Google+

Secondo le maestre svedesi l’omino di pan di zenzero è “razzista”

dicembre 11, 2012 Elisabetta Longo

A un bambino di dieci anni viene vietato di travestirsi con un costume del celebre dolcetto perché di color marrone e quindi “razzista”. Assurdità dal Nord Europa

In Svezia non hanno problemi solo sui generi, maschile e femminile, aboliti nell’asilo Egalia o sui cataloghi dei giocattoli. Li hanno anche sull’omino di pan di zenzero. Nella scuola elementare del paesino di Laxa la recita di Natale è stata avvolta da polemiche, diciamo così, “razziste”, contro il personaggio dell’omino di pan di zenzero.

OFFENSIVO. In occasione delle feste, ogni bambino doveva mascherarsi da un personaggio natalizio e il piccolo Mio Simiv, dieci anni, ha avuto la malaugurata idea di vestirsi da omino di pan di zenzero. Le maestre, quando l’hanno visto, gli hanno vietato di indossare quel costume, che sarebbe apparso come “offensivo”. Sua madre Jenny si è ovviamente infuriata, spiegando al giornale locale di Laxa di aver telefonato alla scuola, perché convinta che suo figlio avesse capito male. E invece le maestre hanno ribadito il concetto, spiegando che il colore marrone dell’omino (che è un biscotto umanizzato) era razzista. Inoltre, hanno continuato, il pan di zenzero con cui è fatto l’impasto originale del biscotto è pieno di sostanze potenzialmente allergeniche, pertanto irrispettose nei confronti dei bambini che magari sono allergici a certe spezie. Così l’omino è risultato essere doppiamente  colpevole.

 

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

7 Commenti

  1. Tribute to TM says:

    Ragazzino svedese:…. Io ho preso due sberle dalle suore quando ero all’asilo … Ma mi sa che tu avrai dei problemi molto grossi con le tue maestre politicamente corrette ….

    Povera generazione …. Noi siamo cresciuti che esisteva una differenza tra il bene e il male ….. A voi vi faranno uscire di testa…… Non vi invidio !!!!!!

  2. paolo delfini says:

    A certe maestre svedesi servirebbe un po’ di relax in qualche manicomio!

  3. giuseppe says:

    Veramente! Questo è il tempo dell’oscuramento della Ragione. Non si comprende più il valore dell’essenziale da ciò che è apparenza. Questo, delle maestre (ma poi sono delle vere maestre?) svedesi è un piccolo esempio dello sbandamento culturale di questa Europa bacchettona.

  4. panu says:

    Ma se il bambino/biscotto fosse stato bianco secondo queste maestre illuminate sarebbe stato sempre vietato perchè razzista? Se si sono ridicole se no sono razziste.

  5. panu says:

    Ma se il bambino biscotto fosse stato bianco secondo queste maestre illuminate sarebbe stato sempre vietato perchè razzista? Se si sono ridicole se no sono razziste.

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Dopo quattro anni, la SUV americana si rinnova a Detroit. E lo fa con un look rivisto, tanta tecnologia e nuovi angeli custodi elettronici. Top di gamma la specialistica Trailhawk

L'articolo Jeep Cherokee 2018, il restyling debutta a Detroit proviene da RED Live.

Con un look esclusivo e sospensioni più raffinate la Yamaha MT-09 SP va a porsi al vertice della gamma della hyper naked tricilindrica di Iwata. Il suo prezzo è di 10.190 euro f.c.

L'articolo Prova Yamaha MT-09 SP proviene da RED Live.

Nissan propone per il 2018 un restyling di X-Trail che rinnova senza rivoluzionare. Le forme vengono riviste e la lunghezza complessiva aumentata a vantaggio di un bagagliaio più grande. Propulsore e meccanica rimangano invariate. Andiamo a scoprirla

L'articolo Prova Nissan X-Trail 1.6 dCi 130 CVT 2WD Tekna proviene da RED Live.

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download