Google+

Nella corsa a chi garantisce più diritti ai gay (e meno ai bambini) la Germania fa un grande balzo in avanti

febbraio 20, 2013 Redazione

Ieri la Germania, andando oltre la sentenza di Strasburgo, ha concesso alle coppie gay di adottare a loro volta il bambino precedentemente adottato dal proprio partner.

Ieri una sentenza della Corte di Strasburgo ha sentenziato che due donne lesbiche austriache, una delle quali ha in precedenza avuto un figlio da un uomo da cui poi si è separata, hanno il diritto ad adottare alla pari il bambino e a creare così un nuovo nucleo famigliare stabile e a sé stante.

LA GERMANIA VA OLTRE. Ma lo stesso giorno la Germania si è dimostrata più avanti ancora nel riconoscimento dei nuovi diritti delle nuove coppie. La Corte costituzionale tedesca infatti ha rafforzato i diritti delle coppie omosessuali in materia di adozione. I giudici di Karlsruhe hanno stabilito che a partire da subito gli omosessuali legati in un’unione civile potranno adottare a loro volta il bambino precedentemente adottato dal proprio partner.

SOLITA DISCRIMINAZIONE. Il divieto “dell’adozione successiva” per le coppie omosessuali viola il principio della parità di trattamento, ha deciso la corte. Finora l’adozione successiva era concessa solo alle coppie eterosessuali sposate, mentre a gay e lesbiche era permesso soltanto di adottare il figlio naturale del loro partner, come la Corte di Strasburgo ha sentenziato. Ma per la Corte costituzionale sarebbe una inaccettabile discriminazione.

MATRIMONIO GAY TEDESCO. La Germania si sta portando avanti rispetto a Strasburgo. Il prossimo passo, già programmato da Spd e Verdi, è presentare una legge che equipari le unioni omosessuali al matrimonio sul modello francese.

Ricevi le nostre notizie via email:

Leggi gli articoli sull'app:

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per ricevere tutte le nostre notizie!

La rassegna stampa di Tempi

Tempi Motori – a cura di Red Live

Sulla breccia da 39 anni, la Classe G ha saputo resistere alle mode puntando su robustezza, affidabilità e su alcuni clienti... "importanti"

L'articolo Classe G, la storia “sporca” della off road Mercedes proviene da RED Live.

DNA OFFROAD Al Salone di Detroit 2018 la Casa della Stella ha presentato la Nuova Mercedes Classe G. Che non ha tagliato in modo brusco i ponti con il passato e – tranquilli –  non si è rammollita: a lei, le SUV moderne fanno davvero un baffo. Nel senso che la G continua ad essere […]

L'articolo Nuova Mercedes Classe G 2018: nel solco della tradizione proviene da RED Live.

Seppur presentato nel 2016, il sistema di trazione integrale della Focus RS è tutt’oggi una soluzione ingegneristica avanzata ed è raro trovarne una descrizione chiara e completa. Siete sicuri di avere capito come funziona? Leggete per scoprirlo!

L'articolo Magia elettronica! La trazione integrale della Ford Focus RS proviene da RED Live.

In attesa della prova ecco le prime informazioni sul test che ci vedrà a Valencia in sella alla nuova Ducati Panigale V4

L'articolo Ducati Panigale V4 in attesa della prova proviene da RED Live.

Al volante della SUV “low cost” che migliora nei contenuti e nella guida mantenendo invariato il prezzo. Dacia ha vinto di nuovo la scommessa e ora offre una Duster più appetibile che mai

L'articolo Prova Dacia Duster 2018 proviene da RED Live.

MailUp - Osservatorio statistico 2017 - banner download