Google+

Un giovane pittore tutto “spirito e foco”

maggio 12, 2011 Mariapia Bruno

Saranno le stanze del Salone del Parlamento del Castello di Udine ad ospitare – dal prossimo 4 giugno fino al 4 dicembre 2011 – le 33 grandi opere e i disegni della mostra “Il giovane Tiepolo. La scoperta della luce” dedicata al virtuoso pittore Veneziano del Settecento (Venezia, 5 marzo 1696 – Madrid, 27 marzo 1770). Si tratta dei dipinti dei primi anni della sua attività creativa, eseguiti tutti nel periodo antecedente al soggiorno udinese, iniziato nel 1726.

Allievo di Gregorio Lazzarini, il giovane Giambattista si faceva strada nella sua città natale tra i suoi contemporanei, come Federico Bencovich e Giambattista Piazzetta, avendo sempre un occhio di riguardo verso i grandi modelli cinquecenteschi, in particolare verso la lezione del Veronese. Sono proprio questi influssi, legati al dono della leggerezza nel tocco, a dare sostanza alla visione tiepolesca della luce.

Attraverso le splendide opere in mostra – tra cui spiccano il “Trionfo di Aureliano” del 1718 circa, prestato dalla Galleria Sabauda di Torino, ed “Eliodoro rapisce i tesori del Tempio” (Il sacrificio di Eliodoro) del 1726 – si potrà comprendere l’evoluzione e la maturazione dell’artista da una pittura costruita «nella» luce, definita da precise fonti di illuminazione interne all’immagine, ad una pittura costruita «con la» luce, dove forme e volumi sembrano generarsi grazie all’energia luminosa intrinseca nella materia e dove a poco a poco ogni ombra si ritrae vinta dal dominio dell’albore.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!
I commenti sono liberi. La redazione rimuoverà quelli offensivi.
La rassegna stampa di Tempi
MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
Banco alimentare

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sapete che il 60% delle V7 III, al momento dell’acquisto, sono richieste con almeno un accessorio montato (con prenza per quelli di ispirazione Scrambler o Dark)? Di più: per la sola V7 esistono a catalogo 200 parti speciali – fra queste ci sono ben 8 selle – mentre, se consideriamo tutti i modelli Moto Guzzi, […]

L'articolo Prova Moto Guzzi V7 III Rough, Milano e Carbon proviene da RED Live.

SCS, ovvero come ti rivoluziono il concetto di frizione. Anche MV Agusta debutta nel segmento delle trasmissioni “evolute” e lo fa con un sistema leggero e versatile. Sarà questo il futuro del cambio?

L'articolo Prova Mv Agusta Turismo Veloce Lusso SCS <br> addio frizione proviene da RED Live.

Il Biscione di Arese trova da sempre il suo habitat naturale tra i boschi del Nürburgring. È dal 1932 che le Alfa Romeo hanno un feeling particolare con i 20,832 chilometri di saliscendi dell’Inferno Verde tedesco, da quando cioè le Gran Premio Tipo B di Caracciola, Nuvolari e Borzacchini monopolizzarono un podio divenuto nel tempo […]

L'articolo Alfa Romeo Giulia e Stelvio Quadrifoglio NRING proviene da RED Live.

I circa 21 km della Nordschleife percorsi dalla super SUV ceca in poco più di 9 minuti. Con una veterana dell'Inferno Verde al volante: Sabine Schmitz

L'articolo Skoda Kodiaq RS, la SUV a 7 posti più veloce del Nürburgring proviene da RED Live.

ECCO I MIGLIORI CASCHI DA BAMBINO La legge parla chiaro: fino al raggiungimento dei 5 anni di età, i bambini non possono essere trasportati su un mezzo a due ruote. C’è di più: oltre all’età, la piccola creatura deve avere le caratteristiche fisiche necessarie (deve arrivare con i piedi alle pedane) e soprattutto indossare attrezzatura […]

L'articolo I migliori caschi da bambino proviene da RED Live.