Google+

Vuoi la pillola del giorno dopo senza dirlo ai genitori? A New York c’è il “piano B”

settembre 28, 2012 Elisabetta Longo

Il dipartimento dell’educazione americana elargirà nei licei la pillola del giorno dopo e altri contraccettivi, che gli adolescenti potranno richiedere senza avvisare i propri genitori

Il New York Post racconta con stupore di come il dipartimento dell’educazione americana stia elargendo nei licei la pillola del giorno dopo e altri contraccettivi. Le infermerie scolastiche, infatti, si stanno dotando di armadietti chiamati “piano B”, contenenti contraccezione d’emergenza, una sorta di piano di controllo delle nascite per le adolescenti che non vogliono comunicare ai genitori di temere di essere rimaste incinta. Il programma si chiama “Catch – Connecting adolescents to comprehensive health” e fa parte di un piano generale della città di New York per combattere l’“epidemia” di teenager incinte, circa 7 mila solo quest’anno. Il 90 per cento di queste gravidanze non era stata prevista, e il 64 per cento non verrà portata a termine. Oltre 2.200 ragazzine sono diventate mamme e circa il 70 per cento di loro lascerà la scuola, riporta il dipartimento della sanità newyorkese.

IL PIANO B. È già successo che nei licei della grande Mela venissero distribuiti gratis preservativi agli adolescenti che si dichiaravano sessualmente attivi, ma è la prima volta che vengono promossi dei metodi ormonali anticoncezionali e soprattutto il cosiddetto piano B, la pillola del giorno dopo, da assumersi entro 72 ore dal rapporto. L’associazione nazionale delle infermiere che stanno nelle scuole vorrebbe estendere l’iniziativa ad altre città,in modo ufficiale, visto che in modo ufficioso è già partito l’anno scorso in cinque scuole, e 567 ragazze si sono affidate al “piano B”, mentre 580 hanno richiesto l’assunzione di pillola anticoncezionale classica, o degli ormoni iniettabili, che in America sono molto richiesti. In entrambi i casi occorre comunque una ricetta, e qui interviene il Catch program, che fa fare le prescrizioni dai medici del dipartimento della sanità. Il piano B, se richiesto da minorenni, prevede la ricetta obbligatoria, mentre con il Catch program basterà che lo studente racconti di avere avuto un rapporto non protetto, fare un test per vedere se è già incinta, e in caso contrario la pillola del giorno dopo è subito fornita.

TUTTI D’ACCORDO? I genitori delle 14 prossime scuole a cui verrà esteso il Catch program (per un totale di 22 mila studenti) hanno ricevuto una lettera con cui venivano informati della nuova iniziativa. Se sono contrari dovranno mandare una lettera di risposta, altrimenti alla studentessa verrà elargito quanto potrebbe richiedere. Solo un genitore su due ha firmato perché le figlie non possano ricorrere al “piano B”.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

No, decisamente la Volkswagen non poteva restare a guardare. Il segmento delle B-Suv, vale a dire delle sport utility compatte, vive un momento di grande fermento e successo. La Casa tedesca, che sinora aveva nella Tiguan la proposta più “piccola”, doveva correre ai ripari. Ecco dunque avvicinarsi la presentazione ufficiale, prevista in occasione del Salone […]

L'articolo Volkswagen T-Roc: pronta alla battaglia proviene da RED Live.

L’abito non fa il monaco. Mai affermazione fu più vera, specie nel caso della concept Infiniti Prototype 9, presentata in occasione del Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, e forte di una linea ispirata alle monoposto degli Anni ’30 e ’40. L’aspetto, come accennato, non deve però trarre in inganno: il “cuore” è decisamente […]

L'articolo Infiniti Prototype 9: sotto mentite spoglie proviene da RED Live.

Il Concorso d’Eleganza di Pebble Beach, in California, rappresenta da sempre un evento speciale per la BMW. La Casa di Monaco è infatti solita stupire presentando delle concept che anticipano modelli pressoché pronti a entrare in produzione. Quest’anno tocca a una delle roadster più affascinanti mai realizzate, oltre che una delle vetture più “anziane” della […]

L'articolo BMW Z4 Concept: una linea da urlo proviene da RED Live.

Nessuno fiati. Nessuno si muova. L’hanno fatto davvero! Hanno ridato vita alla storica sigla GSi. Un’icona per tutti i “figli degli Anni ‘80” cresciuti a pane e Opel sportive. Con buona pace della divisione OPC, la nuova versione high performance della Insignia Grand Sport – seconda generazione della berlina tedesca – tornerà a sfoggiare la […]

L'articolo Opel Insignia GSi: gradito ritorno proviene da RED Live.

Solida e ben fatta, la Seat Ateca 1.6 TDI Advance è il primo SUV della Casa spagnola. Si parte da meno di 24 mila euro chiavi in mano

L'articolo Prova Seat Ateca 1.6 TDI Advance proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download
logo EA-Group
logo EA-Group
logo La nuova Bussola quotidiana