Google+

Un giovane pittore tutto “spirito e foco”

maggio 12, 2011 Mariapia Bruno

Saranno le stanze del Salone del Parlamento del Castello di Udine ad ospitare – dal prossimo 4 giugno fino al 4 dicembre 2011 – le 33 grandi opere e i disegni della mostra “Il giovane Tiepolo. La scoperta della luce” dedicata al virtuoso pittore Veneziano del Settecento (Venezia, 5 marzo 1696 – Madrid, 27 marzo 1770). Si tratta dei dipinti dei primi anni della sua attività creativa, eseguiti tutti nel periodo antecedente al soggiorno udinese, iniziato nel 1726.

Allievo di Gregorio Lazzarini, il giovane Giambattista si faceva strada nella sua città natale tra i suoi contemporanei, come Federico Bencovich e Giambattista Piazzetta, avendo sempre un occhio di riguardo verso i grandi modelli cinquecenteschi, in particolare verso la lezione del Veronese. Sono proprio questi influssi, legati al dono della leggerezza nel tocco, a dare sostanza alla visione tiepolesca della luce.

Attraverso le splendide opere in mostra – tra cui spiccano il “Trionfo di Aureliano” del 1718 circa, prestato dalla Galleria Sabauda di Torino, ed “Eliodoro rapisce i tesori del Tempio” (Il sacrificio di Eliodoro) del 1726 – si potrà comprendere l’evoluzione e la maturazione dell’artista da una pittura costruita «nella» luce, definita da precise fonti di illuminazione interne all’immagine, ad una pittura costruita «con la» luce, dove forme e volumi sembrano generarsi grazie all’energia luminosa intrinseca nella materia e dove a poco a poco ogni ombra si ritrae vinta dal dominio dell’albore.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Debutta in Brasile la nuova generazione della SUV americana di medie dimensioni. Attinge allo stile dell’ammiraglia Jeep, non rinuncia a una discreta propensione all’off road e può contare su di una ricca dotazione multimediale e di sicurezza. In Europa nel 2017.

La concept car Trezor mostra al Salone di Parigi come potrebbero essere le Renault sportive di domani: elettriche, connesse e a guida anche autonoma

Lo step da 120 cv del 1.6 td Fiat è ora abbinabile alla trasmissione a doppia frizione DCT a 6 rapporti. La nuova dotazione, proposta al probabile prezzo di 1.900 euro, è dedicata alla famiglia Tipo e alla crossover 500X.

Per la nuova stagione i tecnici si concentrati soprattutto sulle prestazioni del motore. Grazie al lavoro di sviluppo, il grosso monocilindrici guadagna 6 cv e 3 Nm.

La compatta elettrica francese adotta un nuovo pacco batterie da 41 kWh che porta a 400 km l’autonomia. Debuttano il ricercato allestimento Bose e i servizi Z.E. Trip e Z.E. Pass per semplificare la ricarica presso le colonnine pubbliche. Prezzi da 25.000 euro.

banner Mailup
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana