Regeni, migranti, il rosso Bertinotti. Tre questioni aperte

Il tempismo del NYT per colpire l’Italia (e Minniti) dopo i successi sul fronte libico avallano l’ipotesi che il caso del ragazzo ucciso in Egitto sia parte di una guerra molto occidentale (anglo-franco-americana) all’Italia

Verità anche per l’Egitto

Perché le (giuste) pretese sul caso Regeni non devono impedirci di riaprire le relazioni con al-Sisi, «un baluardo contro il terrorismo». Reportage “parlamentare”