debutto delle alette aerodinamiche. Questa versione speciale della RSV4 RF allestita con pezzi di Aprilia Racing di carne al fuoco ne mette davvero tanta. E noi ce la siamo gustata dal primo all’ultimo boccone. Al Mugello, dove le ali servono davvero.

L'articolo Prova Aprilia RSV4 RF FW 2018 proviene da RED Live.

Diventate capienti come le familiari grandi di qualche anno fa, le SW medie stanno vivendo una seconda giovinezza. Così come la Peugeot 308 SW GT Line, che ora si aggiorna nella tecnologia e diventa ancora più “connessa”. Schermo generoso e Mirror Screen La succosa novità della Peugeot 308 SW GT Line è la presenza di […]

L'articolo Peugeot 308 SW GT Line, <BR> adesso “parla” con lo smartphone proviene da RED Live.

La Casa di Noale propone due motorette brillanti ed economiche: sono le Aprilia RX e SX 125, una enduro, l’altra motard, entrambe vendute a 4.020 euro.

L'articolo Prova Aprilia RX e SX 125, per i nuovi 16enni proviene da RED Live.